Geolibertarismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il geolibertarismo è un movimento politico che concilia libertarismo e georgismo (o geoismo).[1][2]

I geolibertari sono sostenitori del geoismo, che è l'idea che tutte le risorse naturali – la terra soprattutto – sono beni comuni ai quali tutti gli individui hanno un eguale diritto di accesso; quindi se gli individui reclamano la terra come loro proprietà privata devono pagare un affitto alla comunità per averla.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Foldvary, Fred E. Geoism and Libertarianism. The Progress Report
  2. ^ Karen DeCoster, Henry George and the Tariff Question, April 19, 2006.