Libertaria, Diretta, Democratica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Libertaria, Diretta, Democratica
(NL) Libertair, Direct, Democratisch (LDD)
Logo LDD.png
LeaderJean-Marie Dedecker
StatoBelgio Belgio
SedeBellevue 5
Gand
Fondazione2007
IdeologiaLiberalismo conservatore,[1]
Euroscetticismo[1]
Libertarismo di destra[2][3]
Populismo di destra[4]
Partito europeoAlleanza dei Conservatori e dei Riformisti Europei
Gruppo parl. europeoGruppo dei Conservatori e dei Riformisti Europei
Seggi Camera
0 / 150
 (2019)
Seggi Senato
0 / 40
 (2019)
Seggi Europarlamento
0 / 22
 (2019)
Sito webwww.ldd.be/

La Libertaria, Diretta, Democratica (in olandese Libertair, Direct, Democratisch, LDD) è un partito politico attivo in Belgio dal 2007. Sino al 2011 il partito si è chiamato Lista Dedecker (Lijst Dedecker).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nelle elezioni parlamentari del 2007, il partito ha conquistato cinque seggi alla Camera dei Rappresentanti e un seggio al Senato.

Analisi effettuate in seguito alle elezioni dimostrano che Lista Dedecker è stato in grado di attirare elettori provenienti da tutto lo spettro politico e da tutti i partiti politici[senza fonte]

Nelle elezioni europee del 2009, la Lista Dedecker ha ottenuto un seggio al Parlamento europeo e 8 seggi al Parlamento fiammingo, nonostante i sondaggi pre-elettorali che avevano indicato una quota maggiore dei voti per la Lista Dedecker[5].

Il partito ha in seguito subito un calo dei consensi, ottenendo il 2,3% e un seggio alla Camera alle elezioni parlamentari del 2010[6], lo 0,4% e nessun seggio a quelle del 2014[7].

Dedecker si è candidato come indipendente all'interno del partito liberal-conservatore Nuova Alleanza Fiamminga alle elezioni del 2019, venendo eletto[8][9].

Ideologia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato da Jean-Marie Dedecker, il suo programma è basato sul libero mercato e la libera impresa, la lotta contro sprechi e la corruzione, la riduzione della burocrazia, la deregulation e su una maggiore indipendenza delle Fiandre.

Il partito è ampiamente considerato come liberale sulle questioni sociali, nonostante abbia una forte ala conservatrice e tradizionalista. A livello europeo, si allea con euroscettici moderati come i conservatori britannici, il Partito Democratico Civico della Repubblica Ceca e il polacco Diritto e Giustizia. Appartiene al Gruppo dei Conservatori e dei Riformisti Europei.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Parties and elections - Flanders, su parties-and-elections.eu. URL consultato il 30 novembre 2012.
  2. ^ web.archive.org, https://web.archive.org/web/20190502151831/http://parties-and-elections.eu/belgium.html.
  3. ^ theguardian.com, https://www.theguardian.com/politics/2009/jun/08/conservative-alliance-european-union.
  4. ^ books.google.com, https://books.google.com/books?id=cRy2H220Gi4C&pg=PA27.
  5. ^ ecpr (PDF), su lirias.kuleuven.be.
  6. ^ Elections 2010 - Chamber -, su polling2010.belgium.be. URL consultato il 26 aprile 2020.
  7. ^ Elections 2014 - Chamber - List Results Kingdom -, su polling2014.belgium.be. URL consultato il 26 aprile 2020.
  8. ^ Wikiwix's cache, su archive.wikiwix.com. URL consultato il 26 aprile 2020.
  9. ^ Wikiwix's cache, su archive.wikiwix.com. URL consultato il 26 aprile 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]