Jusuf Nurkić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jusuf Nurkić
Jusuf Nurkić against the Cleveland Cavaliers (cropped).jpg
Nazionalità Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Altezza 213 cm
Peso 127 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Centro
Squadra Portland T. Blazers
Carriera
Squadre di club
2010-2012Zlatorog Laško
2012Union Olimpija
2012-2014Cedevita14 (50)
2013Zara
2014-2017Denver Nuggets136 (1.033)
2017-Portland T. Blazers171 (2.561)
Nazionale
2014Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina U-20
2013-Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 aprile 2019

Jusuf Nurkić (Tuzla, 23 agosto 1994) è un cestista bosniaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Tuzla,[1] figlio di un poliziotto,[2][3] ha un fratello minore[3] e ha iniziato a giocare a pallacanestro all'età di 14 anni[1] quando andò a giocare in Slovenia allo Zlatorog Laško.[1][2]

Viene soprannominato The Bosnian Beast.[3][4][5]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Gioca come centro[1] ottimo nei movimenti in post[1] e come scorer in grado di segnare tiri anche fuori equilibrio[1] e di raccogliere rimbalzi.[6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

L'arrivo in NBA: Denver Nuggets (2014-2017)[modifica | modifica wikitesto]

Nel Draft NBA 2014 fu selezionato dai Chicago Bulls con la sedicesima scelta del primo giro.[1] La sera stessa venne ceduto insieme a Gary Harris ai Denver Nuggets in cambio di Doug McDermott.[1][7] Nonostante i Nuggets volessero lasciarlo a maturare in Europa lui volle andare subito a misurarsi in NBA.[1]

A Denver Nurkić ebbe alterne fortune, mostrando ottime doti offensive e al rimbalzo, ma ebbe anche problemi difensivi (pur essendo un ottimo stoppatore) oltre che tanti infortuni (di cui uno che il secondo anno gli fece perdere buona parte della stagione in quanto giocò solo 32 partite) e venne relegato in panchina a causa dell'esplosione del centro (stesso ruolo di Nurkić) serbo Nikola Jokić. Nella stagione 2016-2017 il coach dei Nuggets Michael Malone tentò di far coesistere Jokić e Nurkić, schierando il primo come ala grande e il secondo come centro.[8] Tuttavia la coppia non ebbe successo e questo fece sì che Nurkić facesse la riserva di Jokić.[4][9][10] Nurkić comunque espresse il proprio malessere per il fatto di essere spesso in panchina,[9] oltre ad avere avuto una convivenza non semplice con Jokić pure fuori dal campo.[10]

Portland Trail Blazers (2017-)[modifica | modifica wikitesto]

Stagione 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

Oscurato dall'emergente Nikola Jokić, il 12 febbraio 2017 venne ceduto via trade dai Denver Nuggets (insieme a una prima scelta al Draft 2017) ai Portland Trail Blazers, che in cambio cedettero Mason Plumlee alla franchigia del Colorado.[11] Il 10 marzo 2017 nella gara vinta all'overtime contro i Philadelphia 76ers in casa col punteggio di 114-108 all'overtime sfoggiò una grandissima prestazione, mettendo a referto una doppia-doppia con 28 punti e 20 rimbalzi conditi anche da 8 assist, 6 stoppate e 2 palle rubate.[12][13][14] A Portland si rivelò essere una pedina molto importante tanto da stare solo dietro a Damian Lillard e CJ McCollum come efficienza offensiva.[4][15]

Nurkić a Portland

Migliorò il proprio career-high points segnando 33 punti proprio contro i Denver Nuggets, sua ex-squadra, prendendosi così una rivincita su di essi, mettendo a referto anche 16 rimbalzi, andando in doppia-doppia e contribuendo alla vittoria interna dei Trail Blazers contro i Nuggets per 122-113 (mise a referto anche 2 assist e 3 stoppate).[16][17] Con questo risultato la franchigia dell'Oregon sorpassò in classifica quella del Colorado, andando dal nono all'ottavo posto nella Western Conference.[18] Tuttavia il 31 marzo 2017 subì un infortunio alla gamba destra che lo costrinse a stare fuori fino alla fine della RS.[19] A Portland Nurkić tenne delle ottime media tra cui 15,2 punti, 10,4 rimbalzi (garantendosi in questo modo di avere una doppia-doppia di media), 3,2 assist, 1,3 palle rubate e 1,9 stoppate a in 29,2 minuti a partita contribuendo significativamente all'accesso alla post-season della squadra;[6] nei PO la squadra venne eliminata dai Golden State Warriors futuri campioni NBA. Lui comunque debuttò nel corso della serie.

Stagione 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2017-2018, il 24 novembre 2017, Nurkić registrò 29 punti e 15 rimbalzi nella vittoria 127-125 sui Brooklyn Nets.[20] Il 9 aprile 2018 mise a referto una doppia doppia da 20 punti e 19 rimbalzi perdendo però 88-82 contro i Nuggets.[21] Alla fine della stagione, Portland si piazzò al terzo posto nella Western Conference (grazie anche a una media da 14,3 punti e 9 rimbalzi del bosniaco), accoppiata con i New Orleans Pelicans. I Blazers, nonostante i buoni risultati in stagione, subirono un deludente 4-0 contro i Pelicans;[6] Nurkić mantenne nella serie una media di 11,8 punti, oltre a 8,5 rimbalzi e 1,3 stoppate.

Stagione 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 luglio 2018 rinnovò con i Trail Blazers firmando un quadriennale da 48 milioni di dollari complessivi.[22] Il 2 gennaio 2019 diventa l'undicesimo cestista ad aver realizzato in NBA un 5x5, nelle statistiche della sfida vinta all'overtime per 113-108 contro i Sacramento Kings in cui lui segnò 24 punti, raccolse 23 rimbalzi, consegnò 7 assist, rubò 5 palloni e stoppò ben 5 conclusioni avversarie.[23][24] Il 26 marzo 2019, in occasione della vittoria per 148-144 al doppio overtime contro i Brooklyn Nets (in cui mise a referto 32 punti e 16 rimbalzi)[25] a seguito di una brutta caduta nel corso del 2° overtime subì una frattura a tibia e perone che gli fece concludere anzitempo la stagione.[26]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale Under-20[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante avesse già debuttato con la Nazionale maggiore nel 2014 ha rappresentato l'Under-20 bosniaca, vincendo poi il premio di MVP della divisione B dell'Europeo di categoria sempre nel 2014.[1][27]

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2013 rappresenta la nazionale bosniaca. Ha avuto dei conflitti con la federazione bosniaca in quanto in più di un'occasione ha lasciato il ritiro della nazionale per dolori,[1] oltre ad avere saltato Eurobasket 2013 per un conflitto con la stessa federazione.[1][28]

Statistiche NBA[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2014-15 Denver Nuggets 62 27 17,8 44,6 0,0 63,6 6,2 0,8 0,8 1,1 6,9
2015-16 Denver Nuggets 32 3 17,1 41,7 0,0 61,6 5,5 1,3 0,8 1,4 8,2
2016-17 Denver Nuggets 45 29 17,9 50,7 0,0 49,6 5,8 0,6 0,7 0,8 8,0
2016-17 Portland T. Blazers 20 19 29,2 50,8 0,0 66,0 10,4 3,2 1,3 1,9 15,2
2017-18 Portland T. Blazers 79 79 26,4 50,5 0,0 63,0 9,0 1,8 0,8 1,4 14,3
2018-19 Portland T. Blazers 72 72 27,4 50,8 10,3 77,3 10,4 3,2 1,0 1,4 15,6
Carriera 310 229 22,9 49,1 7,1 66,6 8,0 1,9 0,8 1,3 11,6

Playoffs[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2017 Portland T. Blazers 1 1 17,0 33,3 0,0 - 11,0 4,0 0,0 1,0 2,0
2018 Portland T. Blazers 4 4 23,5 48,7 0,0 81,8 8,0 1,0 1,5 1,3 11,8
Carriera 5 5 22,2 47,6 0,0 81,8 8,6 1,6 1,2 1,2 9,8

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Nei playoffs 2019, nonostante non potesse giocare per via dell'infortunio subito contro i Brooklyn Nets a marzo, si presentò a bordocampo durante la serie contro i Denver Nuggets, sua ex squadra:[10] il 10 maggio, prima di gara-6 (poi vinta per 119-108 da Portland),[29] si presentò a bordocampo con una maglia con su scritti i nomi di 8 soldati bosniaci che hanno combattuto la guerra in Bosnia contro la Serbia durante gli anni '90 per provocare l'ex compagno di squadra di nazionalità serba Nikola Jokić;[10] intervistato successivamente in conferenza stampa il serbo alla domanda sull'accaduto si limitò a rispondere:[10][30]

(EN)

«I'm really happy to see Nurkić healthy: I know he had a tough injury. But for me it’s really nice to see him walking by himself in such a short perio»

(IT)

«Sono molto felice di averlo visto in salute: so quanto sia duro recuperare da un infortunio così grave. Sono contento che sia tornato a camminare senza problemi e che stia bene»

(Nikola Jokić dopo gara-6 del 2019 contro Denver)

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Squadra[modifica | modifica wikitesto]

Cedevita Zagabria: 2013-14

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l Vite da Draft '14 - Jusuf Nurkic, dalla Bosnia con furore, su Basketinside.com, 22 agosto 2014. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  2. ^ a b Seth Rosenthal, Jusuf Nurkic's dad is a 7', 400-pound cop, su SBNation.com, 14 gennaio 2015. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  3. ^ a b c (EN) Jusuf Nurkic: The uncompromising Bosnian beast, su SI.com. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  4. ^ a b c Portland Trail Blazers-Jusuf Nurkic cambia le carte in tavola, su NBAPASSION, 4 dicembre 2017. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  5. ^ (EN) Isaiah Delos Santos, Jusuf Nurkić Couples Great Play with even Greater Nicknames, su Rip City Project, 15 marzo 2017. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  6. ^ a b c Rialzarsi dopo una brutta caduta, su L'Ultimo Uomo, 27 aprile 2018. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  7. ^ Nuggets get Gary Harris, Jusuf Nurkic in first round of 2014 NBA Draft, in Denver Nuggets. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  8. ^ The unexpected new dilemma of the Nuggets' Jusuf Nurkic-Nikola Jokic frontcourt, su denverpost.com. URL consultato il 20 marzo 2017.
  9. ^ a b Christopher Dempsey, Jusuf Nurkic not happy with reduced role with Nuggets, but vows to "be professional", su denverpost.com, 29 dicembre 2016. URL consultato il 20 marzo 2017.
  10. ^ a b c d e Sky Sport, Nurkic, la maglietta è una provocazione per Jokic, su sport.sky.it. URL consultato il 10 maggio 2019.
  11. ^ (EN) NBA.com staff reports, Report: Nuggets, Blazers agree to Nurkic-Plumlee swap - NBA.com, su www.nba.com. URL consultato il 12 febbraio 2017.
  12. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 10 marzo 2017.
  13. ^ Highlights: ‘Nurkic Fever’ Downs Sixers In OT, 114-108, su Blazer's Edge, 9 marzo 2017. URL consultato il 10 marzo 2017.
  14. ^ Sky Sport, NBA: Jusuf Nurkic, l'uomo in più in casa Portland. URL consultato il 10 marzo 2017.
  15. ^ Nurkic-Plumlee, in NbaLife.it, 20 marzo 2017. URL consultato il 20 marzo 2017.
  16. ^ Jusuf Nurkic e la voglia di dimostrare il proprio valore: record per il centro dei Trail Blazers, in NBA Passion | Basket | News, Mercato e Risultati, 29 marzo 2017. URL consultato il 29 marzo 2017.
  17. ^ (EN) NBA LEAGUE PASS | NBA.com, su watch.nba.com. URL consultato il 29 marzo 2017.
  18. ^ NBA: Pesante sconfitta dei Denver Nuggets di Danilo Gallinari a Portland - BasketItaly.it, in BasketItaly.it, 29 marzo 2017. URL consultato il 29 marzo 2017.
  19. ^ (EN) Trail Blazers' Jusuf Nurkic will miss rest of regular season with broken leg, in CBSSports.com. URL consultato il 2 aprile 2017.
  20. ^ (EN) Trail Blazers vs. Nets - Box Score - November 24, 2017 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 14 febbraio 2019.
  21. ^ (EN) Trail Blazers vs. Nuggets - Box Score - April 9, 2018 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  22. ^ Marco Lorenzin, Mercato NBA: Jusuf Nurkic rinnova con i Portland Trail Blazers, su NBARELIGION.COM, 7 luglio 2018. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  23. ^ Sky Sport, Nurkic da record: nessuno come lui nella storia, su sport.sky.it. URL consultato il 14 febbraio 2019.
  24. ^ (EN) Trail Blazers vs. Kings - Box Score - January 1, 2019 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 14 febbraio 2019.
  25. ^ Anthony Puccio, Unforced errors haunt Nets in double OT loss to Trail Blazers, 148-144, su NetsDaily, 26 marzo 2019. URL consultato il 31 marzo 2019.
  26. ^ (EN) Jusuf Nurkić Suffers Season-Ending Leg Injury, su Portland Trail Blazers. URL consultato il 31 marzo 2019.
  27. ^ (EN) Jusuf Nurkic named MVP after leading Bosnia to U20 title, su Denver Nuggets. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  28. ^ Nurkić: Ja ću igrati za BiH, ali ne želim viđati one koji su lagali, su http://vijesti.ba. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  29. ^ (EN) Sean Meagher, Portland Trail Blazers beat Denver Nuggets to force Game 7: NBA playoffs live updates recap, score, stats, su oregonlive.com, 9 maggio 2019. URL consultato il 10 maggio 2019.
  30. ^ Dave Deckard, Nikola Jokic Pays Tribute to Jusuf Nurkic after Blazers-Nuggets Game 6, su Blazer's Edge, 9 maggio 2019. URL consultato il 14 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]