Jason Richardson (cestista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jason Richardson
J-RichMagic.jpg
Richardson al tiro con la maglia degli Orlando Magic
Nome Jason Anthoney Richardson
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 102 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia / ala piccola
Squadra Atlanta Hawks
Carriera
Giovanili

1999-2001
Arthur Hill High School
Mich. St. Spartans
Squadre di club
2001-2007 Golden St. Warriors 438 (8008)
2007-2008 Charlotte Bobcats 96 (2050)
2008-2010 Phoenix Suns 162 (2672)
2010-2012 Orlando Magic 109 (1395)
2012-2015 Philadelphia 76ers 52 (519)
2015- Atlanta Hawks
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 agosto 2015

Jason Anthoney Richardson (Saginaw, 20 gennaio 1981) è un cestista statunitense che ricopre il ruolo di guardia tiratrice nei Philadelphia 76ers, squadra NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fu scelto con il nº 5 nel draft NBA 2001 dai Golden State Warriors, proveniente dalla Michigan State University, con la quale vinse anche un titolo NCAA.

J-Rich vinse il titolo di MVP della T-Mobile Rookie Challenge del 2002 e la NBA Slam Dunk Contest del 2002 e del 2003, eguagliando così Michael Jordan, che era stato l'unico a vincerla per due edizioni consecutive. Nel 2003 vinse la competizione con una schiacciata che sbalordì tutti: partendo da un lato del campo da gioco, effettua un alley-oop a sé stesso, poi salta, fa passare la palla fra le gambe e schiaccia con una mano.[1] Con il passare delle stagioni, migliora sempre di più anche gli altri fondamentali del basket, come il tiro da tre, i rimbalzi e gli assist, alzando sempre di più le sue medie. Nella stagione 2005-06 terminò con 23,2 punti di media a partita; nonostante ciò i Warriors terminarono la stagione al 13º posto.

Uno dei momenti più importanti nella carriera di J.R. è stato nella partita contro i Mavericks quando a 4,7 secondi dalla fine, con 2 punti di svantaggio, Jason Terry sbaglia un tiro libero: Richardson prende il rimbalzo e si avvia verso il canestro avversario, superando con una finta a 360° l'avversario e tirando verso il canestro completamente scoordinato: mette a segno il canestro che vale la vittoria della squadra, con l'ovazione del pubblico presente nel palazzetto.[2]

Il 28 giugno 2007, in occasione del draft NBA 2007, passa agli Charlotte Bobcats.[3]

Il 10 dicembre 2008 viene ceduto ai Phoenix Suns, insieme a Jared Dudley, in cambio di Raja Bell, Boris Diaw e Sean Singletary[4].

Nel dicembre 2010 passa agli Orlando Magic insieme Earl Clark e Hidayet Türkoğlu, in cambio di Vince Carter, Mickaël Piétrus e Marcin Gortat. Un indiscusso tiratore da tre come un indiscusso schiacciatore (giocatore molto simile a J.R. Smith che ora gioca coi Cavaliers) molto bravo anche ad attaccare il ferro[senza fonte].

Il 10 agosto 2012 passa ai Philadelphia 76ers nel maxi scambio a quattro squadre che porta Dwight Howard ai Los Angeles Lakers.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Problemi giudiziari[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 dicembre 2008 viene accusato di guida in stato di ebbrezza dalla polizia della Comunità indiana del lago salato Pima-Maricopa.

Il 15 febbraio 2009 viene arrestato nei pressi di Scottsdale (Arizona) per eccesso di velocità. Richardson viaggiava a circa 90 mph (145 km/h) su una strada con il limite di 35 mph (55 km/h). In auto con lui c'era il figlio di 3 anni, che era seduto sul sedile posteriore senza cintura di sicurezza. Richardson è stato accusato di eccesso di velocità, guida spericolata e condotta irresponsabile nei confronti di un minore. A seguito dell'arresto è stato sospeso senza stipendio per una partita dai Suns per "Condotta dannosa per la squadra". Non sono stati tuttavia avviati processi a suo carico. Il 28 agosto 2009 la NBA lo ha sospeso per le prime due partite della stagione 2009-10 a causa del suo arresto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jason Richardson Slam Dunk 2003, YouTube.
  2. ^ Top 10 Buzzer Beaters Of 06, YouTube.
  3. ^ Warriors trade J-Rich, pick up Wright, Belinelli on draft day in sports.espn.go.com, 29-06-07. URL consultato il 31-08-07.
  4. ^ Suns Trade for Richardson, Dudley and 2010 Second-Round Pick in NBA.com, 10-12-08. URL consultato il 13-12-08.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN168577144