Kirk Hinrich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kirk Hinrich
Kirk Hinrich-crop.jpg
Hinrich con la maglia dei Chicago Bulls
Nome Kirk James Hinrich
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 86 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Playmaker
Squadra No flag.svg Free agent
Carriera
Giovanili
Sioux City West High School
1999-2003 Kansas Jayhawks
Squadre di club
2003-2010 Chicago Bulls 514 (6.902)
2010-2011 Wash. Wizards 48 (531)
2011-2012 Atlanta Hawks 72 (522)
2012-2016 Chicago Bulls 234 (1.634)
2016 Atlanta Hawks 11 (5)
Nazionale
2006 Stati Uniti Stati Uniti 9
Palmarès
Transparent.png Mondiale
Bronzo Giappone 2006
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 luglio 2016

Kirk James Hinrich (Sioux City, 2 gennaio 1981) è un cestista statunitense che gioca come playmaker.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Buon tiratore, capace di ricoprire sia il ruolo di playmaker sia quello di guardia tiratrice, è un difensore duro e tenace, abilità spesso apprezzata dai suoi allenatori; la sua versatilità gli ha permesso di compensare un fisico non particolarmente robusto e, in età avanzata, un atletismo vistosamente calato per via di diversi infortuni.[1][2][3][4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Hinrich iniziò molto presto a giocare a pallacanestro perché suo padre era stato un allenatore di successo della squadra del college di Sioux City. Al college, Kirk Hinrich giocò per l'Università del Kansas, aiutando la squadra a raggiungere le Final Four nel torneo NCAA sia nel 2002 che nel 2003. Kirk giocò per l'Università del Kansas per quattro anni prima di entrare nel mondo dell'NBA.

NBA[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bulls (2003-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Kirk Hinrich (sinistra) in azione contro i Milwaukee Bucks. A destra invece Charlie Villanueva

Hinrich fu scelto da Chicago nel draft NBA 2003 come settima scelta generale, suscitando una leggera sorpresa perché molti si aspettavano che fosse preso successivamente.[5] Taluni dubitarono che il gioco da lui espresso al college si sarebbe tramutato con successo nella lega professionistica,[senza fonte] essendo lui un playmaker un po' atipico, molto propenso al tiro da 3 (40,6% di realizzati al college) e di corporatura relativamente esile.[6]

Ad inizio carriera Hinrich soffrì di un'acuta infezione virale poco prima dell'inizio della sua prima stagione da rookie, e ci vollero mesi per il suo completo recupero. Tuttavia, giocò bene dopo il suo rientro in campo: confermò così la sua posizione di prima guardia tiratrice dei Bulls e fu inoltre nominato nella prima squadra NBA dei rookie dell'anno 2004. Si distinse per essere stato il solo rookie a realizzare una tripla doppia durante la stagione, mettendo a segno 11 punti, 12 rimbalzi e 10 assist nella partita del 28 febbraio 2004 contro i Golden State Warriors.

Nella sua stagione da rookie (2003-04), curiosamente la percentuale di tiri da 2 realizzati (38,6%) era inferiore di quella dei tiri da 3 realizzati (39,0%). Nella stagione 2005-06 la sua media realizzativa da due punti è salita (41%), mentre quella da tre punti è calata (35%). Hinrich è stato anche un buon realizzatore di tiri liberi, viaggiando ad una percentuale dell'82%.

Washington Wizards e Atlanta Hawks (2010-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Kirk Hinrich (a sinistra) con la divisa dei Washington Wizards contro Lou Williams(destra)

L'8 Luglio 2010 dopo 7 anni di militanza viene ceduto dai Bulls, insieme ai diritti sulla scelta del Draft dello stesso anno Kevin Seraphin, agli Washington Wizards in cambio dei diritti su Uladzimir Verameenka (48esima scelta degli Wizards al Draft dello stesso anno).[7]

Tuttavia nella squadra della capitale Hinrich non trova tanto spazio dal primo minuto come ha avuto quasi tutti gli anni nella Windy City anche per via della presenza nel suo ruolo della prima scelta assoluta del Draft 2010, ovvero John Wall. Ha disputato in totale 48 gare, di cui 29 da titolare.

Il 23 Febbraio 2011 Hinrich viene ceduto via trade (insieme a Hilton Armstrong) agli Atlanta Hawks in cambio di Maurice Evans, Mike Bibby, Jordan Crawford e una prima scelta al Draft 2011. Con gli Hawks torna a giocare titolare. I falchi arriveranno a giocare i play-off dove Hinrich si infortunerà nella serie contro Orlando al primo turno. La squadra riesce a passare il primo turno pur senza che Hinrich sia in campo. Tuttavia alle semifinali di Conference gli Hawks verranno eliminati dalla sua ex squadra ovvero i Chicago Bulls.

La stagione successiva per Hinrich parte male con un infortunio alla spalla sinistra che lo costringe a stare ai box per le prime 18 gare. A fine anno, seppur abbia raggiunto i play-off con la squadra, mette a referto le statistiche più basse della sua carriera in tutto, anche se va tenuto conto del fatto che di 48 partite solo in 31 è partito titolare.

Il ritorno ai Chicago Bulls e agli Atlanta Hawks (2012-2016)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo due anni tra Washington e Atlanta Hinrich torna a giocare nei Chicago Bulls.[8]

Il 18 Febbraio 2016 torna agli Atlanta Hawks a seguito di una trade a tre squadre che vede Justin Holiday passare dagli Atlanta Hawksai Chicago Bulls e Shelvin Mack dagli Atlanta Hawks agli Utah Jazz.[9] A fine anno Hinrich esce dal contratto con la franchigia della Georgia rimanendo così free agent.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • NCAA AP All-America Third Team: 1
2003
2003-2004
2006-2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 5 Reasons Why The Kirk Hinrich Pickup Was A Good One, su nba.com, 22 febbraio 2016. URL consultato il 20 novembre 2016.
  2. ^ (EN) Why Coaches Love Kirk Hinrich (even if we don't), blogabull.com, 22 novembre 2015. URL consultato il 20 novembre 2016.
  3. ^ (EN) John Wilmes, The Curious Case of Kirk Hinrich: Unsung Role Player Keeps Plugging with Bulls, Bleacher Report, 12 novembre 2014. URL consultato il 20 novembre 2016.
  4. ^ (EN) Brad Rowland, What to expect (and not to expect) from Kirk Hinrich with the Atlanta Hawks, su peachtreehoops.com, 19 febbraio 2016. URL consultato il 20 novembre 2016.
  5. ^ (EN) Chuck Burton, Hinrich, Collison journey into draft together, www.usatoday.com, 19 giugno 2003. URL consultato il 19 dicembre 2008.
  6. ^ (EN) Hinrich Gets the Point, www.nba.com, 24 giugno 2003. URL consultato il 19 dicembre 2008.
  7. ^ Wizards Acquire Kirk Hinrich and Draft Rights to Kevin Seraphin From Chicago | THE OFFICIAL SITE OF THE WASHINGTON WIZARDS, su www.nba.com. URL consultato il 09 novembre 2016.
  8. ^ Free agent update: Hinrich back to Chicago, in CSN Philly, 08 luglio 2012. URL consultato il 13 novembre 2016.
  9. ^ Hawks Acquire Kirk Hinrich In Three-Team Trade | Atlanta Hawks, in Atlanta Hawks. URL consultato il 09 novembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]