Gaetano Verna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gaetano Verna nel film L'arte di arrangiarsi (1954)

Gaetano Verna (Faenza, 28 luglio 1900[1][2]Bologna, 16 agosto 1958) è stato un attore e doppiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni venti è nella compagnia teatrale di Tilde Teldi; durante una rappresentazione, il 14 settembre 1925, al Teatro Nazionale di Milano, tentò il suicidio tagliandosi le vene del polso destro.[3] Nel 1929 è direttore artistico del Filodrammatica Berton di Riccione, riscuotendo un buon successo di critica e pubblico.[4] Viene scritturato da Anton Giulio Bragaglia, direttore del Teatro delle Arti di Roma, per la stagione 1939-40[5] in cui interpreta Traiano nella Rappresentazione di Santo Ignazio.[6] Nel 1951 Luchino Visconti lo sceglie tra i protagonisti della prima rappresentazione teatrale italiana di Morte di un commesso viaggiatore.[7]

Fu attivo al cinema come attore negli anni quaranta e cinquanta sia come protagonista che come caratterista, favorito dal suo fisico robusto, che lo rese un interprete sanguigno. Piuttosto attivo nel campo del doppiaggio; socio della C.D.C., è noto per essere stato la voce "storica" dell'attore Spencer Tracy. Nel 1952 passa alla società concorrente A.R.S..

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Prosa radiofonica[modifica | modifica wikitesto]

EIAR[modifica | modifica wikitesto]

Rai[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]