A noi piace Flint

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A noi piace Flint
A noi piace Flint.png
James Coburn e Lee J. Cobb in una scena del film
Titolo originale In Like Flint
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1967
Durata 99 min
Genere fantascienza
Regia Gordon Douglas
Produttore Saul David
Musiche Jerry Goldsmith
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

A noi piace Flint (In Like Flint) è un film del 1967, diretto da Gordon Douglas; è il sequel del film Il nostro agente Flint del 1966. È l'ultimo film statunitense in girato CinemaScope.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'agente Derek Flint deve salvare il presidente degli Stati Uniti d'America rapito da un'organizzazione comandata da tre donne molto ricche e potenti, e sostituito da un attore shakespeariano alquanto gigione. Scopo del complotto il dominio femminile sul mondo ma il fascino proverbiale del protagonista farà ravvedere anche le stesse cospiratrici. Come nel film precedente vi è un criminale che trama nell'ombra per interesse personale e che dovrà essere eliminato, in una bizzarra colluttazione nello spazio. Premio finale due avvenenti cosmonaute sovietiche, sole in orbita da tempo e nella quale capsula egli trova rifugio.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Austin Powers: La spia che ci provava, in una scena il personaggio principale Austin Powers accende il televisore e assiste ad una scena del film e commenterà dicendo che è il suo film preferito.
Nel video di una canzone di David Bowie, appare un gruppo di donne scrutare con il rispettivo cannocchiale un razzo in partenza, come nel prologo del film. Le stesse indossano l'uniforme bianca delle hostess in 2001: Odissea nello spazio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]