Taiyo Yamanouchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Hyst)
Jump to navigation Jump to search
Hyst
NazionalitàItalia Italia
GenereAlternative hip hop
Conscious hip hop
Periodo di attività musicale1999 – in attività
EtichettaDOJO Music
Album pubblicati4
Studio3
Raccolte1

Taiyo Yamanouchi, noto anche con lo pseudonimo di Hyst (Roma, 4 luglio 1975), è un attore e rapper italiano, fratello maggiore del rapper Jesto.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Taiyo Yamanouchi è figlio dell'annunciatrice radiotelevisiva e speaker del TG3 Teresa Piazza e dell'attore giapponese Haruhiko Yamanouchi,[1] nonché fratello maggiore del rapper Jesto.

Attività di attore[modifica | modifica wikitesto]

Yamanouchi entra nel mondo della televisione all'età di vent'anni, recitando nel 1995 ne Il giorno del Nerkiopiteco, un B-Movie amatoriale demenziale curato da Fabio "Ceppaflex" Pinci, suo amico personale e cantante dei Prophilax. Hyst recita nelle miniserie TV Ultimo - La sfida (1999) ed Ultimo - L'infiltrato (2004), entrambi diretti da Michele Soavi. Nel 2006 conduce il programma di Rai 3 Tintoria show insieme a Carolina Marconi, ed è presente nel cast della sit-com Sweet India, in onda su Rai 2. Nel 2007 conduce la seconda serie di Tintoria show insieme a Belén Rodríguez. Nel 2008 ritorna su Rai 3 con la terza serie di Tintoria show accanto ad Ainett Stephens e Lisa Fusco, quindi torna al cinema nel film Questa notte è ancora nostra diretto da Paolo Genovese e Luca Miniero. Nel 2010 Hyst recita nella commedia teatrale Molto rumore per nulla, di William Shakespeare, al Globe Theatre di Roma sotto la regia di Loredana Scaramella. Nel 2018 interpreta il ruolo di un ex malavitoso giapponese nella puntata Yakuza della serie televisiva L'ispettore Coliandro.

Attività musicale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver partecipato al progetto HP che si ferma alla produzione dell'album Ipotesi del 1999, come Hyst produce l'album d'esordio del fratello Jesto, Il mio primo e ultimo disco.

Partecipa all'edizione 2006 della freestyle battle 2theBeat, classificandosi penultimo nella serata eliminatoria che lo vede protagonista insieme a Ensi, Kiave e Rob. Fonda la crew/label di hip hop italiano, la Alto Entertainment, che annovera artisti come gli Apachekipe, Saga, Jimmy, Jesto, Rancore e se stesso. Il progetto di etichetta indipendente viene meno a seguito delle defezioni di Rancore e Saga che preferiscono percorrere sentieri solisti. Fa parte del collettivo Blue-Nox insieme ad altri importanti esponenti della scena rap italiana come: Kiave, Ghemon, Mecna, Negrè, i DJ's Impro e Rafè e il DJ e produttore Macro Marco. Il collettivo si esibisce sia separato, con uno o più artisti, o presentando lo show completo portando in scena più di due ore di rap.

Partecipa al progetto Opencinema, società di produzione cinematografica fondata da Mario Calamita, con cui realizza il lungometraggio horror Bloodline, distribuito da Cecchigori Group, in qualità di direttore artistico, casting director, acting coach; in più realizza dei bozzetti preparatori, collabora alla sceneggiatura e alla fase di post produzione.

Da alcuni anni si dedica alla regia di videoclip, realizzandone più di venti in meno di due anni, gli ultimi dei quali soprattutto per i soci della crew Blue-Nox.

Organizza e gestisce lui stesso, con la collaborazione di Rey (Red Lights Ent.) l'evento hip hop chiamato Ghetto Heaven, che per due stagioni anima l'underground romano, in cui porta a suonare a Roma personaggi come Clementino, i OneMic, Mistaman e Unlimited Struggle e realizzando presentazioni degli album Alto Ent. come quelli di Jesto e in cui contribuisce all'affermazione di nuove leve come l'Xtreme Team di Canesecco e Gemitaiz. Conduce Dalla strada alla scena, contest hip hop romano al Mitreo e diverse serate organizzate al Rashomon.

Partecipa al rap contest di Esa aka El Presidente Capitan Futuro poi vinto dal rapper Mezzosangue. Nel 2010 esce per la Alto Entertainment il suo secondo album in studio Alto, producendo tutte le tracce e collaborando con gruppi e artisti di livello nazionale come Kiave, Clementino, Willie Peyote, Cor Veleno e Ghemon.

Nel 2014 esce per la Macro Beats Records il suo terzo album studio Mantra. Nei featuring oltre al fratello Jesto troviamo E-Green, Mistaman e Kiave.

Altri lavori ed esperienze[modifica | modifica wikitesto]

Diplomatosi al IV Liceo artistico Alessandro Caravillani lavora spesso nell'ambito dell'illustrazione. A 20 anni pubblica, insieme ad altri amici, il libro Elish di cui è coautore e principale illustratore. Lavora come storyboard artist e concept designer per cortometraggi, lungometraggi, spot e programmi televisivi. Avendo praticato arti marziali in alcune occasioni crea dei gruppi di studio in cui lavora come insegnante, in particolare per l'infanzia, sviluppando un concetto di pratica propedeutica, e con gruppi di donne, studiando un metodo di avvicinamento al combattimento per le donne. Compete a livello nazionale nella disciplina del sanda durante il periodo in cui si allena con il maestro Danilo Capuzi, direttore della palestra Otzuka Club.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Extended play[modifica | modifica wikitesto]

  • 2012 − Hystory EP
  • 2016 − Minuetto
  • 2019 − Notturno in Mi, vol. 1
  • 2020 − Notturno in Mi, vol. 2

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 − Fedez feat. Hyst - Ultima cena
  • 2009 − Xtreme Team feat. Hyst - Nun lo so
  • 2010 − Gemitaiz feat. Hyst - Puoi
  • 2011 − Jack the Smoker feat. Hyst - Una volta almeno
  • 2011 − Acque Luride Oscure feat. Hyst - Spaccacuore
  • 2012 − Mecna feat. Hyst - Due passi
  • 2012 − Rew&Shade feat. Hyst - Giù con noi
  • 2012 − Primo feat. Hyst - Con la morte non si scherza
  • 2013 − Funk Shui Project feat. Hyst - Piuttosto niente
  • 2014 − Jesto feat. Hyst - Non so mentire
  • 2015 − Jesto feat. Hyst - Messiah

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Taiyo Yamanouchi: un rapper in Tintoria, su musicalnews.com. URL consultato il 26 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]