Elena Zareschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elena Zareschi nel 1965

Elena Zareschi, nome d'arte di Elina Lazzareschi (Buenos Aires, 23 giugno 1916Lucca, 31 luglio 1999), è stata un'attrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Argentina da una famiglia di commercianti toscani di origine lucchese, arriva in Italia alla metà degli anni trenta, si presenta alle selezioni per frequentare il Centro Sperimentale di Cinematografia, viene ammessa e si diploma nel 1937, debuttando subito dopo diretta da Umberto Barbaro, nel film L'ultimo nemico.

Nella piccola parte del film ha modo di dimostrare le sue grandi doti di attrice drammatica, anche se la pellicola fu un completo insuccesso.

Elena Zareschi in una scena tratta da Il re con, da sinistra a destra, Massimo Girotti, Cecilia Polizzy e Ciro D'Angelo

Ottengono invece un gran successo i suoi lavori teatrali, prima con Anton Giulio Bragaglia, nel dramma di Lorca Nozze di sangue, successivamente sarà protagonista di numerose rappresentazioni drammatiche in vari teatri italiani, e particolarmente nelle tragedie greche presso teatri all'aperto da Siracusa a Taormina, da Ostia a Verona.

Nel 1952 sarà una grande Gertrude, nell' Amleto, nell'anno successivo entra in compagnia con Vittorio Gassman e Squarzina, nella parte di Elettra nell'Oreste di Vittorio Alfieri, poi diretta da Luchino Visconti in Cassandra, sino a Sofonisba per la regia di Strehler.

Molto attiva nella prosa radiofonica e in quella televisiva della RAI: si ricordano in particolare le sue interpretazioni di Maša ne Le tre sorelle e di Lady Macbeth accanto a Enrico Maria Salerno.

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante fosse ella stessa una doppiatrice, in alcune pellicole Elena Zareschi fu doppiata da:

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

Elena Zareschi con Luigi Cimara ne Il piacere dell'onestà RAI tv 1955

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le attrici, Gremese editore Roma 1999
  • Il Radiocorriere, fascicoli vari
  • Le teche Rai, la prosa radiofonica dal 1954 al 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN121806270 · ISNI (EN0000 0001 1701 9144 · SBN IT\ICCU\TO0V\590310 · LCCN (ENno2003048251