Fricativa labiodentale sorda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Fricativa labiodentale sorda
IPA - numero 128
IPA - testo f
IPA - immagine Xsampa-f2.png
Unicode U+0066
Entity & #102;
SAMPA f
X-SAMPA f
Kirshenbaum {{{Kirshenbaum}}}
Ascolta[?·info]

La fricativa labiodentale sorda è una consonante molto frequente in numerose lingue, che in base all'alfabeto fonetico internazionale è rappresentata col simbolo [f].

Nell'ortografia della lingua italiana, tale fono è reso con la lettera F.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La consonante fricativa labiodentale sorda presenta le seguenti caratteristiche:

Nella fonologia generativa tale fonema è formato dalla sequenza dei tratti: +consonantico, -nasale, -compatto, +grave, -sonoro, +continuo.

In italiano[modifica | modifica sorgente]

In lingua italiana, /f/ è un fonema, e si oppone, ad esempio, sia alla fricativa labiodentale sonora /v/ sia all'occlusiva bilabiale sorda /p/; un esempio di tale suono si trova nella parola "fino" ['fiːno].

Altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Francese[modifica | modifica sorgente]

In lingua francese tale fono è reso con la grafia <f>:

  • fou "pazzo" [fu]
  • famille "famiglia" [fa'mij]

Spagnolo[modifica | modifica sorgente]

In lingua spagnola tale fono è reso con la grafia <f>:

  • fin "fine" [fin]
  • fosa ['fo̞sa]

Inglese[modifica | modifica sorgente]

In lingua inglese tale fono è reso con la grafia <f> oppure con il digramma <ph>:

  • fun "divertimento" [fʌn]
  • fill [fɪl]

Tedesco[modifica | modifica sorgente]

In lingua tedesca tale fono è reso con la grafia <f> o <v>:

  • fade "insipido" [faːdə]
  • von "di" [fɔn]

Ceco[modifica | modifica sorgente]

In lingua ceca tale fono è reso con la grafia <f>:

  • foukat [foʊ̯kat]

Polacco[modifica | modifica sorgente]

In lingua polacca tale fono è reso con la grafia <f> o <w>[1]:

  • alfabet "alfabeto" [alfabɛt]
  • krew "sangue" [krɛf]

Greco[modifica | modifica sorgente]

In lingua greca tale fono è reso <φ> o <-υ>[2] nell'alfabeto greco:

  • φάρος (traslitterato pháros) "faro" ['faros]
  • εύπιστος (traslitterato eúpistos) "credulo" ['efpistos]
  • άνευ (traslitterato áneu) "senza" ['anef]

Russo[modifica | modifica sorgente]

In lingua russa tale fono è reso <ф> о <в>[3] nell'alfabeto cirillico:

  • ифрами [i'frami]

Ebraico[modifica | modifica sorgente]

In lingua ebraica tale fono è un allofono della occlusiva bilabiale sorda /p/, di cui rappresenta la realizzazione dopo vocale.

Arabo[modifica | modifica sorgente]

In lingua araba:

  • ظَرْف "busta" ['ðˤɑrf]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Solo se è presente in fin di parola, cioè desonorizzata.
  2. ^ Come secondo elemento delle combinazioni vocaliche <αυ>, <ευ> e <ηυ>, prima di suono sordo.
  3. ^ Solo se è presente in fin di parola, cioè desonorizzata.
tri/digrammi CH CI GH GI GL(I) GN(I) SC(I)
Fonemi italiani: /a/ /b/ /k/ /ʧ/ /d/ /e/ /ɛ/ /f/ /g/ /ʤ/ /i/ /j/ /l/ /ʎ/ /m/ /n/ /ɲ/ /o/ /ɔ/ /p/ /r/ /s/ /z/ /ʃ/ /t/ /u/ /w/ /v/ /ʦ/ /ʣ/
Lettere A B (Q) C D E F G I L M N O P R S T U V Z
Consonanti
Polmonari Bilabiale Lab.den. Dentale Alveolare Postalv. Retroflessa Palatale Velare Uvulare Farin. Epiglottale Glottidale Non polmonari ed altri simboli
Nasale m ɱ n ɳ ɲ ŋ ɴ Clic  ʘ ǀ ǃ ǂ ǁ
Occlusive p b t d ʈ ɖ c ɟ k ɡ q ɢ ʡ ʔ Impl.  ɓ ɗ ʄ ɠ ʛ
Fricative  ɸ β f v θ ð s z ʃ ʒ ʂ ʐ ç ʝ x ɣ χ ʁ ħ ʕ ʜ ʢ h ɦ Eiettive 
Approssimanti  β̞ ʋ ð̞ ɹ ɻ j ɰ Altre laterali  ɺ ɫ
Vibranti ʙ r ʀ Coarticolazioni approssimanti  ʍ w ɥ
Monovibranti ɾ ɽ Coarticolazioni fricative  ɕ ʑ ɧ
Fric. laterale ɬ ɮ Affricate  t͡s d͡z t͡ʃ d͡ʒ
Appr. laterale l ɭ ʎ ʟ Coarticolazioni occlusive  k͡p ɡ͡b ŋ͡m
Le aree ombreggiate denotano articolazioni polmonari ritenute impossibili.
Questa pagina contiene simboli fonetici che potrebbero non esser visualizzati correttamente in alcuni browser. [Aiuto]
Dove i simboli appaiono a coppie, quello di destra rappresenta una consonante sonora.
linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica