Richard Jefferson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Richard Jefferson
Richard Jefferson Spurs.jpg
Jefferson con la maglia dei San Antonio Spurs
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 201 cm
Peso 106 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola
Ritirato 2018
Carriera
Giovanili
Moon Valley High School
1998-2001Arizona Wildcats
Squadre di club
2001-2008N.J. Nets489 (8.507)
2008-2009Milwaukee Bucks 82 (1.607)
2009-2012San Antonio Spurs 203 (2.264)
2012-2013Golden St. Warriors 78 (375)
2013-2014Utah Jazz 82 (831)
2014-2015Dallas Mavericks 74 (432)
2015-2017Cleveland Cavaliers 153 (858)
2017-2018Denver Nuggets 20 (30)
Nazionale
2003-2004Stati Uniti Stati Uniti18
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Atene 2004
Transparent.png Campionati Americani
Oro Porto Rico 2003
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Richard Allen Jefferson (Los Angeles, 21 giugno 1980) è un ex cestista statunitense, professionista nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Jefferson contro i Nuggets.

Il 27 giugno 2001 viene selezionato alla 13ª chiamata del Draft NBA 2001 dagli Houston Rockets che la sera stessa lo cedettero ai New Jersey Nets di cui vestirà i colori per tanti anni.[1] Dopo aver militato per ben sette stagioni nelle file dei Nets e dopo aver difeso per una stagione i colori dei Milwaukee Bucks, il 23 giugno 2009 è stato acquisito dai San Antonio Spurs in cambio di Bruce Bowen, Kurt Thomas e Fabricio Oberto. Dopo tre stagioni in Texas, milita per una stagione tra le file dei Golden State Warriors, degli Utah Jazz e dei Dallas Mavericks.

Durante la free agency del 2015 decide di non esercitare l'opzione sul contratto che lo legava ai Dallas Mavericks. Il 5 agosto 2015 il GM dei Cleveland Cavaliers, David Griffin, annuncia la firma del veterano.[2] Il 20 giugno 2016, subito dopo la conquista del titolo NBA con i Cleveland Cavaliers a danno dei Golden State Warriors (con una clamorosa rimonta da 1-3 a 4-3 da parte dei Cavs), annuncia il suo ritiro dalla pallacanestro, salvo poi ripensarci e firmare un contratto che lo legherà alla franchigia dell'Ohio per altre due stagioni.[3] Tuttavia, dopo aver perso la possibilità di rivincere l'anello contro i Golden State Warriors, nell'ottobre 2017 viene ceduto insieme a Kay Felder e ai diritti su Dīmītrīs Agravanīs e su Serhij Hladyr agli Atlanta Hawks,[4] da cui viene subito tagliato. Il 17 ottobre 2017, 3 giorni dopo essere stato tagliato dagli Hawks, si accorda tramite un contratto annuale con i Denver Nuggets.[5]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 settembre 2018 suo padre è stato ucciso in una sparatoria a Compton.[6][7]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Cleveland Cavaliers: 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ NBA Draft 2001, su www.nba.com. URL consultato il 21 settembre 2018.
  2. ^ (EN) Cavs Sign Forward Richard Jefferson | Cleveland Cavaliers, in Cleveland Cavaliers. URL consultato il 21 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Matt Fitzgerald, Richard Jefferson Re-Signs with Cavaliers: Contract Details, Comments, Reaction, in Bleacher Report. URL consultato il 21 settembre 2018.
  4. ^ (IT) Cleveland spedisce Richard Jefferson e Kay Felder ad Atlanta, in BasketUniverso, 14 ottobre 2017. URL consultato il 21 settembre 2018.
  5. ^ (IT) Sky Sport, Jefferson a Denver: un anno di contratto a 2.3 mln. URL consultato il 21 settembre 2018.
  6. ^ (IT) Padre di Richard Jefferson ucciso in una sparatoria | Nba Passion, in NBA PASSION: News, Mercato NBA, 21 settembre 2018. URL consultato il 21 settembre 2018.
  7. ^ (EN) Father of NBA player Richard Jefferson killed in California drive-by shooting, in USA TODAY. URL consultato il 21 settembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]