Kyle Korver

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kyle Korver
Kyle Korver (25756529437).jpg
Kyle Korver in riscaldamento con i Cleveland Cavaliers nel 2018
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 201 cm
Peso 96 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia / Ala piccola
Squadra Milwaukee Bucks
Carriera
Giovanili
1999-2003Creighton Bluejays
Squadre di club
2003-2007Philadelphia 76ers317 (3.310)
2007-2010Utah Jazz207 (1.796)
2010-2012Chicago Bulls169 (1.336)
2012-2017Atlanta Hawks369 (4.020)
2017-2018Cleveland Cavaliers164 (1.442)
2018-2019Utah Jazz58 (501)
2019-Milwaukee Bucks0 (0)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 luglio 2019

Kyle Elliot Korver (Paramount, 17 marzo 1981) è un cestista statunitense che gioca principalmente nel ruolo di guardia tiratrice o ala piccola, professionista nella NBA.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Specialista del tiro da tre punti, è uno dei migliori tiratori della NBA. Molto abile nel catch-and-shoot in uscita dai blocchi dei compagni di squadra, è anche un valido tiratore di liberi[1]. Korver è il quarto giocatore nella storia della NBA per numero di canestri da 3 punti, il secondo tra quelli ancora in attività.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

High School e college[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato l'high school a Pella, dove ha anche iniziato a giocare a pallacanestro: la sua maglietta, la numero 25, è stata ritirata. È cresciuto nell'Università di Creighton, dove è arrivato ad essere il quinto miglior marcatore della storia dell'università.

NBA (2003-)[modifica | modifica wikitesto]

Philadelphia 76ers (2003-2007)[modifica | modifica wikitesto]

Al draft NBA 2003 è stato scelto al 2º turno alla 22 chiamata dai Philadelphia 76ers, trovando come compagno di squadra Allen Iverson. Nel 2005 è stato scelto nel gruppo dei sophomore nel Rookie Challenge. Ha vinto la classifica dei tiri liberi dell'NBA nel 2006-07 con una percentuale del 91,4%.

Il suo ruolo nei 76ers è quello di tiratore di triple. Disputò l'NBA Three-point Shootout nel 2004 e nel 2005, arrivando terzo e poi secondo. Nella stagione 2004-05 Korver arrivò a condividere il primo posto come miglior marcatore di triple con Quentin Richardson: ne segnarono 226 ciascuno. Il suo punto debole può essere considerato la difesa. In ogni caso, da quando è arrivato in NBA ha mostrato segni di miglioramento ogni anno. La migliore prestazione di Korver è 31 punti contro i Milwaukee Bucks, il 24 febbraio 2006.

Non ha preso parte alla gara del tiro da tre punti all'All-Star Weekend del 2006 perché l'allenatore Maurice Cheeks in campionato lo ha messo da parte a metà della stagione, preferendogli John Salmons e Kevin Ollie. Ha rinunciato a parteciparvi dicendo che aveva bisogno di tempo per se stesso e per pensare alla situazione che stava vivendo.

Utah Jazz e Chicago Bulls (2007-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2007 è stato ceduto agli Utah Jazz in cambio di Gordan Giriček.[3] Ai Jazz Korver tornò utile come sesto uomo e tiratore di piazzati (da due) dato che le sue percentuali da tre punti erano diminuite leggermente, pur rimanendo un affidabile cecchino, come testimoniato dalla netta inversione di tendenza della stagione 2009-10, che Korver chiuse da miglior tiratore da tre punti dell'intera lega con il 53,6%, corrispondente anche al record nella storia NBA per percentuale dalla lunga distanza in una singola stagione di un giocatore[4] (battuto Steve Kerr).

Kyle Korver con la nazionale americana

Il 10 luglio 2010 firmò un contratto triennale con i Chicago Bulls del valore totale di 15 milioni di dollari.[5] Ai tori Korver militò per 2 stagioni, tenendo un ruolo importante in uscita dalla panchina.

Atlanta Hawks (2012-2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio 2012 viene scambiato in una trade a tre tra Chicago Bulls, Atlanta Hawks e Minnesota Timberwolves, finendo nella seconda.

Il 6 dicembre 2013 supera il record NBA di partite consecutive con almeno una tripla messa a segno (90),[6] record precedentemente appartenuto a Dana Barros (89). Il 29 dicembre 2013 aggiorna il suo record a 100 partite di fila con almeno una tripla segnata. Alla data del 2 marzo 2014 le partite di fila diventarono 127, e tre giorni dopo, il 5 marzo 2014, la striscia si interruppe con uno 0-5 dall'arco. A oggi la sua striscia di partite di fila con almeno un tiro da 3 segnato è seconda soltanto a quella di Stephen Curry (158 partite di fila).

Nella serata del 10 febbraio 2015 viene comunicata la notizia che Kyle Korver sostituirà l'infortunato Dwyane Wade nella partita delle stelle all'All-Star Game 2015. Con l'All Star Game si chiude la prima metà della stagione, in cui Korver ha mantenuto un surreale 54% da 3 punti.

Cleveland Cavaliers (2017-2018)[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 gennaio 2017 passa via trade dagli Atlanta Hawks ai Cleveland Cavaliers; i falchi in cambio ottengono Mike Dunleavy, Mo Williams (ceduto pochi giorni dopo ai Denver Nuggets), una futura prima scelta e una somma di denaro.[7] La trade diventa ufficiale soltanto il 9 gennaio 2017 in quanto Dunleavy non era subito convinto di giocare per i falchi.[8] Finisce la stagione con la migliore percentuale da tre dell'intera NBA (48,5%).[9] C'è da dire che in questa stagione dopo aver tirato col 43% dall'arco, la sua percentuale con l'arrivo ai Cavs lo porto a tirare col 50.2% a metà stagione, dove realizzò la sua tremillesima tripla.

Non è riuscito a vincere con i Cavs l'anello avendo perso 2 finali su 2 contro i Golden State Warriors.

Ritorno agli Utah Jazz (2018-2019)[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 novembre 2018 viene ceduto agli Utah Jazz in cambio di Alec Burks e due future seconde scelte; Korver torna così nella franchigia dello Utah dopo 8 anni.[10]

Milwaukee Bucks (2019-)[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 giugno 2019, viene scambiato (insieme a Jae Crowder, Grayson Allen, la 23^ scelta al Draft 2019 e una futura prima scelta) ai Memphis Grizzlies in cambio del playmaker Mike Conley.[11] Il 3 luglio 2019, I Phoenix Suns scambiano Josh Jackson con Kyle Korver,[12] che viene poi tagliato dalla franchigia dell'Arizona.[13]

Il 20 luglio, dopo essere stato contatto dai Los Angeles Lakers del suo ex compagno LeBron James e dai Philadelphia 76ers,[13] firma con i Milwaukee Bucks.[14]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

NBA Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2003-2004 Philadelphia 76ers 74 0 11,9 35,2 39,1 79,2 1,5 0,5 0,3 0,1 4,5
2004-2005 82 57 32,5 41,8 40,5 85,4 4,6 2,2 1,3 0,4 11,5
2005-2006 Philadelphia 76ers 82 43 31,3 43,0 42,0 84,9 3,3 2,0 0,8 0,3 11,5
2006-2007 Philadelphia 76ers 74 1 30,9 44,0 43,0 91,4 3,5 1,4 0,8 0,3 14,4
2007-2008 Philadelphia 76ers 25 0 26,3 39,6 35,2 91,2 2,9 1,3 0,8 0,2 10,0
2007-2008 Utah Jazz 50 0 21,5 47,4 38,8 91,7 2,0 1,4 0,4 0,5 9,8
2008-2009 Utah Jazz 78 2 24,0 43,8 38,6 88,2 3,3 1,8 0,6 0,4 9,0
2009-2010 52 0 18,3 49,3 53,6 79,6 2,1 1,7 0,5 0,2 7,2
2010-2011 82 0 20,1 43,4 41,5 88,5 1,8 1,5 0,4 0,2 8,3
2011-2012 65 7 22,6 43,2 43,5 83,3 2,4 1,7 0,6 0,2 8,1
2012-2013 74 60 30,5 46,1 45,7 85,9 4,0 2,0 0,9 0,5 10,9
2013-2014 71 71 33,9 47,5 47,2 92,6 4,0 2,9 1,0 0,3 12,0
2014-2015 75 75 32,2 48,7 49,2 89,8 4,1 2,6 0,7 0,6 12,1
2015-2016 80 80 30,0 43,5 39,8 83,3 3,3 2,1 0,8 0,4 9,2
2016-2017 32 21 27,9 43,9 40,9 88,9 2,8 2,3 0,7 0,4 9,5
2016-2017 35 1 24,5 48,7 48,5 93,3 2,8 1,0 0,3 0,2 10,7
2017-2018 73 4 21,6 45,9 43,6 88,9 2,3 1,2 0,4 0,4 9,2
2018-2019 16 0 15.7 46,1 46,3 81,3 1,8 1,1 0,2 0,1 6,8
2018-2019 54 0 20,1 40,8 38,4 82,5 2,5 1,2 0,4 0,2 9,1

NBA Playoffs[modifica | modifica wikitesto]

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2005 5 5 29,4 28,6 29,2 100 2,6 1,6 0,8 0,2 5,0
2008 12 0 21,6 41,1 28,9 92,0 2,2 0,6 0,3 0,7 7,8
2009 5 2 27,2 39,1 46,2 71,4 2,2 2,6 0,6 0,2 10,6
2010 10 0 21,0 52,5 47,8 88,9 1,1 1,3 0,5 0,0 8,3
2011 16 0 17,3 38,8 42,3 100 1,2 1,1 0,5 0,2 6,6
2012 6 0 15,7 40,9 30,8 50,0 1,7 1,5 0,5 0,5 3,8
2013 Atlanta Hawks 6 2 29,5 38,8 35,3 91,7 3,3 0,7 0,3 0,7 10,2
2014 7 7 35,7 45,5 42,6 91,7 5,3 0,7 0,6 0,3 13,4
2015 14 14 37,6 39,1 35,5 81,3 5,0 2,4 1,4 1,1 11,1
2016 10 8 31,6 46,7 44,4 100 4,8 1,0 0,9 0,4 10,3
2017 18 0 18,1 42,5 39,1 100 1,7 0,7 0,4 0,3 5,8
2018 22 11 23,0 41,8 41,3 86,4 2,4 0,9 0,4 0,4 8,3
2019 4 0 7,5 37,5 33,3 66,7 1,3 0,0 0,0 0,0 2,5

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Record[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kyle Korver, the American Sniper, su nbareligion.com.
  2. ^ NBA & ABA Career Leaders and Records for 3-Pt Field Goals, su basketball-reference.com.
  3. ^ (EN) Kyle Korver Swapped for Gordan Giricek | SLAMonline, in SLAMonline, 31 dicembre 2007. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  4. ^ (EN) Utah Jazz: Kyle Korver sets NBA record for 3-point accuracy, deseretnews.com, 15 aprile 2010. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  5. ^ (EN) Sources: Bulls, Korver reach deal, sports.espn.go.com, 10 luglio 2010. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  6. ^ Nba, Kyle Korver da record: 89 gare consecutive a bersaglio da tre, gazzetta.it, 5 dicembre 2013. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  7. ^ Hawks Acquire First Round Pick, Dunleavy & Williams From Cavs For Kyle Korver | Atlanta Hawks, in Atlanta Hawks. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  8. ^ (EN) Mike Dunleavy reportedly all set to join Hawks after talk with Mike Budenholzer, in CBSSports.com. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  9. ^ Sky Sport, NBA, statistiche e record della regular season fotogallery. URL consultato il 14 aprile 2017.
  10. ^ Sky Sport, Mercato NBA: Korver saluta i Cavs e torna a Utah. URL consultato il 29 novembre 2018.
  11. ^ (EN) From NBA Twitter and media reports, Reports: Grizzlies trade Mike Conley to Jazz, su NBA.com. URL consultato il 21 luglio 2019.
  12. ^ (EN) Suns trade former No. 4 pick Josh Jackson to Grizzlies in four-player deal including Kyle Korver, per report, su CBSSports.com. URL consultato il 21 luglio 2019.
  13. ^ a b (EN) Suns waive Korver, paving way for his free agency, su ESPN.com, 9 luglio 2019. URL consultato il 21 luglio 2019.
  14. ^ Sky Sport, Korver ha scelto: accordo di un anno con i Bucks, su sport.sky.it. URL consultato il 21 luglio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]