Mike Sweetney

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mike Sweetney
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 202 cm
Peso 125 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande / centro
Squadra Urunday Universitario
Carriera
Giovanili
Oxon Hill High School
2000-2003Georgetown Hoyas
Squadre di club
2003-2005N.Y. Knicks119 (830)
2005-2007Chicago Bulls 114 (686)
2009-2010Shaanxi Kylins
2010Erie BayHawks 9 (120)
2010Cang. de Santurce 19 (333)
2010Metros de Santiago
2010-2011Club Biguá11
2011Cang. de Santurce 29 (454)
2012Vaq. de Bayamón 29 (357)
2013Guaiqueríes
2013Vaq. de Bayamón 6 (89)
2014Atenas
2014Brujos de Guayama 22
2015-Urunday Universitario
Nazionale
2001Stati Uniti Stati Uniti U-21
Palmarès
Transparent.png Mondiali Under-21
Oro Giappone 2001
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2016

Michael Damien "Mike" Sweetney (Washington, 25 ottobre 1982) è un cestista statunitense, nona scelta assoluta al draft NBA 2003, ha giocato per i New York Knicks e i Chicago Bulls.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Sweetney continuò la tradizione della Georgetown University nello sfornare grandi talenti del mondo della pallacanestro; infatti viaggiò con una media di 18,2 punti a partita con quasi il 55% dal campo nei suoi primi tre anni al college. Per la sua bravura riuscì ad essere ammesso alla fase finale del Naismith College Player of the Year e anche per il John R. Wooden Award. Quell'anno Michael riuscì ad essere il solo giocatore di tutti gli Stati Uniti d'America ad essere nella top 20 sia per i rimbalzi, sia per i punti segnati.

Anche se giocò solo tre stagioni, è ancora oggi il settimo realizzatore della Georgetown (1.750 punti), quinto rimbalzista (887) e settimo stoppatore (180).

Però ebbe grossi problemi di peso durante la sua vita. Il Chicago Tribune scrisse che se non avesse perso chili, la sua carriera sarebbe stata a rischio.[1] Le previsioni, purtroppo, si rivelarono esatte: il giocatore, infatti, è stato fermo per due anni, e dopo aver tentato il rientro nella NBA giocando alcune partite di preseason con i Boston Celtics, nell'ottobre 2009 è stato tagliato, poco prima dell'inizio della stagione 2009-10. Nell'estate 2017 partecipa alla lega di Streetball BIG3 fondata dal rapper Ice Cube con la squadra capitanata da Allen Iverson "3's Company".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sam Smith, Ask Sam Smith, ChicagoSports.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]