Jameer Nelson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jameer Nelson
J.J. RedickJameer Nelson.jpg
Nelson con la maglia degli Orlando Magic
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 183 cm
Peso 86 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili

2000-2004
Chester High School
St. Joseph's Hawks St. Joseph's Hawks
Squadre di club
2004-2014 Orlando Magic Orlando Magic 651 (8184)
Nazionale
2001 Stati Uniti Stati Uniti U-21
Palmarès
 Mondiali Under-21
Oro Giappone 2001
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2014

Jameer Nelson (Chester, 9 febbraio 1982) è un cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Jameer venne selezionato come ventesima scelta al Draft NBA 2004 dai Denver Nuggets e immediatamente ceduto agli Orlando Magic.

Le sue prime apparizioni non sono delle migliori, oscurato da Steve Francis, ma pian piano entra nel quintetto base della formazione della Florida, con lo spostamento di Francis nella posizione di guardia tiratrice. Al termine della stagione viene inserito nell'NBA All-Rookie Second Team.

Nel febbraio 2006, Francis viene ceduto ai New York Knicks, e le cifre di Nelson migliorano, raggiungendo la media di 13 punti a partita, con 4,3 assist e 3,1 rimbalzi.

Durante la stagione 2008-09 incrementa tutte le sue cifre, così come la personalità di gioco, tanto da meritarsi l'inclusione nel quintetto dell'NBA All-Star Game 2009, partita che deve saltare a causa di un infortunio alla spalla destra che avrebbe dovuto costringerlo all'assenza fino al termine della stagione e compromettere la sua partecipazione ai Playoff. Nelson torna a sorpresa in campo nella prima gara della finale Playoff ma il suo contributo in campo non basta per superare i Los Angeles Lakers. Nei successivi match Jameer non sarà disponibile a causa di un altro infortunio subito. Gli Orlando Magic lotteranno per il titolo NBA fino a gara-5, match nel quale i Los Angeles Lakers si imporranno per 99-86, portando la serie 4 a 1 in loro favore e aggiudicandosi così il titolo della stagione 2008-09.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

College[modifica | modifica sorgente]

  • NCAA AP Player of the Year (2004)
  • NCAA John R. Wooden Award (2004)
  • NCAA Naismith Men's College Player of the Year Award (2004)
  • NCAA AP All-America First Team (2004)

NBA[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]