Daniele Degano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniele Degano
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex Attaccante)
Squadra San Biagio
Termine carriera 5 novembre 2019 - giocatore
Carriera
Giovanili
Milan
1998-1999Monza
Squadre di club1
1999-2000Meda24 (0)
2000-2002Monza39 (7)
2002-2004Ancona15 (3)
2004-2005Parma6 (0)
2005-2007Piacenza81 (15)
2007-2008Messina34 (5)
2008-2009Pisa33 (2)
2009-2010Pergocrema10 (0)
2010Crotone19 (3)
2010-2011Cosenza26 (3)[1]
2011-2012Alessandria16 (6)
2012Rimini13 (2)[2]
2012-2013Alessandria26 (8)
2013-2014Ancona25 (9)
2014-2015Civitanovese30 (11)
2015-2016Fermana30 (12)[3]
2016Matelica8 (1)
2016-2017Recanatese17 (4)
2017-2018600px Rosso e Giallo Strisce-Flag.svg Potenza Picena30 (13)
2018-2019600px Giallo e Verde2-Flag.svg Loreto29 (7)
2019600px Bianco e Blu.svg Portuali Ancona3 (1)
Carriera da allenatore
2019600px Bianco e Rosso.svg San Biagio
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 novembre 2019

Daniele Degano (Crema, 21 settembre 1982) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, tecnico del San Biagio.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Milan[4], viene ceduto al Monza, che lo gira per una stagione al Meda. Nel 2000 torna al Monza, con cui gioca un campionato di Serie B e un altro di Serie C1[5]. Con i biancorossi realizza le sue prime reti da professionista. In totale chiuderà con un bottino di 7 gol in 39 presenze.

Ancona, Parma e Piacenza[modifica | modifica wikitesto]

Acquistato dal Parma, viene girato all'Ancona[6][7], dove nel 2003 conquista la promozione nella massima serie realizzando 3 reti in 13 gare. L'anno dopo, con i dorici, debutta in Serie A nella partita Ancona-Perugia (0-0) del 18 gennaio 2004, ma dopo aver totalizzato solo 2 presenze, rientra al Parma nel mese di gennaio del 2004[8]. Con la compagine gialloblu disputa 4 partite di Serie A senza mai andare a segno, a cui si aggiungono altre 2 presenze nella stagione successiva. Nel gennaio del 2005 si trasferisce al Piacenza[9], con cui gioca tra i cadetti fino al 2007, collezionando 81 presenze e 15 reti in gare di campionato.

Messina, Pisa, Pergocrema e Crotone[modifica | modifica wikitesto]

Scaduto il contratto con il Piacenza, si trasferisce al Messina[10], dove realizza 5 gol in 34 partite in Serie B. A fine stagione si svincola per il fallimento della società peloritana ed il 1º agosto 2008 viene ingaggiato dal Pisa a costo zero[11]. Sotto la torre pendente gioca 33 partite, mettendo a segno 2 reti, non sufficienti ad evitare la retrocessione e il fallimento della società (il secondo consecutivo per Degano). Rimasto svincolato, il 5 ottobre 2009 trova l'accordo per giocare nella squadra della sua città natale, il Pergocrema[12]. Tuttavia, dopo 10 presenze e nessun gol, cambia ancora squadra e il 12 gennaio 2010 firma per il Crotone a titolo definitivo[13] tornando così a calcare i campi della Serie B. Con la squadra allenata da Franco Lerda mette a segno 3 gol in 17 presenze.

Cosenza ed Alessandria[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 agosto 2010 passa a titolo definitivo al Cosenza, che milita in Lega Pro Prima Divisione.[14] Le sue prestazioni con la squadra calabrese non sono brillanti, complice anche un'annata disastrosa della sua squadra, soprattutto dal punto di vista societario. In campionato riesce a collezionare 26 presenze e a segnare 3 gol.

Nella stagione 2011-2012 passa all'Alessandria, in Lega Pro Seconda Divisione[15]. Nella sessione invernale del calciomercato viene ceduto in prestito al Rimini[16] Terminata il prestito, fa ritorno ad Alessandria, rimanendovi per la stagione 2012-2013.

Ultimi anni nelle Marche[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver rescisso il contratto con i piemontesi[17], nel 2013 fa ritorno dopo nove anni all'Ancona[18]. Con i dorici ottiene la promozione nella neonata Lega Pro unica. Tuttavia non viene riconfermato e, nell'estate 2014, passa alla Civitanovese[19]. Nel luglio 2015 passa alla Fermana[20]. Nell'estate 2016 firma per il Matelica.[21], ma dopo pochi mesi si trasferisce alla Recanatese, sempre in Serie D[22]. Nell'estate 2017 scende in Promozione vestendo la maglia del Potenza Picena. Con la maglia del Potenza Picena, contro la Futura 96, raggiunge quota 100 gol in carriera segnando su punizione il gol del vantaggio giallorosso.[23]. Il 29 luglio 2018 viene ingaggiato dal Loreto, club militante sempre in Promozione,[24] mentre l'estate successiva scende in Prima Categoria per motivi lavorativi accasandosi ai Portuali Ancona.[25], che lascia a inizio ottobre 2019.[25]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

A novembre 2019 inizia la carriera di allenatore, sedendosi sulla panchina del San Biagio, club di Prima Categoria.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Totale
Camp Pres Reti Pres Reti
1998-1999 Italia Monza B 0 0 0 0
1999-2000 Italia Meda C2 24 0 24 0
2000-2001 Italia Monza B 17 3 17 3
2001-2002 C1 22 4 22 4
Totale Monza 39 7 39 7
2002-2003 Italia Ancona B 13 3 13 3
2003-gen. 2004 A 2 0 2 0
gen.-giu. 2004 Italia Parma A 4 0 4 0
2004-gen. 2005 A 2 0 2 0
Totale Parma 6 0 6 0
gen.-giu. 2005 Italia Piacenza B 14 1 14 1
2005-2006 B 34 7 34 7
2006-2007 B 33 8 33 8
Totale Piacenza 81 15 81 15
2007-2008 Italia Messina B 34 5 34 5
2008-2009 Italia Pisa B 33 2 33 2
2009-gen. 2010 Italia Pergocrema LP1 10 0 10 0
gen.-giu. 2010 Italia Crotone B 17 3 17 3
ago. 2010 B 2 0 2 0
Totale Crotone 19 3 19 3
2010-2011 Italia Cosenza 1D 26+2[26] 3 28 3
2011-gen. 2012 Italia Alessandria 2D 16 6 16 6
gen.-giu. 2012 Italia Rimini 2D 13+2[27] 2 15 2
2012-2013 Italia Alessandria LP2 26 8 26 8
Totale Alessandria 42 14 42 14
2013-2014 Italia Ancona D 25 9 25 9
Totale Ancona 40 12 40 12
2014-2015 Italia Civitanovese D 30 11 30 11
2015-2016 Italia Fermana D 30+1[27] 12 31 12
lug.-dic. 2016 Italia Matelica D 8 1 8 1
dic. 2016-2017 Italia Recanatese D 17 4 17 4
Totale carriera 452+5 91 457 91

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ancona: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 28 (3) se si contano di play-out di Lega Pro Prima Divisione
  2. ^ 15 (2) se si contano di play-off di Lega Pro Seconda Divisione
  3. ^ 31 (12) se si comprendono i play-off di Serie D.
  4. ^ Profilo su Magliarossonera.it
  5. ^ In passerella il nuovo Monza Archiviato il 1º gennaio 2015 in Internet Archive. corriere.it
  6. ^ È divorzio tra Jaconi e il Livorno gazzetta.it
  7. ^ Ancona, arriva Degano tuttomercatoweb.it
  8. ^ Grosso si trasferisce a Palermo ilcentro.it
  9. ^ Rosa 2005-2006 storiapiacenza1919.it
  10. ^ Daniele Degano è del Messina[collegamento interrotto] tempostretto.it
  11. ^ Daniele Degano è del Pisa ilpisasiamonoi.it
  12. ^ Degano al Pergocrema, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 5 ottobre 2009.
  13. ^ Daniele Degano al Crotone, su uspergocrema.it. URL consultato il 13 gennaio 2010.
  14. ^ UFFICIALE: Crotone, Paponetti al Giulianova e Degano al Cosenza tuttomercatoweb.com
  15. ^ Daniele Degano è un calciatore grigio Archiviato il 31 marzo 2012 in Internet Archive. alessandriacalcio.it
  16. ^ Daniele Degano è un giocatore dell'A.C. Rimini 1912, su riminicalcio.com, sito ufficiale A.C. Rimini 1912, 31 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2012).
  17. ^ UFFICIALE: Alessandria, Degano rescinde il contratto Tuttomercatoweb.com
  18. ^ Degano è dell'Ancona, in Ancona1905.it, 30 luglio 2013.
  19. ^ La Civitanovese si assicura un top player. Ufficiale l'arrivo di Degano Cronachemaceratesi.it
  20. ^ Quarto colpo della Fermana. Ufficiale Degano: "Piazza giusta" Sport.corriereadriatico.it
  21. ^ Ufficiale: il Matelica ingaggia Degano., su ilrestodelcarlino.it.
  22. ^ Degano lascia il Matelica e approda alla Recanatese Cronachemaceratesi.it
  23. ^ Dalla A alla Promozione con il Potenza Picena, Degano second life. Marcheingol.it
  24. ^ Colpo del Loreto: arriva l'ex biancorosso Degano Cronacheancona.it
  25. ^ a b Degano: "Portuali Ancona scelta giusta". Sette giorni dopo se ne va Marcheingol.it
  26. ^ Play-out.
  27. ^ a b Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]