Enrico Caruso, leggenda di una voce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Caruso, leggenda di una voce
Enrico Caruso, leggenda di una voce.jpg
Ermanno Randi in una scena del film
Paese di produzione Italia
Anno 1951
Durata 91 min
Dati tecnici B/N
Genere biografico, storico, musicale
Regia Giacomo Gentilomo
Soggetto Frank Thiess
Sceneggiatura Giacomo Gentilomo, Maleno Malenotti, Fulvio Palmieri, Piero Pierotti, Giovanna Soria
Produttore Asso Film
Distribuzione (Italia) Asso Film
Fotografia Tino Santoni
Montaggio Elsa Dubini
Musiche Carlo Franci
Scenografia Alberto Boccianti, Umberto Bonetti
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Enrico Caruso, leggenda di una voce è un film del 1951 diretto da Giacomo Gentilomo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film narra la biografia romanzata del celebre tenore italiano Enrico Caruso, vissuto tra l'Ottocento ed il Novecento.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

In questo film Gina Lollobrigida è doppiata da Dhia Cristiani, ma lei stessa da voce al piccolo Maurizio Di Nardo, che interpreta Enrico Caruso da bambino, quando questi canta.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema