Serie C 1946-1947

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

La Serie C 1946-1947 fu la nona edizione della terza categoria del campionato italiano di calcio.

Le distruzioni lasciate dalla guerra portarono la FIGC ad organizzare un campionato mastodontico che quasi nulla aveva a che spartire con l'idea originaria della Serie C introdotta undici anni prima. Rigidamente separato in tre leghe totalmente indipendenti, una del Nord, una del Centro ed una del Sud, il campionato vide ai nastri di partenza ben 266 squadre. Comprendendo le società dall'81º ad oltre il 300º posto nella graduatoria della piramide calcistica italiana, la Serie C 1946-1947 può essere assimilata ad un ipotetico torneo che oggi ricomprendesse contemporaneamente la Lega Pro Seconda Divisione e la Serie D. Per questo motivo qualcuno la osò definire "Serie C Regionale",[1] anche se effettivamente era un campionato interregionale gestito dalle tre leghe interregionali.

Lega Interregionale Nord[modifica | modifica sorgente]

Nell'Italia Settentrionale la Lega Interregionale Nord,[2] avente sede a Torino, organizzò nove gironi le cui vincitrici avrebbero avuto accesso a tre triangolari finali, che mettevano in palio tre posti per la Serie B. Il Consiglio Federale del 14 gennaio 1947 stabilì di converso che sarebbero state 28 le società retrocesse nelle leghe regionali:[3] fu poi la Lega a deliberare la discesa di due squadre per i gironi con meno di 15 società, di quattro squadre per quelli con più di 16 società, e di tre squadre per i gruppi intermedi.

Partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie C 1946-1947 (Lega Interregionale Nord).

Girone A[modifica | modifica sorgente]

Il girone A copriva l'area ligure.

  • Sanremese ammessa alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Imperia ripescata dalla FIGC per allargamento dei quadri.
  • Ausonia Spezia, Tigullio e Ventimiglia retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.

Girone B[modifica | modifica sorgente]

Il girone B copriva essenzialmente l'area piemontese occidentale.

  • Asti ammesso alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Monregalese e Braidese riammesse dalla FIGC per allargamento quadri.

Girone C[modifica | modifica sorgente]

Il girone C copriva essenzialmente l'area di confine lombardo-piemontese.

  • Magenta ammesso alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Sparta Novara, Tradate e Calciatori Bustesi retrocessi in Prima Divisione 1947-1948.

Girone D[modifica | modifica sorgente]

Il girone D copriva essenzialmente l'area basso-lombarda.

  • Mortara ammesso alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Cilavegna rinunciataria per difficoltà economiche a fine stagione e quindi iscritta in Prima Divisione Lombarda. Bressana ripescata in sua vece in quanto finanziariamente molto solida.
  • Ilva Novese e Robbio retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.

Girone E[modifica | modifica sorgente]

Il girone E copriva essenzialmente l'area alto-lombarda.

  • Monza ammesso alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Gerli rinunciataria per difficoltà economiche a fine stagione e quindi iscritta in Prima Divisione Lombarda. Esperia-Fino ripescata in sua vece in quanto finanziariamente solida.
  • Cantù ripescato d'ufficio dalla FIGC per allargamento dei quadri.
  • Breda retrocessa in Prima Divisione 1947-1948.

Girone F[modifica | modifica sorgente]

Il girone F copriva essenzialmente l'area lombardo-orientale.

  • Melegnanese riconosciuta colpevole di illecito sportivo per la gara Melegnanese-Pro Romano del 25 maggio 1947 e retrocessa all'ultimo posto in classifica.[4] Vita Nova ammessa in sua vece alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Falco Albino fuoriuscito e inattivo con la FIGC fino al 1949, perdendo ogni titolo sportivo. Ardens ripescata in sua vece in quanto finanziariamente molto solida.
  • Alzano e Melegnanese retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.

Girone G[modifica | modifica sorgente]

Il girone G copriva essenzialmente l'area veneto-occidentale.

  • Bolzano ammesso alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Trento e Malo ripescate d'ufficio dalla FIGC per allargamento dei quadri.
  • Bressanone e Lonigo retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.

Girone H[modifica | modifica sorgente]

Il girone H copriva essenzialmente l'area veneto-orientale.

  • Montebelluna ammesso alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Feltrese ripescata d'ufficio dalla FIGC per allargamento dei quadri.
  • Clodia e Petrarca retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.

Girone I[modifica | modifica sorgente]

Il girone I copriva essenzialmente l'area friulan-giuliana.

  • Edera ammessa alle finali della Lega Interregionale Nord.
  • Pieris e Sagrado retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.
  • Ponziana ripescata d'ufficio dalla FIGC per motivi di politica internazionale.[5]

Finali di Lega[modifica | modifica sorgente]

Girone A[modifica | modifica sorgente]

La prima serie di finali finendo con un nulla di fatto dato che tutte e tre le partecipanti vinsero una gara, la promozione fu decisa da un secondo triangolare di ripetizione.

Serie C Lega Nord 1946-1947 gir. fin. A Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Magenta Magenta 3 2 1 1 0 4 2
2. Sanremese Sanremese 2 2 1 0 1 2 3
3. Asti Asti 1 2 0 1 1 3 4

Girone B[modifica | modifica sorgente]

La prima serie di finali finendo con un nulla di fatto dato che tutte e tre le partecipanti vinsero una gara, la promozione fu decisa da un secondo triangolare di ripetizione.

Ripetizione finali gir.B Città e data
Vita Nova 4-2 Mortara Milano, 27 luglio 1947
Mortara 3-0 Monza Novara, 3 agosto 1947
Vita Nova 0-0 Monza Seregno, 10 agosto 1947


Serie C Lega Nord 1946-1947 gir. fin. B Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. 600px Blu e Bianco2.png Vita Nova 3 2 1 1 0 4 2
2. Mortara Mortara 2 2 1 0 1 5 4
3. Monza Monza 1 2 0 1 1 0 3

Girone C[modifica | modifica sorgente]

Serie C Lega Nord 1946-1947 gir. fin. C Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Bolzano Bolzano 5 4 2 1 1 6 5
2. Montebelluna Montebelluna 3 4 1 2 1 6 5
3. Edera Trieste Edera Trieste 2 4 1 1 2 4 6

Verdetti

Lega Interregionale Centro[modifica | modifica sorgente]

In Emilia e nell'Italia centrale la Lega Interregionale Centro,[6] avente sede a Firenze, organizzò sei gironi le cui vincitrici avrebbero avuto accesso al raggruppamento finale che metteva in palio due posti per la Serie B. Il Consiglio federale di gennaio stabilì di converso in 16 il numero delle società da retrocedere nelle leghe regionali: fu poi la Lega a deliberare la discesa secca delle ultime tre classificate del girone C e delle ultime due del girone D, mentre per gli altri raggruppamenti si sarebbe accompagnata la disputa di un quadrangolare di salvezza alla condanna delle due peggiori piazzate.

Partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie C 1946-1947 (Lega Interregionale Centro).

Girone A[modifica | modifica sorgente]

Il girone A copriva essenzialmente l'area emiliana.

  • Centese qualificata alle finali della Lega Interregionale Centro.
  • Crevalcore, Amatori Bologna e, dopo qualificazioni perse, Trancerie Mossina retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.

Girone B[modifica | modifica sorgente]

Il girone B copriva essenzialmente l'area romagnola e marchigiana.

  • Gubbio qualificato alle finali della Lega Interregionale Centro.
  • Sammaurese retrocessa nelle qualificazioni ma poi ripescata dalla FIGC.
  • Ravenna ripescato d'ufficio dalla FIGC per allargamento dei quadri.
  • Tiboni Urbino retrocesso in Prima Divisione 1947-1948.

Girone C[modifica | modifica sorgente]

Il girone C copriva essenzialmente l'area alto-toscana.

  • Massese qualificata alle finali della Lega Interregionale Centro.
  • Pontasserchio rinunciatario alla categoria e quindi retrocesso in Prima Divisione 1947-1948.
  • Monsummanese, Lanciotto Campi Bisenzio e Audace Ponsacco ripescate d'ufficio dalla FIGC per allargamento dei quadri.

Girone D[modifica | modifica sorgente]

Il girone D copriva essenzialmente l'area basso-toscana.

  • Grosseto qualificato alle finali della Lega Interregionale Centro.
  • Pro Firenze ripescata d'ufficio dalla FIGC per allargamento dei quadri.
  • Colligiana ritirata nel corso del torneo ma infine ripescata dalla FIGC.

Girone E[modifica | modifica sorgente]

Il girone E copriva essenzialmente l'area laziale.

  • Civitacastellana qualificato alle finali della Lega Interregionale Centro.
  • Foligno ripescato d'ufficio dalla FIGC per allargamento dei quadri.
  • Poligrafico vincitore delle qualificazioni salvezza.
  • Trionfale retrocesso in Prima Divisione 1947-1948.

Girone F[modifica | modifica sorgente]

Il girone F copriva essenzialmente l'area abruzzese.

  • Maceratese qualificata alle finali della Lega Interregionale Centro.
  • Ascoli retrocesso nelle qualificazioni ma poi ripescato dalla FIGC.
  • Sangiorgese e Fabriano retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.

Finali di Lega[modifica | modifica sorgente]

Serie C Lega Centro 1946-1947 gir. finale Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Centese Centese 12 10 5 2 3 21 12
1uparrow green.svg 1. Gubbio Gubbio 12 10 6 0 4 18 22
3. Grosseto Grosseto 11 10 5 1 4 31 12
3. Maceratese Maceratese 11 10 5 1 4 19 23
5. Massese Massese 8 10 3 2 5 14 23
6. Civita Castellana Civita Castellana 6 10 3 0 7 17 28

Verdetti

Qualificazioni salvezza[modifica | modifica sorgente]

Tabellone

  Semifinali Finali
                         
  A  Flag of None.svg Trancerie Mossina  ?  ?  ?  
B  Sammaurese Sammaurese  ?  ?  ?  
  B  Sammaurese Sammaurese 4 0 X
  E  Poligrafico Roma Poligrafico Roma 1 3 Y
E  Poligrafico Roma Poligrafico Roma  ? 4  ?
  F  Ascoli Ascoli  ? 1  ?  
Semifinali Luogo e data
 ? 0 - 0  ? ?, ? 1947
 ? 0 - 0  ? ?, ? 1947
Poligrafico  ? - ? Ascoli Roma, 8 giugno 1947
Ascoli 1 - 4 Poligrafico Ascoli, 15 giugno 1947
Finali Luogo e data
Sammaurese 4 - 1 Poligrafico San Mauro Pascoli, 22 giugno 1947
Poligrafico 3 - 0 Sammaurese Roma, 29 giugno 1947
Poligrafico X - Y Sammaurese in campo neutro, luglio 1947

Verdetto

  • Poligrafico salvatosi. La Lega Interregionale Centro inoltre propose alla Federazione, che accettò, il ripescaggio di Sammaurese e Ascoli per buona solidità finanziaria.

Lega Interregionale Sud[modifica | modifica sorgente]

Nell'Italia meridionale la Lega Interregionale Sud,[7] avente sede a Napoli, organizzò solo tre gironi le cui due prime classificate avrebbero avuto accesso al raggruppamento finale che metteva in palio un posto per la Serie B. Il Consiglio Federale stabilì di converso che otto società sarebbero state retrocesse nelle leghe regionali; fu poi la Lega a decidere la discesa di tre squadre nei gironi maggiori e di due in quello più ristretto.

Partecipanti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie C 1946-1947 (Lega Interregionale Sud).

Girone B[modifica | modifica sorgente]

Girone A[modifica | modifica sorgente]

Il girone A copriva essenzialmente l'area campana.

  • Nocerina e Turris ammesse alle finali della Lega Interregionale Sud.
  • Colombari Torre Annunziata e Polla retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.
  • Nola rinunciataria per difficoltà economiche a fine stagione e quindi iscritta in Prima Divisione Campana.
  • Bagnolese ripescata in sua vece in quanto finanziariamente solida.

Girone B[modifica | modifica sorgente]

Il girone B copriva essenzialmente l'area pugliese.

  • Benevento e Audace Monopoli ammesse alle finali della Lega Interregionale Sud.
  • Lucera, Trani e Baldassarre retrocesse in Prima Divisione 1947-1948.
  • San Ferdinando e Marimist Brindisi rinunciatarie alla categoria e volontarie ripartenti dalla Prima Divisione Pugliese.

Girone C[modifica | modifica sorgente]

Il girone C copriva essenzialmente l'area siciliana e calabrese.

  • Giostra Messina e Messina ammesse alle finali della Lega Interregionale Sud.
  • Comunale Siracusano retrocesso in Prima Divisione 1947-1948.
  • Villese rinunciataria per difficoltà economiche a fine stagione e quindi iscritta in Prima Divisione Calabrese.
  • Drepanum ripescato in sua vece in quanto finanziariamente solido.

Finali di Lega[modifica | modifica sorgente]

Serie C Lega Sud 1946-1947 gir.finale Pt G V N P GF GS
1uparrow green.svg 1. Nocerina Nocerina 13 10 6 1 3 20 11
2. Audace Monopoli Audace Monopoli 13 10 6 1 3 19 13
3. Turris Turris 12 10 5 2 3 18 15
4. Giostra Messina Giostra Messina 11 10 5 1 4 21 23
5. Messina Messina 6 10 2 2 6 7 15
6. Benevento Benevento 3 10 2 1 7 10 18


Spareggio promozione

Spareggio Città e data
Nocerina Nocerina 4 - 1 Audace Monopoli Audace Monopoli Roma, Appio, 7 agosto 1947

Verdetti

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giovanni Bacigalupo, La storia dell'U.S. Sestri Levante, Genova, Riccardo Rossi Editore, 2009
  2. ^ La Lega Interregionale Nord è stata citata anche abbreviata col nome di "Lega Nord". Vedasi Corriere dello Sport.
  3. ^ Corriere dello Sport di mercoledì 15 gennaio 1947
  4. ^ Un testimone denunciò alla Lega Interregionale Nord di aver visto e sentito i dirigenti della Melegnanese (dietro la porta avversaria) corrompere il portiere della Pro Romano durante la gara del 25 maggio 1947 Melegnanese-Pro Romano 3-2. Pubblicato dal libro Bergamo in campo - 1905-1994 il nostro calcio, i suoi numeri di Pietro Serina (L'Impronta edizioni - Bergamo, 1994) conservato presso le Biblioteche:
  5. ^ Lo stesso anno e fino al 1949, per motivi bellici, la Ponziana sotto il nome di Poncjiana partecipò con un'altra squadra di titolari anche alla Prva Liga Jugoslava.
  6. ^ La Lega Interregionale Centro è stata citata anche abbreviata col nome di "Lega Centro". Vedasi Corriere dello Sport.
  7. ^ La Lega Interregionale Sud è stata citata anche abbreviata col nome di "Lega Sud". Vedasi Corriere dello Sport.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Almanacco illustrato del Calcio 1948, Milano, Rizzoli, 1947.
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio