Henry David Thoreau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Questa è, di fatto, la definizione di una rivoluzione pacifica, se una simile rivoluzione è possibile. Se l'esattore delle tasse, od ogni altro pubblico ufficiale, mi chiede, come uno ha fatto, "Ma cosa devo fare?" la mia risposta è, "Se vuoi davvero fare qualcosa, rassegna le dimissioni". Quando il suddito si è rifiutato di obbedire, e l'ufficiale ha rassegnato le proprie dimissioni dall'incarico, allora la rivoluzione è compiuta. »
(Henry David Thoreau, Disobbedienza civile)
Henry David Thoreau

Henry David Thoreau, nato David Henry Thoreau[1] (Concord, 12 luglio 1817Concord, 6 maggio 1862), è stato un filosofo, scrittore e poeta statunitense.

Firma di Thoreau

Fu uno dei membri principali della corrente del trascendentalismo ed è principalmente noto per lo scritto autobiografico Walden, ovvero La vita nei boschi, una riflessione sul rapporto dell'uomo con la natura, e per il saggio Disobbedienza civile in cui sostiene che è ammissibile non rispettare le leggi quando esse vanno contro la coscienza e i diritti dell'uomo, ispirando in tal modo i primi movimenti di protesta e resistenza non violenta. Il filosofo Stanley Cavell lo considera, insieme a Ralph Waldo Emerson, una delle "menti filosofiche più sottovalutate che l'America abbia prodotto".[2]

La vita[modifica | modifica sorgente]

Nato in una famiglia modesta, si laureò all'Università di Harvard nel 1837. Intrattenne una profonda amicizia con Ralph Waldo Emerson e con altri pensatori trascendentalisti. Vicino a tale concezione, il suo riformismo partiva dall'individuo, prima che dalla collettività, e difendeva uno stile di vita in profondo contatto con la natura.

La morte del fratello John, avvenuta nel 1842, fu per lui un grande dolore. La scrittura del libro-diario Una settimana sui fiumi Concord e Merrimack (1839–1849) lo aiutò nel suo tentativo di superare la perdita del fratello e di tenerne viva la memoria. Forte il credo nel principio della reincarnazione, il quale percorre tutta l'opera attraverso puntuali digressioni sulle filosofie orientali e l'interessante uso simbolico del fiume come elemento di rinascita e continuità, presente sia nelle filosofie Orientali che Occidentali. Nel 1845, per sperimentare una vita semplice e protestare contro il governo, si stabilì in una piccola capanna da lui stesso costruita presso il lago (o stagno) di Walden (Walden Pond), nei pressi di Concord (Massachusetts). Qui poté dedicarsi a tempo pieno alla scrittura e all'osservazione della natura. Dopo due anni, nel 1847, lasciò il lago di Walden per vivere col suo amico e mentore Ralph Waldo Emerson e la sua famiglia a Concord.

Nel 1846 Thoreau rifiutò di pagare la tassa che il governo imponeva per finanziare la guerra schiavista al Messico, da lui giudicata moralmente ingiusta e contraria ai principi di libertà, dignità e uguaglianza degli Stati Uniti. Per questo fu incarcerato per una notte e liberato il giorno successivo quando, tra le sue vibrate proteste, sua zia pagò la tassa per lui. Nel 1849 scrisse il saggio Disobbedienza civile. Nel 1854 pubblicò Walden, ovvero La vita nei boschi, nel quale descriveva la sua esperienza di vita sul lago Walden.

Morì nel 1862 a Concord, la sua città natale.

Le opere[modifica | modifica sorgente]

Walden ovvero Vita nei boschi[modifica | modifica sorgente]

Walden ovvero Vita nei boschi è il resoconto dell'avventura dell'autore, che dedicò oltre due anni della propria vita, per l'esattezza dal 4 luglio 1845 al 6 settembre 1847, a cercare un rapporto intimo con la natura e insieme a ritrovare se stesso in una società che non rappresentava ai suoi occhi i veri valori da seguire, ma solo l'utile mercantile. L'opera è stata analizzata in prospettiva filosofica da Cavell in The Senses of Walden, dove emerge come un autentico classico della filosofia americana e mondiale.

Il suo fu un esperimento avente per obiettivo quello di cercare la conciliazione tra artista e il mondo naturale grazie all'ottimismo scaturito dal considerare l'uomo come artefice del proprio destino e come essere dipendente da sensazioni ed emozioni. Il libro fu scritto quasi interamente durante il soggiorno di Thoreau in una capanna, costruita in gran parte da solo, sulle sponde del lago Walden che si trova vicino alla cittadina di Concord in Massachusetts. Durante il suo soggiorno Thoreau descrisse la sua vita, soprattutto negli ambiti naturalistici, soffermandosi su una descrizione dettagliata del lago e della zona in cui soggiornava, caratterizzata dalla presenza di numerosi laghi di media e piccola dimensione. Walden fu per Thoreau il libro di maggior successo, il cui testo fu riscritto ben sette volte prima della pubblicazione avvenuta nel 1854. La sua fu una prova di sopravvivenza ed insieme una testimonianza all'umanità: l'uomo riesce a vivere anche in condizioni di povertà materiale e anzi da queste può trarre una maggior felicità nel saper apprezzare maggiormente le piccole cose. Cavell ha inoltre rilevato somiglianze notevoli fra la riflessione sull'essere e l'abitare di Thoreau e quella di Martin Heidegger.

Disobbedienza civile[modifica | modifica sorgente]

« Non mi interessa seguire il percorso del mio dollaro (ammesso ch'io possa farlo, finché questo non compra un uomo, o un moschetto con il quale sparare a qualcuno, il dollaro è innocente), ma mi preoccupo di seguire gli effetti della mia obbedienza. »
(Henry David Thoreau, Disobbedienza civile)

Scritto nel 1849, il saggio Disobbedienza civile contiene il pensiero di Thoreau in merito agli ideali proclamati nel 1776 nella dichiarazione di indipendenza degli Stati Uniti d'America e la sua decisa opposizione alla guerra messicano-statunitense. Egli riteneva che il conflitto fosse ingiusto e ben sapeva che non poteva svolgersi se non col consenso e col contributo economico dei cittadini. Quindi decise di violare apertamente la legge e di non pagare le tasse, accettando la reclusione in carcere che questo gesto comportava. Nel saggio Thoreau si impegnava a negare il principio del potere assoluto della maggioranza, sostenendo l'esistenza di limiti che neppure la volontà popolare può oltrepassare e che consistono nei diritti fondamentali dell'uomo, in particolare delle minoranze: per questo Thoreau è considerato uno dei padri del concetto giuridico di limite, alla base del costituzionalismo novecentesco. L'opera fu letta anche da Tolstoj, Gandhi e Martin Luther King per i quali fu fonte di ispirazione per la lotta nonviolenta.

Elenco delle opere (incompleto)[modifica | modifica sorgente]

  • Una settimana sui fiumi Concord e Merrimack (titolo originale: A Week on the Concord and Merrimack Rivers), 1849
  • Disobbedienza civile (titolo originale: Civil Disobedience), o Resistenza al governo Civile (Resistance to Civil Government), 1849
  • Walden, ovvero La vita nei boschi (titolo originale: Walden; or, Life in the Woods), o semplicemente Walden, 1854
  • Apologia per John Brown (titolo originale: A Plea for Captain John Brown), 1859

Di pubblicazione postuma (incompleto)[modifica | modifica sorgente]

  • Camminare (titolo originale: Walking), 1863
  • Le escursioni (titolo originale: Excursions), 1863
  • Vita senza principi (titolo originale: Life Without Principle), 1863
  • I boschi del Maine (titolo originale: The Maine Woods), 1864
  • Cape Cod, un luogo dell'anima americana (titolo originale: Cape Cod), 1865
  • Un americano in Canada. Scritti antischiavisti e riformatori (titolo originale: A Yankee in Canada: with Anti-Slavery and Reform Papers), 1866

Traduzioni scelte[modifica | modifica sorgente]

  • Walden, Piero Sanavio, BUR, 2013
  • Tinte autunnali, Chiara Gallese, Galassia Arte, 2012.
  • La semplice verità. I diari inediti, Piano B, 2012.
  • Cape Cod, Donzelli, 2011.
  • Se tremi sull'orlo. Lettere a un cercatore di sé, Donzelli, 2010.
  • Uomini non sudditi, Piano B, 2010.
  • La Disobbedienza civile(con Apologia per John Brown), Piero Sanavio, RCS, 2010
  • Walden, Donzelli, 2005.
  • Opere Scelte (contiene: Storia naturale del Massachusetts; Le mele selvatiche; Una settimana sui fiumi Concord e Merrimack; Walden ovvero la vita nei boschi; Capo Cod; Saggi politici) Piero Sanavio, Venezia, 1958.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cain, op. cit., p. 11.
  2. ^ (EN) Stanley Cavell, Cities of Words. Pedagogical Letters on a Register of the Moral Life, Cambridge, Harvard University Press, 2005, pp. 12-13

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Pero Sanavio, "Gli alfabeti di H. D. Thoreau" (pp. 9-55; riedizione ampliata delle ediz. del 1988 e 1990)in Walden, Milano B.U.R., 2013.
  • Paolucci, Stefano, Non ti porti una candela per vedere sorgere il sole, in R. W. Emerson, H. D. Thoreau, La semplice verità. I diari inediti, Piano B, Prato 2012.
  • Paolucci, Stefano, Quando due anime corrispondono, in H. D. Thoreau, Se tremi sull'orlo. Lettere a un cercatore di sé, Donzelli, Roma 2010.
  • (EN) Stanley Cavell, A historical guide to Henry David Thoreau, Chicago, University Of Chicago Press, 2000. ISBN 978-0-226-09813-5.
  • (EN) William E. Cain, The Senses of Walden: An Expanded Edition, Oxford, Oxford University Press, 1992. ISBN 978-0-19-513863-4.
  • Riccardo Ianniciello, Elogio della semplicità. Henry David Thoreau: la natura come musa ispiratrice, Oxford, Castelnuovo Cilento, 2008. ISBN 88-95637-10-0.
  • Piero Sanavio, "Introduzione generale(pp. xv-xlv) e "Introduzioni alle diverse opere" in Opere Scelte di H.D. Thoreau, Neri Pozza, Venezia, 1958.
  • Biancamaria Tedeschini Lalli, Henry David Thoreau, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 1954. ISBN 88-95637-10-0.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 68936476 LCCN: n78095600