Che cos'è la proprietà?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Che cos'è la proprietà?
Titolo originale Q'est-ce que la propriété ? ou Recherche sur le principe du Droit et du Gouvernment
Proudhonpropietat.JPG
Autore Pierre-Joseph Proudhon
1ª ed. originale 1840
Genere saggio
Lingua originale francese

Che cos'è la proprietà? è un testo del filosofo francese Pierre-Joseph Proudhon, pubblicato nel 1840.

Nel testo, Proudhon espone la tesi secondo la quale la proprietà è un furto, in quanto il proprietario di un'impresa acquisirebbe un reddito appropriandosi solo del valore lavoro collettivo degli operai, il cui salario non corrisponderebbe alla quantità di lavoro. "La proprietà è un furto; non perché sia frutto di appropriazione violenta, bensì chi la detiene ne fa uso a proprio vantaggio e a danno della collettività."

Nel solco di questa tesi, Proudhon propone la sostituzione della proprietà con il possesso, garantendo così ai lavoratori di lavorare come liberi associati in grado di generare plusvalore.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN6847147270386135700008