Lee J. Cobb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lee J. Cobb

Lee J. Cobb, pseudonimo di Lee Jacoby (New York, 8 dicembre 1911Los Angeles, 11 febbraio 1976), è stato un attore statunitense. Celebre caratterista è stato attivo a Broadway negli anni giovanili per poi passare a importanti interpretazioni sia sul grande che sul piccolo schermo in età matura.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato da una famiglia ebraica, scoprì giovanissimo la sua passione per il teatro e si unì al Group Theatre nel 1935. Il successo sulle scene arrivò nel 1949, quando interpretò Willy Lohman nel dramma di Arthur Miller Morte di un commesso viaggiatore per la regia di Elia Kazan; questa è considerata la sua più grande interpretazione teatrale, che riprese nella versione televisiva del 1966 per la CBS. Nel 1953, durante la campagna anti-comunista del senatore McCarthy, Cobb fu messo nella "lista nera" per il suo coinvolgimento in campagne umanitarie sospettate di spionaggio per l'Unione Sovietica, e costretto, suo malgrado, a fare il nome di almeno 20 persone dello spettacolo americane, additandole come membri del Partito Comunista. In seguito a questa testimonianza rimase lontano dalle scene per circa un anno. Ripresa la carriera, Cobb partecipò a molti spettacoli di Broadway e a film di successo: dall'ormai leggendario Fronte del porto (sempre di Kazan) a western quali Io sono la legge. Attore eclettico, lo si ritrova tra i 12 protagonisti de La parola ai giurati, in film di denuncia sociale (Il giorno della civetta di Damiani), e nel ruolo del detective Kinderman ne L'esorcista (1973) di William Friedkin, una delle sue interpretazioni più celebri.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposatosi con Helen Beverly nel 1940, si risposò nel 1957 con Mary Hirsch. Morì a 64 anni, per un infarto, a Woodland Hills in California ed è sepolto al Mount Sinai Memorial Park Cemetery di Los Angeles.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar:

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Lee J. Cobb nel film La polizia sta a guardare (1973)

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Capecchi in Bernadette, Dove la terra scotta, I quattro cavalieri dell'Apocalisse, Chiamate Nord 777, I corsari della strada, Il miracolo delle campane, L'agguato, Il dominatore di Chicago, Il gigante del Texas, Karamazov, Ma non per me, Verdi dimore, Yankee Pascià
  • Mario Pisu in Fronte del porto, Destino sull'asfalto, La donna dai tre volti, La mano sinistra di Dio, L'uomo dal vestito grigio
  • Carlo Romano in Boomerang - L'arma che uccide, L'isola del desiderio, Gorilla in fuga
  • Emilio Cigoli in La parola ai giurati, Exodus, La giungla della 7ª strada
  • Corrado Gaipa in Il giorno della civetta, Io sono la legge, L'esorcista
  • Arturo Dominici in Mark il poliziotto, Mark il poliziotto spara per primo, Gli amici di Nick Hezard
  • Vittorio Di Prima in Il virginiano, Passione (ridoppiaggio), Anna e il re del Siam (ridoppiaggio)
  • Mario Besesti in I conquistatori del West, Damasco '25
  • Gaetano Verna in Il capitano di Castiglia
  • Olinto Cristina in Pazzia
  • Bruno Persa in A noi piace Flint
  • Carlo D'Angelo in L'uomo dalla cravatta di cuoio
  • Giuseppe Rinaldi in La polizia sta a guardare
  • Roberto Bertea in La legge violenta della squadra anticrimine
  • Manlio Guardabassi in Quel dannato pugno di uomini

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN64191287 · ISNI: (EN0000 0003 6864 3101 · LCCN: (ENn87934848 · GND: (DE129250384 · BNF: (FRcb138925987 (data)