Occlusiva glottidale sorda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Occlusiva glottidale sorda
IPA - numero 113
IPA - testo ʔ
IPA - immagine Xsampa-questionmark.png
Unicode U+0294
Entity & 660;
SAMPA  ?
X-SAMPA  ?
Kirshenbaum  ?
Ascolta[?·info]

L'occlusiva glottidale sorda è una consonante, rappresentata con il simbolo [ʔ] nell'alfabeto fonetico internazionale (IPA). Essa viene anche chiamata comunemente colpo di glottide o pausa glottidale (in inglese glottal stop, in francese coup de glotte). Un colpo di glottide è realizzato quando le corde vocali si chiudono per fermare il flusso dell'aria e successivamente vengono riaperte di colpo.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La consonante occlusiva glottidale sorda ha le seguenti caratteristiche:

In italiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua italiana tale fono non è presente a livello di fonema, ma si può comunque percepire talvolta davanti a una vocale iniziale di parola, soprattutto se preceduta da un'altra vocale: "è Andrea" può essere pronunciato [ʔɛʔan'drɛːa]. Altro esempio: "parlavo delle elezioni, non delle lezioni", dove è evidente l'impostazione particolare, quasi uno sforzo, della prima "e" di "elezioni".

Altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Il fono non è reso graficamente in molte lingue, ma si può sentire spesso, come mostra l'esempio (ricorrente) della pronuncia dell'espressione "oh-oh" [ʔoʔo] oppure [ʔɔʔɔ]. Altri esempi:

Sardo[modifica | modifica wikitesto]

Nella lingua sarda è presente nelle varianti logudoresi di nove paesi, Ollolai, Fonni, Orgosolo, Mamoiada, Olzai, Ovodda, Gavoi, Lodine e Oliena, costituenti la Barbagia di Ollolai, in Provincia di Nuoro. In grafia sarda si indica con la lettera Q. Es. piqe, isqire, qonnosqer, paqe rispetto al dialetto centrale pike, iskire, connosker, pake.

Francese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua francese tale suono si può talvolta percepire in corrispondenza di un'h aspirata, quando cioè la lettera <h> separi due vocali e inoltre (a differenza dell'h muta) renda impossibile la liaison:

  • les hérissons "i ricci" [leʔeʁisɔ̃]

Inglese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua inglese tale fono è presente in alcuni dialetti, di solito come allofono di /t/:

  • button "bottone" [bʌʔn̩] (in molte varietà tra cui Received Pronunciation e General American)
  • bottle "bottiglia" [bɒʔl] (in alcuni dialetti britannici)

Tedesco[modifica | modifica wikitesto]

Nella lingua tedesca tale fono appare davanti a ogni vocale iniziale, anche dopo prefissi; questa consonante non è segnata nella grafia:

  • Apfel "mela" ['ʔapfl̩]
  • (sich) beeilen "sbrigarsi" [bəˈaɪ̯lən] (> be+eilen)

Birmano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua birmana:

  • ka [kʰaʔ]

Ceco[modifica | modifica wikitesto]

In lingua ceca:

  • používat "usare" [poʔuʒiːvat]

Chamoru[modifica | modifica wikitesto]

In lingua chamoru:

  • halu'u [həluʔu]

Danese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua danese:

  • hånd "mano" [hɞnʔ]

Finlandese[modifica | modifica wikitesto]

In lingua finlandese:

  • linja-auto "autobus" ['linjɑʔ'ɑuto]

Guaranì[modifica | modifica wikitesto]

In lingua guaranì:

  • avañe’ẽ "Guaranì" [aʋaɲẽ'ʔẽ]

Hawaiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua hawaiana:

  • ‘ele‘ele "nero" ['ʔɛlɛ'ʔɛlɛ]

Lojban[modifica | modifica wikitesto]

In lingua lojban:

  • .a'o "speranza" [ʔaho]

Seri[modifica | modifica wikitesto]

In lingua seri:

  • he "io" [ʔɛ]

Tagalog[modifica | modifica wikitesto]

In lingua tagalog:

  • doon "di qua" [də'ʔon]

Tongan[modifica | modifica wikitesto]

In lingua tongan:

  • tuʻu "stare" [tuʔu]

Tahitiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua tahitiana:

  • puaʻa "maiale" [puaʔa]

Võro[modifica | modifica wikitesto]

In lingua võro:

  • piniq "cani" ['pinʲiʔ]

Ebraico[modifica | modifica wikitesto]

In lingua ebraica:

  • עִבְרִית "ebraico" [ʔiv'ʁit]

Persiano[modifica | modifica wikitesto]

In lingua persiana: [senza fonte]

  • عمل

Arabo[modifica | modifica wikitesto]

In lingua araba il fono corrisponde alla pronuncia della lettera dell'alfabeto arabo hamza:

  • ألله "Dio" [ʔɑlˁlˁɑːh]

In lingue arcaiche[modifica | modifica wikitesto]

Fenicio[modifica | modifica wikitesto]

Nel fenicio il fonema ʔ è la pronuncia della lettera aleph e della lettera ayin. Phoenician aleph.svg

Consonanti
Polmonari Bilabiale Lab.den. Dentale Alveolare Postalv. Retroflessa Palatale Velare Uvulare Farin. Epiglottale Glottidale Non polmonari ed altri simboli
Nasale m ɱ n ɳ ɲ ŋ ɴ Clic  ʘ ǀ ǃ ǂ ǁ
Occlusive p b t d ʈ ɖ c ɟ k ɡ q ɢ ʡ ʔ Impl.  ɓ ɗ ʄ ɠ ʛ
Fricative  ɸ β f v θ ð s z ʃ ʒ ʂ ʐ ç ʝ x ɣ χ ʁ ħ ʕ ʜ ʢ h ɦ Eiettive 
Approssimanti  β̞ ʋ ð̞ ɹ ɻ j ɰ Altre laterali  ɺ ɫ
Vibranti ʙ r ʀ Coarticolazioni approssimanti  ʍ w ɥ
Monovibranti ɾ ɽ Coarticolazioni fricative  ɕ ʑ ɧ
Fric. laterale ɬ ɮ Affricate  t͡s d͡z t͡ʃ d͡ʒ
Appr. laterale l ɭ ʎ ʟ Coarticolazioni occlusive  k͡p ɡ͡b ŋ͡m
Le aree ombreggiate denotano articolazioni polmonari ritenute impossibili.
Questa pagina contiene simboli fonetici che potrebbero non esser visualizzati correttamente in alcuni browser. [Aiuto]
Dove i simboli appaiono a coppie, quello di destra rappresenta una consonante sonora.
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica