Liaison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

La maggior parte delle volte, in francese, le consonanti finali non vengono pronunciate. Il termine liaison (legamento) indica il fatto che nella catena parlata, la consonante finale di una parola venga lo stesso pronunciata a causa della presenza di una vocale iniziale nella parola immediatamente successiva.

Ad esempio, nell'articolo determinativo plurale les, la s finale non viene pronunciata (les feuilles, 'le foglie'), a meno che la parola preceduta dall'articolo non inizi per vocale (les amies, 'le amiche').

Alcuni esempi[modifica | modifica sorgente]

In quanto segue, si propongono alcuni esempi secondo l'alfabeto fonetico internazionale (IPA). Gli esempi a sinistra non prevedono la liaison, in quanto la parola successiva inizia per consonante. A destra, invece, la parola inizia per vocale, laddove la liaison è indicata dal segno [‿].

  • -d = [t] : grand roi = [gʁɑ̃ ʁwa] ~ grand‿homme = [gʁɑ̃t‿ɔm]
  • -p = [p] : trop grand = [tʁo gʁɑ̃] ~ trop‿aimable = [tʁop‿ɛmabl]
  • -r = [ʁ] : premier fils = [pʁəmje fis] ~ premier‿enfant = [pʁəmjeʁ‿ɑ̃fɑ̃]
  • -s = [z] : les gens = [le ʒɑ̃] ~ les‿enfants = [lez‿ɑ̃fɑ̃]
  • -t = [t] : pot de terre = [po də tɛʁ] ~ pot-au-feu = [pot‿o fø]
  • -x = [z] : six bébés = [si bebe] ~ six‿adultes [siz‿adylt].

La consonante -d perde la sua sonorità (vedi primo esempio, dove si ha la trasformazione in -t)

Liaison obbligatoria, liaison proibita[modifica | modifica sorgente]

Le regole che stabiliscono se eseguire o meno la liaison sono assai complesse. Spesso, la liaison viene omessa nella lingua più familiare, mentre si pratica quando il registro linguistico è più alto e quindi l'enunciato dovrebbe essere più accurato. Tutto ciò rende difficile l'esposizione di regole assolute.

La liaison è obbligatoria soprattutto:

  • tra articolo e nome, tra aggettivo e nome: un‿enfant, les‿enfants, petits‿enfants, tout‿homme, deux‿ours, vingt‿euros
  • tra pronome e verbo: nous‿avons, elles‿aiment, on‿ouvre, ont-ils, prends-en, allons-y, on‿a.
  • nelle parole composte ed espressioni idiomatiche: non-agression, États-Unis, pied-à-terre, petit‿à petit, de temps‿en temps, premier‿avril.

La liaison è assente tra l'altro:

  • dopo la congiunzione et;
  • davanti alla cosiddetta h aspirata, che viene considerata come una consonante, anche se non viene pronunciata (in alcuni manuali, segnata con l'asterisco);
  • davanti ad alcune parole (un, onze);
  • dopo un sostantivo al singolare;
  • nel caso di una pausa, ad esempio scandita da una virgola.

È facoltativa in molti casi, ad esempio:

  • dopo una preposizione: après‿une heure, pendant‿un siècle;
  • tra un verbo ausiliare (avoir ed être) ed il participio passato: ils ont‿aimé, elle est‿allée, nous sommes‿arrivés.

Analogie con l'italiano[modifica | modifica sorgente]

Le consonanti che in francese producono liaison venivano pronunciate in latino, e il più delle volte vengono pronunciate anche nelle parole corrispondenti italiane. Secondo le regole fonologiche francesi, esse sono però cadute nella maggior parte dei contesti, conservandosi solamente davanti a vocale.

In italiano, un fenomeno simile consiste nella ricomparsa, davanti a vocale, della d eufonica (che deriva tipicamente da una d o, per effetto di sonorizzazione, da una t latina). Ciò avviene in genere nel caso:

  • della preposizione a o ad (< ad);
  • della congiunzione e o ed (< et);
  • più raramente, della congiunzione o o od (< aut).

Poiché, rispetto al francese, l'italiano possiede una maggiore corrispondenza tra scrittura e pronuncia, il fenomeno è evidente anche sul piano grafico. Es.: tu ed‿ io (ma: tu e loro).

Altre volte s'assiste invece, al confine tra le parole, a un fenomeno di rafforzamento consonantico detto raddoppiamento fonosintattico (o cogeminazione), che trova a sua volta origine nella caduta d'una consonante latina ma non è riprodotto nella scrittura. Es.: io e‿ te (pronuncia: io e tte); tu e‿ loro (pronuncia: tu e lloro), ecc.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]