Vocale posteriore chiusa arrotondata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Vocali
Anteriori Quasi anteriori Centrali Quasi posteriori Posteriori
Chiuse
Blank vowel trapezoid.svg
i • y
ɨ • ʉ
ɯ • u
ɪ • ʏ
* • ʊ
e • ø
ɘ • ɵ
ɤ • o
ɛ • œ
ɜ • ɞ
ʌ • ɔ
a • ɶ
ɑ • ɒ
Quasi chiuse
Semichiuse
Medie
Semiaperte
Quasi aperte
Aperte
Quando due simboli appaiono in coppia, quello a sinistra rappresenta
una vocale non arrotondata, quello a destra una vocale arrotondata.
Per quelli situati al centro, il suono labiale non è specificato.
Vedere anche: IPA, Consonanti
Vocale posteriore chiusa arrotondata
IPA - numero 308
IPA - testo u
IPA - immagine Xsampa-u.png
Unicode U+0075
Entity u
SAMPA u
X-SAMPA u
Kirshenbaum u
Ascolta[?·info]

La vocale posteriore chiusa arrotondata è un suono vocalico presente in numerose lingue. Il suo simbolo nell'Alfabeto fonetico internazionale è [u], e l'equivalente simbolo X-SAMPA è u.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

  • La sua posizione è posteriore; la pronuncia avviene infatti con la lingua in posizione arretrata all'interno della cavità orale.
  • Il suo grado di apertura è chiuso; la pronuncia avviene infatti posizionando la lingua più vicina possibile al palato, senza però creare una costrizione eccessiva che implicherebbe l'emissione di una consonante.
  • È una vocale arrotondata o procheila: durante la pronuncia, infatti, le labbra vengono portate in avanti ("arrotondate").

Occorrenze[modifica | modifica sorgente]

In italiano[modifica | modifica sorgente]

In italiano tale fono è reso con la grafia <u> ed è presente per esempio nella parola muro ['muːro].

In francese[modifica | modifica sorgente]

In francese tale fono è reso con la grafia <ou> ed è presente per esempio nella parola vous [vu].

In greco[modifica | modifica sorgente]

In greco tale fono è reso con la grafia <ου> ed è presente per esempio nella parola ουρανός [ˌuraˈno̞s̠].

In inglese[modifica | modifica sorgente]

In inglese tale fono è spesso reso con la grafia <oo> ed è presente per esempio nella parola boot [buːt].

In portoghese[modifica | modifica sorgente]

In portoghese tale fono è reso con la grafia <u>.

  • In portoghese lusitano tale fono è reso con le grafie <u> o <o> (finale, atona) ed è presente per esempio nella parola urso [ˈuɾsu].
  • In portoghese brasiliano tale fono è reso con la grafia <u> ed è presente per esempio nella parola urso [ˈuɾsʊ].

In rumeno[modifica | modifica sorgente]

In rumeno tale fono è reso con la grafia <u> ed è presente per esempio nella parola unu [ˈunu].

In spagnolo[modifica | modifica sorgente]

In spagnolo tale fono è reso con la grafia <u> ed è presente per esempio nella parola curable [kuˈɾaβle].

In tedesco[modifica | modifica sorgente]

In tedesco tale fono è presente per esempio nella parola Fuß [fuːs].

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

tri/digrammi CH CI GH GI GL(I) GN(I) SC(I)
Fonemi italiani: /a/ /b/ /k/ /ʧ/ /d/ /e/ /ɛ/ /f/ /g/ /ʤ/ /i/ /j/ /l/ /ʎ/ /m/ /n/ /ɲ/ /o/ /ɔ/ /p/ /r/ /s/ /z/ /ʃ/ /t/ /u/ /w/ /v/ /ʦ/ /ʣ/
Lettere A B (Q) C D E F G I L M N O P R S T U V Z


linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica