Doug McDermott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Doug McDermott
Nome Douglas Richard McDermott
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 203 cm
Peso 99 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola
Squadra Oklahoma Thunder
Carriera
Giovanili
2008-2010 Ames High School
2010-2014 Creighton Bluejays
Squadre di club
2014-2017 Chicago Bulls 161 (1.320)
2017- Oklahoma Thunder 22 (145)
Nazionale
2011 Stati Uniti Stati Uniti U-19 9 (102)
2013 Stati Uniti Stati Uniti 8 (113)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 aprile 2017

Douglas Richard "Doug" McDermott (Grand Forks, 3 gennaio 1992) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con gli Oklahoma City Thunder.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

College (2010-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato la Ames High School, ed essere stato nominato McDonald's All-American, dal 2010 al 2014 ha militato nei Bluejays di Creighton University. Nel 2014 ha vinto numerosi riconoscimenti: oltre ad essere stato eletto come miglior giocatore della Big East Conference, ha inoltre vinto i più importanti premi a livello nazionale come l'Associated Press College Basketball Player of the Year, l'NABC Player of the Year, lo Sporting News Player of the Year, il John R. Wooden Award e il Oscar Robertson Trophy.

NBA (2014-)[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bulls (2014-2017)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 si è candidato al Draft NBA, dove venne selezionato con la scelta numero 11 dai Denver Nuggets; tuttavia la sera stessa McDermott venne ceduto per Gary Harris e Jusuf Nurkić (scelto durante lo stesso Draft dai Chicago Bulls).[1]

Sempre con i Bulls realizzò il proprio career-high points il 16 Gennaio 2017 nella gara vinta 108-104 contro i Memphis Grizzlies, in cui disputò 32 minuti (partendo dalla panchina) ed in cui mise a segno 31 punti.[2]

Oklahoma City Thunder (2017-)[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 febbraio 2017, con Taj Gibson, venne ceduto agli Oklahoma City Thunder in cambio di Cameron Payne, Anthony Morrow, Joffrey Lauvergne e la seconda scelta del 2018.[3]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale Under-19 statunitense ha partecipato ai Mondiali 2011 di categoria.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Regular Season[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra PG PI MPG FG°/° 3P°/° FT°/° RPG APG SPG BPG PPG
2014-2015 Chicago Bulls 36 0 8,9 40,2 31,7 66,7 1,2 0,2 0,1 0,0 3,0
2015-2016 Chicago Bulls 81 4 23,0 45,2 42,5 85,7 2,4 0,7 0,2 0,1 9,4
2016-2017 Chicago Bulls 44 4 24,5 44,5 37,6 88,1 3,0 1,0 0,3 0,1 10,2
2016-2017 Oklahoma Thunder 22 1 19,5 45,2 36,2 70,6 2,2 0,6 0,1 0,0 6,6
Carriera 183 9 20,2 44,6 39,4 83,6 2,3 0,7 0,2 0,1 8,0

Playoffs[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PI MPG FG°/° 3P°/° FT°/° RPG APG SPG BPG PPG
2015 Chicago Bulls 3 0 3,3 33,3 50,0 100 0,7 0,3 0,0 0,0 1,7

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nuggets ship Doug McDermott to Bulls for Jusuf Nurkic, Gary Harris – The Denver Post, denverpost.com. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  2. ^ NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 16 gennaio 2017.
  3. ^ (EN) Reports: Oklahoma City Thunder acquire Taj Gibson in 5-player deal, nba.com, 23 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]