Blue & Lonesome

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blue & Lonesome
Artista The Rolling Stones
Tipo album Studio
Pubblicazione 2 dicembre 2016
Durata 42:36
Dischi 1
Tracce 12
Genere Blues rock
Rock
Contemporary R&B
Etichetta Polydor Records
Produttore Don Was, The Glimmer Twins[1]
Registrazione 11, 14 & 15 dicembre 2015, British Grove Studios[1]
Formati CD, 2 LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[2]
(vendite: 35 000+)
Canada Canada[3]
(vendite: 40 000+)
Italia Italia[4]
(vendite: 25 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[5]
(vendite: 7 500+)
Spagna Spagna[6]
(vendite: 20 000+)
Dischi di platino Austria Austria[7]
(vendite: 15 000+)
Belgio Belgio[8]
(vendite: 20 000+)
Francia Francia[9]
(vendite: 100 000+)
Germania Germania[10]
(vendite: 200 000+)
Polonia Polonia[11]
(vendite: 20 000+)
Regno Unito Regno Unito[12]
(vendite: 300 000+)
The Rolling Stones - cronologia
Album precedente
(2005)
Album successivo
Singoli
  1. Just Your Fool
    Pubblicato: 6 ottobre 2016
  2. Hate to See You Go
    Pubblicato: 21 ottobre 2016
  3. Ride 'Em On Down
    Pubblicato: 25 novembre 2016

Blue & Lonesome è un album in studio del gruppo rock britannico The Rolling Stones, pubblicato il 2 dicembre 2016 dalla Polydor. Si tratta di un disco del gruppo contenente cover di vecchi brani blues, ed è il loro primo lavoro in studio dai tempi di A Bigger Bang (2005). Alle registrazioni ha partecipato anche il chitarrista Eric Clapton.[13]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Just Your Fool – 2:16 (Buddy Johnson)
  2. Commit a Crime – 3:38 (Howlin' Wolf)
  3. Blue and Lonesome – 3:07 (Memphis Slim)
  4. All of Your Love – 4:46 (Magic Sam)
  5. I Gotta Go – 3:26 (Little Walter)
  6. Everybody Knows About My Good Thing – 4:30 (Miles Grayson, Lermon Horton)
  7. Ride 'Em On Down – 2:48 (Eddie Taylor)
  8. Hate to See You Go – 3:20 (Little Walter)
  9. Hoo Doo Blues – 2:36 (Otis Hicks, Jerry West)
  10. Little Rain – 3:32 (Ewart G. Abner Jr., Jimmy Reed)
  11. Just Like I Treat You – 3:24 (Willie Dixon)
  12. I Can't Quit You Baby – 5:13 (Willie Dixon)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2016) Posizione
massima
Australia[14] 1
Austria[14] 1
Belgio (Fiandre)[14] 1
Belgio (Vallonia)[14] 1
Canada[15] 2
Danimarca[14] 2
Finlandia[14] 5
Francia[14] 2
Germania[14] 1
Giappone[16] 3
Italia[14] 4
Norvegia[14] 1
Nuova Zelanda[14] 2
Paesi Bassi[14] 1
Polonia[17] 3
Portogallo[14] 2
Regno Unito[18] 1
Regno Unito (jazz & blues)[19] 1
Repubblica Ceca[20] 1
Scozia[21] 1
Spagna[14] 4
Stati Uniti[15] 4
Stati Uniti (blues)[15] 1
Stati Uniti (rock)[15] 1
Svezia[14] 1
Svizzera[14] 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Harriet Gibsone, The Rolling Stones announce new album, Blue and Lonesome, The Guardian, 6 ottobre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  2. ^ (EN) Accreditations - 2017 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 23 gennaio 2017.
  3. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  4. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  5. ^ (EN) NZ Top 40 Albums Chart, The Official New Zealand Music Chart. URL consultato il 28 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2016).
  6. ^ (ES) Weekly charts: 13.1.2017 - 19.1.2017, Productores de Música de España. URL consultato il 23 gennaio 2017.
  7. ^ (DE) Verband der Österreichischen Musikwirtschaft, IFPI Austria. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  8. ^ (NL) Goud en Platina – Albums 2017, Ultratop. URL consultato il 24 febbraio 2017.
  9. ^ (FR) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  10. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank (The Rolling Stones; 'Blue & Lonesome'), Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 23 gennaio 2017.
  11. ^ (PL) Przyznane w 2017 roku, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  12. ^ (EN) BPI Awards, British Phonographic Industry. URL consultato il 28 dicembre 2016. Digitare "Rolling Stones" in "Keywords", dunque premere "Search".
  13. ^ (EN) Luke Morgan Britton, The Rolling Stones announce new album Blue & Lonesome, NME, 6 ottobre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  14. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) The Rolling Stones - Blue & Lonesome, Ultratop. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  15. ^ a b c d (EN) The Rolling Stones - Chart history, Billboard. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  16. ^ (JA) Oricon Top 50 Albums: 2016-12-12, Oricon. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  17. ^ (PL) OLiS - Sales for the period 09.12.2016 - 15.12.2016, OLiS. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  18. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 09 December 2016 - 15 December 2016, Official Charts Company. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  19. ^ (EN) Official Jazz & Blues Albums Chart Top 30: 09 December 2016 - 15 December 2016, Official Charts Company. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  20. ^ (CS) Hitparáda – Týden – 49. 2016., International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 28 dicembre 2016.
  21. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 09 December 2016 - 15 December 2016, Official Charts Company. URL consultato il 28 dicembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock