Principio di non aggressione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il principio (o assioma) di non aggressione o principio di non coercizione (acronimo PNA o NAP in inglese) è una istanza morale che ritiene intrinsecamente illegittima l'aggressione, definita come la minaccia o l'uso di violenza, contro una persona o l'altrui legittima proprietà.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il principio così formulato, svincolato da tradizioni non violente e pacifiste proprie di molte fedi religiose e credo politici (ad esempio quello che si trova nella cosiddetta etica della reciprocità o regola d'oro), è stato propugnato a partire dalla seconda metà del XX secolo dai libertari come Murray Rothbard ed è considerato alla base della filosofia del libertarismo di tradizione anglosassone e dell'anarco-capitalismo rothbardiano.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Viene dunque condannata qualsiasi azione non richiesta che affligge fisicamente la proprietà di un individuo, incluso il corpo della persona, a prescindere dal fatto che il risultato di questa azione sia dannoso, benefico o neutrale per il proprietario, sono considerati violenti quando sono contro la volontà del proprietario e interferiscono con i suoi diritti di autodeterminazione, come si intende nei principi libertari di proprietà privata.

I libertarians considerano la proprietà e la libertà di contratto tra individui come una estensione del diritto alla proprietà di se stessi. Quindi, violare o rubare la proprietà di qualcuno per un libertario coincidono con l'aggredire lo stesso individuo; questo viene quindi incluso tra le violazioni del PNA. I sostenitori del PNA lo usano per definire e rifiutare furto, vandalismo, assalto, stupro e frode, non con le motivazioni morali rintracciabili ad esempio nella teologia delle religioni, ma con istanze economiche comuni al proprietarianism. Contrariamente al pacifismo, il principio di non aggressione non preclude l'uso della violenza al fine di autodifesa o per difendere altre persone.

Molti sostenitori del PNA si oppongono alle leggi per crimini senza vittime, tassazioni e leva militare. Il PNA è alle fondamenta delle scuole nell'area del libertarianism.[1][2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Phred Barnet, The Non-Aggression Principle (Americanly Yours, April 14, 2011), su americanlyyours.com. URL consultato il 22 novembre 2011.
  2. ^ US Libertarian Party, "I certify that I oppose the initiation of force to achieve political or social goals" (US Libertarian Party Membership Form), su lp.org. URL consultato il 24 novembre 2011.
  3. ^ Stephan Kinsella, The relation between the non-aggression principle and property rights (Mises Economics Blog, October 4, 2011), su blog.mises.org. URL consultato il 25 novembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]