Kellen Winslow II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kellen Winslow II
Kellen Winslow blocking a Raider.jpg
Winslow nella pre-stagione 2012
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 193 cm
Peso 109 kg
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Tight end
Squadra Free agent
Carriera
Giovanili
Stemma Miami Hurricanes Miami Hurricanes
Squadre di club
2004 - 2008 Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns
2009 - 2011 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
2012* Stemma Seattle Seahawks Seattle Seahawks *solo pre-stagione
2012 Stemma New England Patriots N.E. Patriots
2013 Stemma New York Jets New York Jets
Statistiche aggiornate al 3 aprile 2014

Kellen Boswell Winslow, Jr. (San Diego, 21 luglio 1983) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di tight end nella National Football League (NFL) e dal 2014 free agent. Fu scelto dai Cleveland Browns come sesto assoluto nel Draft NFL 2004. Al college ha giocato a football coi Miami Hurricanes. È il figlio del tight end hall of famer Kellen Winslow.

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Cleveland Browns[modifica | modifica wikitesto]

2004[modifica | modifica wikitesto]

Winslow fu scelto dai Browns dalla University of Miami come sesto assoluto del Draft 2004[1][2].

Winslow era atteso ad dare un immediato contributo all'attacco dei Cleveland. Kellen fece il suo debutto nella NFL il 12 settembre contro i Baltimore Ravens. Dopo due sole gare della sua stagione da rookie però, egli si ruppe il perone della gamba destra, fatto che gli costò la perdita di 5,3 milioni di dollari di bonus compresi nel contratto. L'infortunio lo tenne ai margini del campo per il resto della stagione, conclusasi con cinque ricezioni per 50 yard totali. Dopo due operazioni chirurgiche alla gamba infortunata, per Winslow era previsto un pieno recupero in tempo per la stagione 2005.

2005: infortunio motociclistico[modifica | modifica wikitesto]

Queste aspettative cambiarono il 1º maggio 2005 quando Winslow, mentre era alla guida della sua Suzuki GSX-R750 nella periferia di Westlake, urtò un cordone del marciapiede alla velocità di circa 60 chilometri orari e fu sbalzato dalla moto. Winslow si ruppe il legamento crociato anteriore del ginocchio destro, infortunio che lo costrinse ad un'altra intera stagione di stop. Winslow contrasse anche un'infezione da staffilococco per sei settimane nell'ambito dello stesso incidente.

Mentre Winslow era obbligato dal contratto NFL standard per i giocatori a non "intrattenersi in attività diverse dal football che possano comportare un significativo rischio per la salute"[3], e nello specifico a non guidare una motocicletta durante il suo contratto coi Browns, egli tuttavia acquistò la potente moto. Il tenente Judy Neel, della Ohio State Highway Patrol, riportò che Winslow aveva ottenuto un permesso per la pratica motociclistica il 26 aprile, dopo aver inizialmente fallito un esame nella contea di Garfield Heights, distretto di Cleveland. In principio si speculò che i Browns avrebbero cercato di recuperare i 6 milioni di bonus alla firma ottenuti da Winslow nel 2004 e forse gli altri 4,4 milioni pagati nel marzo 2005, anche se i Browns in seguito negarono di aver intrapreso tali azioni.

2006[modifica | modifica wikitesto]

Winslow frequentò il training camp dei Browns nel 2006 e si dichiarò pronto per giocare. L'Associated Press riportò nell'agosto 2006 che Winslow , anche se in forma al 90 per cento, si dichiarava superiori a qualsiasi altro tight end nella NFL. "Odio essere arrogante", disse Winslow "ma penso che il mio novanta per cento sia meglio di qualsiasi altro tight end in giro là fuori."

Nella gara di apertura della stagione 2006 contro i New Orleans Saints, Winslow segnò il suo primo touchdown, su un passaggio da 18 yard dal quarterback Charlie Frye. Winslow emerse come un bersaglio affidabile per Cleveland, terminando con 89 ricezioni, il massimo per un giocatore nel suo ruolo in quella stagione, con cui pareggiò anche il record stagionale di franchigia di Ozzie Newsome[4]. Winslow si sottopose a un intervento chirurgico a causa di una microfrattura al ginocchio destro il 31 gennaio 2007 nella clinica di Cleveland Clinic in un tentativo di riparare completamente la cartilagine danneggiata nell'incidente in moto del 2005 .

2007[modifica | modifica wikitesto]

Winslow ebbe una stagione di successo nel 2007 terminando con 82 ricezioni per 1106 yard e 5 touchdown. Il 18 dicembre, Winslow fu nominato prima riserva per il Pro Bowl 2008[5]. Il 4 febbraio, Antonio Gates dei San Diego Chargers annunciò che non avrebbe preso parte all'evento a causa di un infortunio. Questo consentì a Winslow di guadagnare la prima convocazione in carriera per il Pro Bowl.[6]

2008[modifica | modifica wikitesto]

Durante la stagione 2008, Winslow fu ricoverato a causa di un'infezione da staffilococco. Winslow in seguito criticò apertamente l'ex general manager Phil Savage per non aver risolto il problema dell'infezione (i Browns avevano avuto sette casi di infezione da staffilococco negli ultimi anni) e provò a nascondere l'infortunio. Savage rispose sospendendolo per una settimana; il proprietario Randy Lerner in seguito si scusò con Winslow e annullò la sospensione.

Tampa Bay Buccaneers[modifica | modifica wikitesto]

Winslow du scambiato coi Tampa Bay Buccaneers il 27 febbraio 2009 per una scelta del secondo giro del Draft NFL 2009 ed una del quinto giro del Draft NFL 2010[7]. Egli ricevette il più remunerativo contratto della storia per un tight end nella NFL, con 36 milioni di dollari per una durata di 6 anni[8].

2009[modifica | modifica wikitesto]

Winslow stabilì diversi record nella sua prima stagione coi Buccaneers, compreso i record stagionali di franchigia di ricezioni (77) e yard ricevute (884) per un tight end. Le sue 77 ricezioni furono il massimo stagionale della squadra.

2010[modifica | modifica wikitesto]

Nel suo secondo anno coi Buccaneers, Winslow guidò nuovamente la squadra in ricezioni con 66, per un totale di 730 yard e 5 touchdowns segnati.

2011[modifica | modifica wikitesto]

Per il terzo anno consecutivo, Winslow guidò i Buccaneers in ricezioni, facendone registrare 75 ricezioni per 763 yard e 2 touchdown.

Il 21 maggio 2012, Winslow annunciò che i Buccaneers lo avevano informato che sarebbe stato ceduto o rilasciato[9][10]. Fu riportato che era stato ordinato a Winslow di non partecipare alle attività organizzate dalla squadra, contraddicendo le notizie precedenti che volevano essere stato il giocatore ad essersi rifiutato di partecipare a tali attività[11].

Seattle Seahawks[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 maggio 2012, Winslow fu scambiato coi Seahawks in cambio di una scelta condizionata del draft dell'anno successivo (una scelta del sesto o del settimo giro)[12][13]. Dopo una pre-stagione non soddisfacente, il 1º settembre Winslow fu tagliato da Seattle[14].

New England Patriots[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 settembre 2012, dopo l'infortunio del tight end titolare dei Patriots Aaron Hernandez nella seconda settimana della stagione, Kellen fu richiamato in azione da New England firmando un contratto annuale con la franchigia. Coi Patriots, Kellen disputò quattro snap nella partita della settimana 3 contro i Minnesota Vikings[15], chiedendo ed ottenendo di essere rilasciato quattro giorni dopo[16].

New York Jets[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 giugno 2013, Winslow firmò un contratto annuale coi New York Jets[17]. Nella prima gara della stagione ricevette un passaggio da touchdown dal nuovo quarterback Geno Smith, concludendo con 7 ricezioni per 79 yard[18]. Il secondo TD lo segnò nella vittoria sugli Atlanta Falcons nel Monday Night Football della settimana 5[19]. L'11 ottobre 2013, Winslow fu sospeso per quattro gare dalla lega per abuso di sostante vietate[20].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche su ricezione
Anno Squadra P Ric Yard Media TD
2004 Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns 2 5 50 10.0 0
2005 Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns 0 0 0 - 0
2006 Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns 16 89 875 9.8 3
2007 Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns 16 82 1,106 13.5 5
2008 Stemma Cleveland Browns Cleveland Browns 10 43 428 10.0 3
2009 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 16 77 884 11.5 5
2010 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 16 66 730 11.1 5
2011 Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers 16 75 763 10.2 2
2012 Stemma New England Patriots N.E. Patriots 1 1 12 12.0 0
2013 Stemma New York Jets New York Jets 12 31 388 12.5 2
Totale 105 469 5,236 11.2 25

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Hurricanes set record with six first-round picks.
  2. ^ (EN) 2004 National Football League Draft, Pro Football Hall of Fame. URL consultato il 29 settembre 2012.
  3. ^ (EN) "ESPN - Sources: Player's contract forbids riding a motorcycle".
  4. ^ (EN) Cleveland Browns.
  5. ^ (EN) "Edwards, Cribbs headed to Hawaii".
  6. ^ (EN) Despite possible surgery, Winslow welcomes playing in Pro Bowl.
  7. ^ (EN) Winslow traded to Bucs for draft picks.
  8. ^ (EN) Winslow signs largest TE deal in history.
  9. ^ (EN) Kellen Winslow says he’s done in Tampa, Bucs trying to trade him.
  10. ^ (EN) Kellen Winslow: Bucs don't want me.
  11. ^ (EN) Bucs tell Winslow not to come to OTAs.
  12. ^ (EN) Bucs trade Winslow to Seahawks.
  13. ^ (EN) Winslow move shows Seahawks embrace competition.
  14. ^ (EN) Kellen Winslow released by Seattle Seahawks, NFL.com, 2 settembre. URL consultato il 2 settembre 2012.
  15. ^ (EN) Game Center: New England 30 Baltimore 31, NFL.com, 23 settembre 2012. URL consultato il 24 settembre 2012.
  16. ^ (EN) Kellen Winslow released by New England Patriots, NFL.com, 27 settembre 2012. URL consultato il 27 settembre 2012.
  17. ^ (EN) Kellen Winslow, New York Jets strike contract, NFL.com, 14 giugno 2013. URL consultato il 15 giugno 2013.
  18. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 17 New York 18, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  19. ^ (EN) Game Center: New York 30 Atlanta 27, NFL.com, 7 ottobre 2013. URL consultato l'8 ottobre 2013.
  20. ^ (EN) Kellen Winslow suspended four games by NFL, NFL.com, 11 ottobre 2013. URL consultato l'11 ottobre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]