L'uomo dalla cravatta di cuoio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo dalla cravatta di cuoio
L'uomo dalla cravatta di cuoio.png
Una scena del film
Titolo originale Coogan's Bluff
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1968
Durata 92 min
Rapporto 1,85 : 1
Genere drammatico
Regia Don Siegel
Soggetto Herman Miller
Sceneggiatura Herman Miller Dean Riesner Howard Rodman
Produttore Don Siegel per Universal
Fotografia Bud Tackery
Montaggio Sam E. Waxman
Musiche Lalo Schifrin
Scenografia Alexander Golitzen Robert MacKichan
Costumi Helen Colvig
Trucco Bud Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'uomo dalla cravatta di cuoio (Coogan's Bluff) è un film del 1968 diretto da Don Siegel

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Arizona: il vicesceriffo Coogan è mal sopportato dal suo superiore per i suoi metodi spicci, per il suo temperamento indisciplinato, l'attitudine ad agire da solo e per i maltrattamenti che è solito infliggere ai prigionieri sotto la sua custodia; per questi motivi gli viene comandata una missione "scomoda", ossia recarsi a New York per l'estradizione di un detenuto che gli dovrà essere consegnato dal carcere e successivamente ricondotto in Arizona.

Appena arrivato in città si scontra immediatamente con il Tenente McElroy il quale gli comunica che il prigioniero Ringerman si trova in infermeria a seguito di un "viaggio" con l'LSD ed è necessario attendere il suo ritorno in prigione per permettere alla Corte Suprema di autorizzarne l'estradizione. La fretta ed i modi sbrigativi del Vicesceriffo urtano l'esperto Tenente che, evidentemente abituato alle burocrazie processuali, si rifiuta di aiutarlo e gli suggerisce di aspettare in un albergo la sua chiamata.

Coogan, dopo una notte passata in albergo, decide di agire secondo la sua indole e con uno stratagemma riesce a farsi consegnare il prigioniero ma questi, tramite la sua amica Linny Raven, presente al momento dell'arrivo di Coogan, riesce ad organizzare un agguato in cui il suo complice Pushie riesce a farlo fuggire colpendo Coogan alla testa e, prima di far perdere le sue tracce, a rubargli la pistola.

Dopo l'accaduto il vicesceriffo viene sollevato dall'incarico ma, da quel momento, ne fa un fatto personale e comincia, con l'involontario aiuto di Julie, una psicologa del dipartimento che segue Linny in un programma di rieducazione e con cui intreccia una relazione, a seguire le tracce di Ringerman con pochissimi elementi a disposizione. Dapprima "brucia" un poliziotto in borghese andando a trovare a casa la madre del ricercato dove l'agente stazionava da giorni e poi, dopo avere trovato Linny ad una festa psichedelica, viene da lei accompagnato in un bar pensando di trovare Ringerman. In realtà è una trappola ed invece del fuggitivo trova Pushie ed altri complici con cui ingaggia una selvaggia colluttazione, riuscendo a fuggire prima dell'arrivo della polizia.

Dopo questo evento Coogan ritrova Linny; la aggredisce e, con la forza, la costringe ad accompagnarlo nel vero nascondiglio di Ringerman che riesce ad allontanarsi a bordo di una motocicletta ma Coogan, dopo avere "prelevato" a sua volta una moto, lo insegue e riesce a catturarlo. Nel momento in cui il Tenente arriva per riportare il prigioniero in infermeria il vicesceriffo viene informato nuovamente della procedura che dovrà seguire per ottenere l'estradizione e stavolta accetta senza replicare. Al momento della partenza per l'Arizona, offre gentilmente una sigaretta al prigioniero, lasciando intendere che l'avventura a New York ha cambiato il suo modo di agire e di affrontare le cose.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema