Jimmer Fredette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jimmer Fredette
Jimmer Fredette Kings.jpg
Fredette con la maglia dei Sacramento Kings .
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 88 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Squadra Phoenix Suns
Carriera
Giovanili
2003-2007Glens Falls High School
2007-2011BYU Cougars
Squadre di club
2011-2014Sacramento Kings 171 (1197)
2014Chicago Bulls 8 (32)
2014-2015N. Orleans Pelicans 54 (180)
2015-2016Westch. Knicks 40 (842)
2016N.Y. Knicks2 (7)
2016-2019Shanghai Sharks75 (2804)
2019-Phoenix Suns 6 (22)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

James Taft "Jimmer" Fredette (Glens Falls, 25 febbraio 1989) è un cestista statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'anno da senior, il quarto al college, nel quale ha tenuto una media incredibile di 28,2 punti a partita, 3,4 rimbalzi e 4,2 assist e in cui nella partita Brigham Young-New Mexico dell'11 marzo 2011 ha realizzato il record di punti per la sua università e quello assoluto per la stagione NCAA 2010-11 di 52 punti, portando BYU alla vittoria si è dichiarato eleggibile per il draft NBA. Nel draft NBA 2011 tenutosi al Prudential Center a Newark, New Jersey è stato selezionato dai Milwaukee Bucks al primo giro del draft con la decima scelta assoluta e subito dopo in seguito a una trade è stato girato ai Sacramento Kings.

Fredette è il leader di punti della Mountain West Conference di tutti i tempi ed è stato eletto Giocatore dell'Anno 2011 della lega NCAA Basketball.

Sacramento Kings[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 febbraio 2014 ha segnato 24 punti (15 dei quali nel secondo quarto) stabilendo il suo career high in NBA sia per punti segnati che per triple messe a segno (6 su 8 tentativi) in una partita vinta dai Sacramento Kings per 106-101, dopo un tempo supplementare, al Madison Square Garden contro i New York Knicks.[1] Il 27 febbraio trova l'accordo per il buyout con i Sacramento Kings ed esce dal contratto diventando free-agent.

Chicago Bulls, New Orleans Pelicans, New York Knicks e NBDL[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º marzo 2014 firma con i Chicago Bulls[2] un contratto che lo lega alla squadra dell'Illinois per tutto il resto della stagione.

Il 24 luglio frima per i New Orleans Pelicans.[3]

L'anno seguente, dopo essere stato tagliato dagli Spurs dopo il training camp, il 31 ottobre 2015 viene scelto come seconda scelta assoluta al draft della D-League, venendo chiamato dai Westchester Knicks;[4] non inizia però la stagione con il club affiliato ai New York Knicks in quanto l'11 novembre seguente torna nuovamente ai New Orleans Pelicans.[5] Il 19 novembre viene tagliato.[6] Tornato agli Westchester Knicks,[7] vi rimane fino al 23 febbraio 2016 quando firma un contratto decadale coi New York Knicks,[8] al termine del contratto non viene rifirmato,[9] tornando in D-League.[10]

Shanghai Sharks[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 firma un contratto con gli Shanghai Sharks dove nei due anni seguenti mantiene una media di più di 37 punti a partita che però non servono per essere richiamato da una franchigia NBA. Il 9 Ottobre 2018 si rende protagonista di una straordinaria prestazione contro gli Houston Rockets in preseason mettendo a segno 41 punti con il 40% dal campo. In quella partita la metà dei tiri della squadra cinese sono stati effettuati da lui. Il 12 novembre 2018, mette a referto 75 punti con 7 su 10 da tre punti. Nonostante questo la sua squadra perde lo stesso il match.[11]

Phoenix Suns[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 marzo 2019 firma un contratto biennale con i Phoenix Suns tornando a far parte della rosa di una franchigia NBA dopo più di 3 anni di assenza.[12]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • NCAA John R. Wooden Award (2011)
  • NCAA Naismith Men's College Player of the Year Award (2011)
  • NCAA AP Player of the Year (2011)
  • NCAA AP All-America First Team (2011)
  • All-NBDL Second Team (2016)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jimmer Fredette goes off as Kings drop Knicks in OT, su USA TODAY. URL consultato il 7 aprile 2019.
  2. ^ Nba, i tagliati: Butler a OkC, Granger ai Clippers, Fredette a Chicago - La Gazzetta dello Sport
  3. ^ (EN) Pelicans Sign Fredette and Young, su New Orleans Pelicans. URL consultato il 7 aprile 2019.
  4. ^ Jeff Ayres, Jimmer Fredette e Perry Jones le prime tre scelte al draft di D-League, su Sportando. URL consultato il 7 aprile 2019.
  5. ^ (EN) Injury-ravaged Pelicans sign Fredette to contract, su ESPN.com, 10 novembre 2015. URL consultato il 7 aprile 2019.
  6. ^ (EN) Pelicans Waive Jimmer Fredette, su New Orleans Pelicans. URL consultato il 7 aprile 2019.
  7. ^ (EN) Jimmer Fredette Returns to Westchester Knicks, su Westchester Knicks. URL consultato il 7 aprile 2019.
  8. ^ (EN) Knicks Sign Jimmer Fredette to 10-Day Contract, su New York Knicks. URL consultato il 7 aprile 2019.
  9. ^ (EN) Matt Fitzgerald, Jimmer Fredette Reportedly Won't Be Re-Signed by New York Knicks, su Bleacher Report. URL consultato il 7 aprile 2019.
  10. ^ (EN) Jimmer Fredette Returns to Westchester Knicks, su OurSports Central, 6 marzo 2016. URL consultato il 7 aprile 2019.
  11. ^ Sky Sport, Jimmer Fredette domina (75 punti) e perde in Cina, su sport.sky.it. URL consultato il 7 aprile 2019.
  12. ^ (EN) Suns sign Fredette for rest of season, su NBA.com. URL consultato il 7 aprile 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN232410620 · LCCN (ENno2012027521