Affricata alveolare sonora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Affricata alveolare sonora
IPA - numero 103 (132)
IPA - testo ʣ
IPA - immagine Xsampa-dz.png
Unicode
Entity & #675;
SAMPA dz
X-SAMPA dz
Kirshenbaum dz
Ascolta[?·info]

L'affricata alveolare sonora è una consonante, rappresentata con il simbolo [ʣ] (eventualmente unito da un legamento: [d͡z]) nell'alfabeto fonetico internazionale (IPA).

Nell'ortografia dell'italiano tale fono è rappresentato dalla lettera Z.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La consonante affricata alveolare sonora presenta le seguenti caratteristiche:

Nella fonologia generativa tale fonema è formato dalla sequenza dei tratti: +consonantico, -nasale, -compatto, -grave, +sonoro, -continuo, +stridulo.

In italiano[modifica | modifica sorgente]

In italiano si tratta di un fonema, in opposizione al suo corrispondente sordo [ʦ]. Anche se a quanto pare esiste una sola coppia minima (['rat:ʦa] razza 'categoria antropologica' / ['rad:ʣa] razza 'tipo di pesce') i due fonemi possono entrambi comparire in contesti analoghi, e la presenza dell'uno o dell'altro è impredicibile; inoltre, la distinzione è importante dal punto di vista fonostilistico (ossia, pronunciare ad esempio ['pid:ʣa] al posto di ['pit:ʦa] per pizza, o [at'ʦur:ro] al posto di [ad'ʣur:ro] per azzurro, appare generalmente inaccettabile ai parlanti, al di là della possibilità di comprensione).[1]

Un esempio di questo suono si trova nella parola "mezzo" ['mɛd:ʣo]: si noti che questa consonante in posizione intervocalica è sempre lunga, e quindi andrà segnata come tale nella trascrizione fonetica raddoppiando la sola occlusiva.

Altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Occitano[modifica | modifica sorgente]

In lingua occitana tale fono è reso con la grafia <j>:

  • joine "giovane" ['dzujne]

Albanese[modifica | modifica sorgente]

In lingua albanese tale fono è reso con la grafia <x>:

  • xehe "minerale" [dzɛhɛ]

Macedone[modifica | modifica sorgente]

In lingua macedone tale fono è reso <ѕ> nell'alfabeto cirillico:

  • ѕвезда "stella" ['dzvɛzda]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Luciano Canepari, Il MaPI. Manuale di pronuncia italiana, Bologna, Zanichelli, 1999, pp. 122-124.
Consonanti
Polmonari Bilabiale Lab.den. Dentale Alveolare Postalv. Retroflessa Palatale Velare Uvulare Farin. Epiglottale Glottidale Non polmonari ed altri simboli
Nasale m ɱ n ɳ ɲ ŋ ɴ Clic  ʘ ǀ ǃ ǂ ǁ
Occlusive p b t d ʈ ɖ c ɟ k ɡ q ɢ ʡ ʔ Impl.  ɓ ɗ ʄ ɠ ʛ
Fricative  ɸ β f v θ ð s z ʃ ʒ ʂ ʐ ç ʝ x ɣ χ ʁ ħ ʕ ʜ ʢ h ɦ Eiettive 
Approssimanti  β̞ ʋ ð̞ ɹ ɻ j ɰ Altre laterali  ɺ ɫ
Vibranti ʙ r ʀ Coarticolazioni approssimanti  ʍ w ɥ
Monovibranti ɾ ɽ Coarticolazioni fricative  ɕ ʑ ɧ
Fric. laterale ɬ ɮ Affricate  t͡s d͡z t͡ʃ d͡ʒ
Appr. laterale l ɭ ʎ ʟ Coarticolazioni occlusive  k͡p ɡ͡b ŋ͡m
Le aree ombreggiate denotano articolazioni polmonari ritenute impossibili.
Questa pagina contiene simboli fonetici che potrebbero non esser visualizzati correttamente in alcuni browser. [Aiuto]
Dove i simboli appaiono a coppie, quello di destra rappresenta una consonante sonora.
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica