Tonino De Bernardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tonino De Bernardi (Chivasso, 1937) è un regista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Tonino De Bernardi entrò nel 1967 nella Cooperativa Cinema Indipendente, con sede prima a Napoli poi a Roma. A Torino collaborò con Paolo Menzio e Pia Epremian De Silvestris. A Roma i film della Cooperativa furono spesso proiettati in rassegne presso il Filmstudio '70 (a partire dal marzo 1968). Alla Cooperativa partecipavano fra gli altri Giorgio Turi, Adamo Vergine, Alfredo Leonardi, Gianfranco Baruchello, Massimo Bacigalupo, Luca Patella, Piero Bargellini, Guido Lombardi e Anna Lajolo.

I primi film di De Bernardi rappresentavano un mondo fantastico e onirico, floreale e infantile (Vaso etrusco, 1967, e Dèi, 1968). In seguito compose lunghe e minuziose cronache in bianco e nero di una vita errante fra paesi, amici, colleghi, figlie (Definizione di spazio). Negli anni '90 cominciò ad avvalersi di mezzi professionali con il sostegno di produzioni indipendenti e occasionalmente di Rai3. Nella sua quarantennale attività artistica, Tonino De Bernardi ha collaborato con numerosi attori, tra cui Iaia Forte, Anna Bonaiuto, Mimmo Calopresti, Filippo Timi e Isabelle Huppert. Il suo cinema appartiene al filone indipendente, raramente immesso nella distribuzione commerciale. Ciononostante il cinema di Tonino De Bernardi è riconosciuto da anni a livello nazionale e internazionale[senza fonte] come attenente al cinema underground e di sperimentazione, in cui De Bernardi è stato attivo soprattutto dal 1967 agli inizi degli anni ottanta. Ha lavorato con tutti i tipi di pellicola e di video fino al digitale. Ha fondato la casa di produzione torinese Lontane Province Film, da lui stesso gestita a Casalborgone.

Ha insegnato lettere alle scuole medie fino al 1992.

La figlia Giulietta è un'attrice e ha collaborato spesso con il padre.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vaso etrusco, 1967
  • Dèi, 1968
  • A Patrizia: l'irrealtà ideale, l'oggetto d'amore, 1970
  • Elettra, 1987
  • Uccelli di terra/Uccelli che vanno, 1993
  • Piccoli orrori (Little Horrors), 1994
  • Destino o fato, 1996
  • Sorrisi asmatici, parte terza, 1997
  • Sorrisi asmatici - Fiori del destino, 1997
  • Appassionate, 1999
  • Rosatigre, 2000
  • WorkingTheStreets, 2002
  • Lei, 2002
  • Serva e padrona, 2005
  • Marlene de Sousa, 2005
  • Passato presente: Angeli laici cadono, 2006
  • Accoltellati, 2006
  • Médée miracle, 2007
  • Pane / Piazza delle Camelie, 2008
  • Butterfly - L'attesa, 2010
  • Iolanda tra bimba e corsara, 2012
  • Casa dolce casa, 2012
  • Hotel de l'Univers, 2013
  • Jour et nuit, delle donne e degli uomini perduti, 2014

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN107597877 · ISNI: (EN0000 0000 7837 9808 · LCCN: (ENn97071618 · GND: (DE120132028 · BNF: (FRcb13534042z (data)