Gran Premio motociclistico d'Aragona 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aragona GP d'Aragona 2014
846º GP della storia del Motomondiale
14ª prova su 18 del 2014
Motorland Aragón FIM.svg
Data 28 settembre 2014
Nome ufficiale Gran Premio Movistar de Aragón
Circuito Motorland Aragón
Percorso 5,078 km
Clima nuvoloso Moto3 e Moto2, pioggia MotoGP
Risultati
MotoGP
220º GP nella storia della classe
Distanza 23 giri, totale 116,794 km
Pole position Giro veloce
Spagna Marc Márquez Spagna Jorge Lorenzo
Honda in 1'47.187 Yamaha in 1'49.107
(nel giro 5 di 23)
Podio
1. Spagna Jorge Lorenzo
Yamaha
2. Spagna Aleix Espargaró
Forward Yamaha
3. Regno Unito Cal Crutchlow
Ducati
Moto2
82º GP nella storia della classe
Distanza 21 giri, totale 106,638 km
Pole position Giro veloce
Spagna Maverick Viñales Svizzera Thomas Lüthi
Kalex in 1'54.073 Suter in 1'54.254
(nel giro 17 di 21)
Podio
1. Spagna Maverick Viñales
Kalex
2. Spagna Esteve Rabat
Kalex
3. Francia Johann Zarco
Caterham Suter
Moto3
48º GP nella storia della classe
Distanza 20 giri, totale 101,560 km
Pole position Giro veloce
Spagna Álex Rins Italia Romano Fenati
Honda in 1'58.318 KTM in 2'00.176
(nel giro 19 di 20)
Podio
1. Italia Romano Fenati
KTM
2. Spagna Álex Márquez
Honda
3. Regno Unito Danny Kent
Husqvarna

Il Gran Premio motociclistico d'Aragona 2014 è stato la quattordicesima prova del motomondiale del 2014.

Le gare si sono disputate il 28 settembre 2014 presso la Ciudad del Motor de Aragón di Alcañiz. Nelle tre classi i vincitori sono stati: Jorge Lorenzo in MotoGP, Maverick Viñales in Moto2 e Romano Fenati in Moto3.

MotoGP[modifica | modifica wikitesto]

Vittoria in questa classe per Jorge Lorenzo, che ottiene così la sua prima vittoria stagionale, cinquantatreesima della sua carriera nel motomondiale. Il pilota spagnolo alla guida della Yamaha YZR-M1, vince cambiando moto quando mancavano sette giri al termine della gara, visto l'arrivo della pioggia. Cade invece a tre giri dalla fine quando si trovava in testa alla corsa, Marc Márquez, il pilota del team Repsol Honda, a differenza del vincitore, decide di non cambiare moto, mantenendo quella con assetto e gomme da asciutto quando l'asfalto era completamente bagnato. Lo stesso errore viene commesso anche dal compagno di squadra di Márquez, Dani Pedrosa, che, in seconda piazza ed in lotta per la prima posizione con il compagno di squadra, decide anche lui di non effettuare il cambio moto, cadendo il giro precedente a quello in cui cade Márquez. Lorenzo, cambiando moto immediatamente alle prime avvisaglie di pioggia, approfitta delle cadute dei due piloti del team Repsol Honda (che rialzatisi, portano a compimento solo la 13ª posizione Márquez e la 14ª Pedrosa) tagliando per primo il traguardo, con Aleix Espargaró secondo su Forward Yamaha e terza la Ducati Desmosedici di Cal Crutchlow, con quest'ultimo che perde per soli 17 millesimi la volata per la seconda piazza. Primo piazzamento a podio in MotoGP per Aleix Espargaró, che coincide anche con il primo podio per una motocicletta con specifiche Open.

Caduto dopo aver percorso solo tre giri Valentino Rossi, la classifica mondiale vede Márquez confermarsi primo con 292 punti, Pedrosa secondo con 217 punti e Rossi fermo al terzo posto con 214 punti.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
99 Spagna Jorge Lorenzo Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 23 44min 20s 406ms 25
41 Spagna Aleix Espargaró NGM Forward Racing Forward Yamaha 23 +10.295 10º 20
35 Regno Unito Cal Crutchlow Ducati Team Ducati Desmosedici 23 +10.312 16
6 Germania Stefan Bradl LCR Honda MotoGP Honda RC213V 23 +11.718 13
38 Regno Unito Bradley Smith Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 23 +29.483 11º 11
44 Spagna Pol Espargaró Monster Yamaha Tech 3 Yamaha YZR-M1 23 +29.686 10
19 Spagna Álvaro Bautista GO&FUN Honda Gresini Honda RC213V 23 +29.763 15º 9
7 Giappone Hiroshi Aoyama Drive M7 Aspar Honda RCV1000R 23 +37.841 14º 8
69 Stati Uniti Nicky Hayden Drive M7 Aspar Honda RCV1000R 23 +42.957 18º 7
10º 45 Regno Unito Scott Redding GO&FUN Honda Gresini Honda RCV1000R 23 +53.937 16º 6
11º 9 Italia Danilo Petrucci Octo IodaRacing ART 23 +59.824 20º 5
12º 15 San Marino Alex De Angelis NGM Forward Racing Forward Yamaha 23 +1'00.718 19º 4
13º 93 Spagna Marc Márquez Repsol Honda Honda RC213V 23 +1'15.227 3
14º 26 Spagna Dani Pedrosa Repsol Honda Honda RC213V 23 +1'24.526 2
15º 68 Colombia Yonny Hernández Energy T.I. Pramac Racing Ducati Desmosedici 23 +1'38.255 13º 1
16º 70 Regno Unito Michael Laverty Paul Bird Motorsport PBM 22 +1 giro 21º
17º 63 Francia Mike Di Meglio Avintia Racing Avintia GP14 22 +1 giro 23º
18º 23 Australia Broc Parkes Paul Bird Motorsport PBM 22 +1 giro 22º
19º 8 Spagna Héctor Barberá Avintia Racing Ducati Desmosedici 22 +1 giro 12º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
4 Italia Andrea Dovizioso Ducati Team Ducati Desmosedici 18
46 Italia Valentino Rossi Movistar Yamaha MotoGP Yamaha YZR-M1 3
29 Italia Andrea Iannone Pramac Racing Ducati Desmosedici 1
17 Rep. Ceca Karel Abraham Cardion AB Motoracing Honda RCV1000R 1 17º

Moto2[modifica | modifica wikitesto]

Maverick Viñales con la Kalex Moto2 del team Paginas Amarillas HP 40, dopo la pole position ottenuta nelle qualifiche, vince anche la gara, con Esteve Rabat del team Marc VDS Racing secondo sul traguardo davanti al terzo, Johann Zarco con la Caterham Suter. Per Viñales si tratta della seconda affermazione stagionale in Moto2, quattordicesima della sua carriera nel motomondiale.

La classifica mondiale vede Rabat rafforzare la sua leadership con 278 punti, secondo staccato di 33 punti si trova Mika Kallio (che vede aumentare il suo distacco dal vertice della classifica, giungendo solo settimo in questa gara) e Viñales terzo con 204 punti (74 punti di ritardo da Rabat).

Da segnalare in questa gara il ride through inflitto a Jonas Folger a causa di una falsa partenza, mentre la sola variazione nella lista dei partecipanti rispetto l'ultimo GP riguarda Kenny Noyes, che viene ingaggiato dal Teluru Team JiR Webike al posto dell'infortunato Tetsuta Nagashima.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
40 Spagna Maverick Viñales Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 21 40min 16s 321ms 25
53 Spagna Esteve Rabat Marc VDS Racing Kalex Moto2 21 +1.285 20
5 Francia Johann Zarco AirAsia Caterham Caterham Suter 21 +4.876 16
12 Svizzera Thomas Lüthi Interwetten Sitag Suter MMX2 21 +5.033 13
21 Italia Franco Morbidelli Italtrans Racing Kalex Moto2 21 +5.960 11
77 Svizzera Dominique Aegerter Technomag carXpert Suter MMX2 21 +6.405 10
36 Finlandia Mika Kallio Marc VDS Racing Kalex Moto2 21 +6.525 9
81 Spagna Jordi Torres Mapfre Aspar Suter MMX2 21 +17.313 13º 8
22 Regno Unito Sam Lowes Speed Up Speed Up SF14 21 +18.148 20º 7
10º 23 Germania Marcel Schrötter Tech 3 Tech 3 Mistral 610 21 +19.693 10º 6
11º 55 Malesia Hafizh Syahrin Petronas Raceline Malaysia Kalex Moto2 21 +20.948 17º 5
12º 11 Germania Sandro Cortese Dynavolt Intact GP Kalex Moto2 21 +21.110 4
13º 39 Spagna Luis Salom Paginas Amarillas HP 40 Kalex Moto2 21 +22.665 15º 3
14º 88 Spagna Ricard Cardús Tech 3 Tech 3 Mistral 610 21 +24.403 19º 2
15º 30 Giappone Takaaki Nakagami IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 21 +24.465 1
16º 60 Spagna Julián Simón Italtrans Racing Kalex Moto2 21 +27.402 11º
17º 8 Regno Unito Gino Rea AGT REA Racing Suter MMX2 21 +39.660 24º
18º 97 Spagna Román Ramos QMMF Racing Speed Up SF14 21 +39.862 29º
19º 25 Malesia Azlan Shah IDEMITSU Honda Team Asia Kalex Moto2 21 +40.073 32º
20º 96 Francia Louis Rossi SAG Team Kalex Moto2 21 +40.185 21º
21º 54 Italia Mattia Pasini NGM Forward Racing Kalex Moto2 21 +40.751 16º
22º 14 Thailandia Ratthapark Wilairot AirAsia Caterham Caterham Suter 21 +41.064 27º
23º 94 Germania Jonas Folger AGR Team Kalex Moto2 21 +41.258 12º
24º 84 Italia Riccardo Russo Tasca Racing Suter MMX2 21 +42.181 30º
25º 7 Italia Lorenzo Baldassarri Gresini Moto2 Suter MMX2 21 +42.275 25º
26º 70 Svizzera Robin Mulhauser Technomag carXpert Suter MMX2 21 +42.410 28º
27º 4 Svizzera Randy Krummenacher Octo IodaRacing Suter MMX2 21 +44.360 31º
28º 20 Francia Florian Marino NGM Forward Racing Kalex Moto2 21 +47.565 26º
29º 18 Spagna Nicolás Terol Mapfre Aspar Suter MMX2 21 +49.743 22º
30º 10 Thailandia Thitipong Warokorn APH PTT The Pizza SAG Kalex Moto2 21 +1'05.670 33º

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
49 Spagna Axel Pons AGR Team Kalex Moto2 12 18º
9 Stati Uniti Kenny Noyes Teluru Team JiR Webike TSR 6 34º
19 Belgio Xavier Siméon Federal Oil Gresini Suter MMX2 4 14º
95 Australia Anthony West QMMF Racing Speed Up SF14 4 23º

Moto3[modifica | modifica wikitesto]

Quarta vittoria stagionale in questa gara per Romano Fenati che, partito con la sua KTM RC 250 GP dalla quinta fila dello schieramento di partenza con il tredicesimo tempo in qualifica, recupera posizioni, tagliando per il primo il traguardo finale. Secondo posto con 57 millesimi di ritardo dal primo per Álex Márquez con la Honda NSF250R, davanti alla Husqvarna FR 250 GP di Danny Kent.

Caduto quando mancavano tre giri alla fine della gara Jack Miller (chiude ultimo la gara, dopo essere ripartito), l'australiano perde la prima posizione in campionato. La classifica generale vede adesso al primo posto Márquez con 206 punti totali, scende secondo Miller che resta fermo a quota 195 punti, mentre al terzo con 188 punti si trova Álex Rins (che totalizza tredici punti in questa gara con il quarto posto).

Per quel che concerne la lista dei partecipanti, Jasper Iwema viene designato dal team CIP a sostituire per le restanti gare della stagione Bryan Schouten.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Pilota Squadra Motocicletta Giri Tempo Griglia Punti
5 Italia Romano Fenati SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP 20 40min 52s 209ms 13º 25
12 Spagna Álex Márquez Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 20 +0.057 20
52 Regno Unito Danny Kent Red Bull Husqvarna Ajo Husqvarna FR 250 GP 20 +0.283 16
42 Spagna Álex Rins Estrella Galicia 0,0 Honda NSF250R 20 +11.631 13
84 Rep. Ceca Jakub Kornfeil Calvo Team KTM RC 250 GP 20 +18.382 12º 11
33 Italia Enea Bastianini Junior Team GO&FUN KTM RC 250 GP 20 +19.259 10
44 Portogallo Miguel Oliveira Mahindra Racing Mahindra MGP3O 20 +23.706 20º 9
41 Sudafrica Brad Binder Ambrogio Racing Mahindra MGP3O 20 +24.773 15º 8
23 Italia Niccolò Antonelli Junior Team GO&FUN KTM RC 250 GP 20 +37.023 7
10º 10 Francia Alexis Masbou Ongetta-Rivacold Honda NSF250R 20 +39.044 16º 6
11º 50 Giappone Hiroki Ono Honda Team Asia Honda NSF250R 20 +39.584 19º 5
12º 32 Spagna Isaac Viñales Calvo Team KTM RC 250 GP 20 +1'02.015 4
13º 7 Spagna Efrén Vázquez SaxoPrint-RTG Honda NSF250R 20 +1'02.061 10º 3
14º 95 Francia Jules Danilo Ambrogio Racing Mahindra MGP3O 20 +1'02.238 25º 2
15º 63 Malesia Zulfahmi Khairuddin Ongetta-AirAsia Honda NSF250R 20 +1'05.268 18º 1
16º 13 Paesi Bassi Jasper Iwema CIP Mahindra MGP3O 20 +1'05.282 31º
17º 57 Brasile Eric Granado Calvo Team KTM RC 250 GP 20 +1'06.486 21º
18º 55 Italia Andrea Locatelli San Carlo Team Italia Mahindra MGP3O 20 +1'12.074 30º
19º 38 Malesia Hafiq Azmi SIC-AJO KTM RC 250 GP 20 +1'21.830 28º
20º 91 Argentina Gabriel Rodrigo RBA Racing KTM RC 250 GP 20 +1'25.126 29º
21º 4 Venezuela Gabriel Ramos Kiefer Racing Kalex KTM 20 +1'25.242 35º
22ª 22 Spagna Ana Carrasco RW Racing GP Kalex KTM 20 +1'35.044 32ª
23º 98 Rep. Ceca Karel Hanika Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 20 +1'37.368 17º
24º 21 Italia Francesco Bagnaia SKY Racing Team VR46 KTM RC 250 GP 19 +1 giro 22º
25º 31 Finlandia Niklas Ajo Avant Tecno Husqvarna Ajo Husqvarna FR 250 GP 19 +1 giro 26º
26º 43 Germania Luca Grünwald Kiefer Racing Kalex KTM 18 +2 giri 33º
27º 8 Australia Jack Miller Red Bull KTM Ajo KTM RC 250 GP 17 +3 giri

Ritirati[modifica | modifica wikitesto]

Pilota Squadra Motocicletta Giri Griglia
17 Regno Unito John McPhee SaxoPrint-RTG Honda NSF250R 12
16 Italia Andrea Migno Mahindra Racing Mahindra MGP3O 9 14º
65 Germania Philipp Öttl Interwetten Paddock Kalex KTM 8 34º
99 Spagna Jorge Navarro Marc VDS Racing Kalex KTM 5 11º
19 Italia Alessandro Tonucci CIP Mahindra MGP3O 5 23º
58 Spagna Juanfran Guevara Mapfre Aspar Kalex KTM 3
9 Paesi Bassi Scott Deroue RW Racing GP Kalex KTM 2 27º
3 Italia Matteo Ferrari San Carlo Team Italia Mahindra MGP3O 0 24º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 2014
Flag of Qatar.svg Flag of Texas.svg Flag of Argentina.svg Flag of Spain.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Catalonia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Indianapolis.svg Flag of the Czech Republic.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of San Marino.svg Flag of Aragon.svg Flag of Japan.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the Land of Valencia (official).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
2013
Gran Premio motociclistico d'Aragona
Altre edizioni
Edizione successiva:
2015
Moto Portale Moto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moto