Love You Live

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Love You Live
ArtistaThe Rolling Stones
Tipo albumLive
Pubblicazione23 settembre 1977
Durata42:47 (CD1)
40:29 (CD2)
Dischi2
Tracce18 (10 + 8)
GenereBlues rock
Hard rock
Pop rock
Rock and roll
EtichettaRolling Stones/Atlantic
ProduttoreThe Glimmer Twins
Registrazione(17 giugnoi 1975: Maple Leaf Gardens, Toronto)

(9 luglio 1975: Inglewood Forum, Los Angeles) (27 maggio 1976: Earls Court, Londra) (5-6-7 giugno 1976: Les Abattoirs, Parigi) (4 o 5 marzo 1977: El Mocambo Tavern, Toronto)

Noten. 5 Stati Uniti
n. 3 Gran Bretagna
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti[1]
(vendite: 500 000+)

Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 100 000+)

The Rolling Stones - cronologia
Album precedente
(1976)
Album successivo
(1978)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 2/5 stelle[3]
Christgau's Record Guide C+[4]
MusicHound Rock 1/5 stelle[5]
The Rolling Stone Album Guide 2/5 stelle[6]
The Village Voice C+[7]

Love You Live, pubblicato nel 1977, è un doppio album dal vivo dei Rolling Stones. L'album è il risultato delle registrazioni del tour statunitense del 1975, il tour europeo del 1976 e il mitico concerto di Toronto al nightclub El Mocambo nel 1977, durante i giorni in cui Keith Richards venne arrestato per possesso di droga.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Love You Live fu mixato e sovrainciso dalla fine di maggio a metà giugno 1977. Pubblicato a settembre, l'album ebbe un buon successo commerciale raggiungendo la terza posizione in classifica in Gran Bretagna e la quinta negli Stati Uniti, dove fu certificato disco d'oro.

La copertina del disco è opera di Andy Warhol, che torna così a collaborare con il gruppo dopo il celebre lavoro svolto per Sticky Fingers (1971). Il titolo scritto a mano fu aggiunto da Mick Jagger, con grande sgomento di Warhol.[8]

Love You Live fu l'ultimo album dei Rolling Stones ad essere pubblicato mentre le uscite della Rolling Stones Records erano distribuite a livello internazionale dalla Warner Music. I successivi album della band sarebbero stati distribuiti dalla EMI, con la Warner che continuò a distribuire i dischi solo in Nord America.

In aggiunta alle canzoni registrate durante il tour del 1975-1976, gli Stones decisero di aggiungere alla tracklist dell'album quattro brani tratti dalle esibizioni del 4 e 5 marzo 1977 svoltesi presso l'El Mocambo Club di Toronto. L'intenzione era stata quella di suonare un set di classici blues e R&B, tuttavia, Keith Richards arrivò in ritardo alle prove in quanto lui e la fidanzata Anita Pallenberg, erano stati arrestati per possesso di droga nella loro stanza d'hotel.

Nonostante questi problemi giudiziari, le esibizioni si svolsero normalmente e furono abbastanza soddisfacenti anche se, molti dei brani poi inclusi nell'album furono sottoposti a pesanti ritocchi in studio. Per esempio, Jagger sovraincise la sua parte d'armonica in Mannish Boy. Soltanto Around and Around rimase come era stata registrata dal vivo. Gli April Wine aprirono le esibizioni degli Stones, che apparvero in cartellone sotto lo pseudonimo "The Cockroaches", quindi la maggioranza degli spettatori era venuta per ascoltare un concerto degli April Wine e non si aspettava i Rolling Stones.

Notoriamente, Jagger e Richards non erano d'accordo tra loro circa la scelta delle tracce da includere nell'album. Nella sua autobiografia, Richards scrisse: "La collaborazione stava lasciando il posto alla lotta e al disaccordo. È un album doppio e il risultato è che un disco è di Mick e l'altro era il mio". Un altro fattore che potrebbe aver influito sulla lavorazione dell'album, fu la morte del figlioletto di Keith, Tara. Come da lui ricordato: «Mi trovavo a Parigi, con Marlon, in tour, quando ebbi la notizia che il nostro figlio piccolo Tara, di soli due mesi, era stato trovato morto nella culla. Ho ricevuto la telefonata mentre mi preparavo a fare lo spettacolo. Ed è stata una cosa del tipo: "Mi dispiace dirtelo ma... ", che ti colpisce come un colpo di fucile. E su due piedi decisi di non cancellare lo show. Sarebbe stata la cosa peggiore possibile da farsi perché non c'era altro posto dove andare. Che cosa ho intenzione di fare, tornare in Svizzera e scoprire cosa non è successo? È già successo. Ormai è stato».[9]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD 1[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutte le canzoni sono scritte da Jagger/Richards tranne dove indicato.
  1. Intro: Excerpt From Fanfare for the Common Man (Aaron Copland) – 1:24
  2. Honky Tonk Women – 3:19
    • 5 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  3. If You Can't Rock Me/Get Off of My Cloud – 5:00
    • 27 maggio, 1976: Earls Court, London
  4. Happy – 2:55
    • 5 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  5. Hot Stuff – 4:35
    • 6 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  6. Star Star – 4:10
    • 6 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  7. Tumbling Dice – 4:00
    • 7 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  8. Fingerprint File – 5:17
    • 17 giugno, 1975: Maple Leaf Gardens, Toronto
  9. You Gotta Move (Fred McDowell/Rev. Gary Davis) – 4:19
    • 5 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  10. You Can't Always Get What You Want – 7:42
    • 7 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris

CD 2[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutte le canzoni sono scritte da Jagger/Richards tranne dove indicato.
  1. Mannish Boy (Ellas McDaniel/McKinley Morganfield/Mel London) – 6:28
    • 4 e 5 marzo, 1977: El Mocambo Tavern, Toronto
  2. Crackin' Up (Ellas McDaniel) – 5:40
    • 4 e 5 marzo, 1977: El Mocambo Tavern, Toronto
  3. Little Red Rooster (Willie Dixon) – 4:39
    • 4 e 5 marzo, 1977: El Mocambo Tavern, Toronto
  4. Around and Around (Chuck Berry) – 4:09
    • 4 e 5 marzo, 1977: El Mocambo Tavern, Toronto
  5. It's Only Rock 'n Roll (But I Like It) – 4:31
    • 17 giugno, 1975: Maple Leaf Gardens, Toronto
  6. Brown Sugar – 3:11
    • 6 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  7. Jumpin' Jack Flash – 4:03
    • 7 giugno, 1976: Les Abattoirs, Paris
  8. Sympathy for the Devil – 7:51
    • 9 luglio, 1975: Inglewood Forum, Los Angeles

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

The Rolling Stones
Altri musicisti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gold Platinum Database - Rolling Stones, Music Canada. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  2. ^ (EN) Gold Platinum Database - Rolling Stones, Music Canada. URL consultato il 22 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) Love You Live, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 18 ottobre 2018.
  4. ^ Robert Christgau, Consumer Guide '70s: R, in Christgau's Record Guide: Rock Albums of the Seventies, Ticknor & Fields, 1981, ISBN 0-89919-026-X. URL consultato il 9 marzo 2019. Ospitato su robertchristgau.com.
  5. ^ Gary Graff e Daniel (eds) Durchholz, MusicHound Rock: The Essential Album Guide, Farmington Hills, MI, Visible Ink Press, 1999, pp. 952, ISBN 1-57859-061-2.
  6. ^ Album Guide: The Rolling Stones, rollingstone.com. URL consultato il 17 marze 2017 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2011).
  7. ^ Robert Christgau, Christgau's Consumer Guide, in The Village Voice, New York, 31 ottobre 1977. URL consultato il 29 aprile 2013.
  8. ^ Wyman, Bill and Havers, Richard. Rolling with the Stones DK Publishing, 2002. pag. 444.
  9. ^ Keith Richards e James Fox, Life, New York, Little, Brown & Co, 2010, pp. 397, ISBN 978-0-316-03438-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock