Lou Castel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lou Castel nel film I pugni in tasca (1965)

Lou Castel, pseudonimo di Ulv Quarzéll (Bogotà, 28 maggio 1943), è un attore svedese naturalizzato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in Colombia da padre svedese e madre irlandese, è cresciuto in Giamaica, a New York ed a Stoccolma. Trasferitosi in Italia, ha frequentato il Centro sperimentale di cinematografia di Roma.

È apparso in oltre 100 film di nazionalità, generi e budget diversi. Ha lavorato in maggior parte con registi italiani, oltre che tedeschi e francesi, rivelandosi come interprete ribelle dell'opera prima di Marco Bellocchio, I pugni in tasca (1965). Attore estremamente eclettico, si è sempre orientato verso un cinema senza compromessi, militante e impegnato.

Negli anni '70 militò nella formazione della sinistra extraparlamentare denominata Partito Comunista (Marxista-Leninista) Italiano.

In Italia ha inoltre lavorato con Liliana Cavani in Francesco d'Assisi (1966), Salvatore Samperi in Grazie zia (1968), Ettore Scola in Che ora è (1989). Nel 1982 ritrova Bellocchio in Gli occhi, la bocca (1982). In seguito lavora principalmente in Francia: con Philippe Garrel realizza La nascita dell'amore e Elle a passé tant d'heures sous les sunlights, con Siegfried in Louise (take 2), con Emmanuelle Bercot in Clément e con Bertrand Bonello in Tiresia.

È apparso anche in alcuni western italiani tra cui Quién sabe? di Damiano Damiani e Requiescant di Carlo Lizzani in cui recitò al fianco di Pier Paolo Pasolini. Tra gli anni settanta ed ottanta lavora con altri grandi registi europei: Fassbinder in Attenzione alla puttana santa (1970), Claude Chabrol in Sterminate "Gruppo Zero" (Nada) (1974), e Wim Wenders in L'amico americano (1977). In seguito recita con Luis Rego nel primo film del cineasta sperimentale Joseph Morder, El Cantor.

È stato il marito dell'attrice Marcella Michelangeli, da cui ebbe il figlio Rocco Quarzell, attore anche lui.

Nel 2016 riceve lo Starlight Cinema International Award al trentaquattresimo Torino Film Festival.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN215378545 · ISNI (EN0000 0001 1507 0026 · LCCN (ENnr99003367 · GND (DE173061842 · BNF (FRcb14823851b (data) · BNE (ESXX1297952 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr99003367