Guerino Vanoli Basket

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guerino Vanoli Basket S.r.l.
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body Guerino Vanoli Basket home 2012-2013.png
Kit body basketball.png
Kit shorts Guerino Vanoli Basket home 2012-2013.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body Guerino Vanoli Basket away 2012-2013.png
Kit body basketball.png
Kit shorts Guerino Vanoli Basket away 2012-2013.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali 600px Blu e Bianco.png Bianco e blu[1]
Simboli Falco
Inno Ali di Falco
Riccardo Bonfadini
Dati societari
Città Cremona
Paese Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie A
Fondazione 1999
Denominazione Gruppo Triboldi Basket (1999-2011)
Guerino Vanoli Basket (2011-presente)
Presidente Italia Aldo Vanoli
Allenatore Italia Cesare Pancotto
Palazzetto PalaRadi[2]
(3.519 posti)
Sito web www.vanolibasket.com/
Basketball current event.svg Stagione in corso

La Guerino Vanoli Basket[1] è una squadra di pallacanestro della città di Cremona che gioca le partite interne al PalaRadi. Dal 1999 al 2011 la società ha avuto la denominazione di Gruppo Triboldi Basket.

La squadra disputa la Serie A con la sponsorizzazione Vanoli.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi e la promozione in Serie A[modifica | modifica sorgente]

Il Gruppo Triboldi Basket viene fondato nel 1999 a Soresina da Secondo Triboldi che rileva la principale società del paese, la Soresinese Basket, e la iscrive alla Serie B2, acquisendo il titolo sportivo da Bernareggio[3]. La squadra, con Simone Lottici come allenatore, in due stagioni raggiunge la Serie B d'Eccelenza e, non avendo un palazzetto adeguato per tale serie, si trasferisce nella vicina Cremona al Palasport Ca' de Somenzi, mantenendo la sede a Soresina. Dopo cinque stagioni nella terza serie del campionato italiano, nella stagione 2005-06 arriva la promozione in Legadue (dopo averla già sfiorata nel 2002-03 perdendo la finale dei play-off contro Montecatini) con Andrea Trinchieri in panchina, classificandosi al primo posto nel proprio girone e dopo aver vinto i play-off battendo in ordine Cento, Forlì e Osimo.

All'esordio nella serie cadetta, conclude la stagione regolare con un quarto posto, venendo eliminata al primo turno dei play-off da Pavia. A fine stagione Trinchieri lascia il ruolo di allenatore per trasferirsi alla Juvecaserta, venendo sostituito da Stefano Cioppi. Dopo un quinto posto nella stagione seguente e l'eliminazione nelle semifinali dei play-off per mano di Caserta, il club ottiene la promozione in massima serie dopo aver concluso la stagione 2008-2009 in terza posizione ed aver vinto i play-off battendo in ordine Pavia (quarti di finale), Casale Monferrato (semifinale) e Sassari (finale).

L'esordio in Serie A[modifica | modifica sorgente]

Dopo la promozione in serie A entrano in società alcuni dirigenti della Juvi Cremona[4] che cede il titolo di Serie A Dilettanti a Brescia[5]. Inoltre la sede del club viene trasferita da Soresina a Cremona[4].

Al termine della prima stagione nella massima serie, conclusasi con il 13º posto in classifica, il Direttore Generale Ario Costa e il vice presidente Matteo Bonetti lasciano la squadra per seguire la Leonessa Brescia in Serie A Dilettanti, il patron Secondo Triboldi decide quindi di riportare in biancoblu nelle vesti di General Manager Flavio Portaluppi, dopo un anno passato nelle file dell'Olimpia Milano. L'allenatore per la stagione 2010-11 è lo sloveno Tomo Mahorič.

Il cambio di proprietà e le successive stagioni in massima serie[modifica | modifica sorgente]

Al termine della stagione sportiva 2010-11, dove il club ha ottenuto il 12º posto, il presidente Secondo Triboldi si dimette dalla sua carica, cedendo così i suoi titoli a diritto gratuito.

Nel settembre 2011 Aldo Vanoli diventa presidente della squadra, denominandola Guerino Vanoli Basket, in onore del padre.

Per la stagione 2011-12 viene confermata gran parte della squadra dell'anno precedente insieme all'allenatore Tomo Mahorič e in entrata giungono a Cremona tra gli altri Jonathan Tabu, in sostituzione di E.J. Rowland, passato nel frattempo al Unicaja Malaga e soprattutto Von Wafer, giocatore proveniente dal Nba.

L'inizio di campionato risulta però piuttosto deludente con quattro sconfitte e una sola vittoria, contro la neopromossa Casale Monferrato nelle prime cinque giornate . A causa di questi risultati dopo solo un mese di campionato viene esonerato Tomo Mahorič e al suo posto viene chiamato Attilio Caja, già allenatore della squadra cremonese nella seconda parte della stagione 2009-10. Durante i mesi successivi il roster viene profondamente cambiato con l'innesto di nuovi giocatori anche a causa dell'addio nei primi giorni di Dicembre di Von Wafer, tornato in Nba al termine del Lockout. I risultati, nonostante alcune buone prestazioni, rimangono piuttosto altalenanti soprattutto fuori casa e la squadra rimane relegata nelle zone basse della classifica. Dopo la sconfitta con Casale Monferrato, che sembrava compromettere la permanenza nel massimo campionato e a partire dall'inizio del mese di Febbraio la squadra, trascinata dall'ultimo arrivato nella città lombarda Jason Rich, nelle ultime tredici giornate di campionato riesce a ottenere ben nove vittorie la maggior parte delle quali tra le mura amiche anche contro squadre di medio-alta classifica tra i quali figurano i nomi di Virtus Bologna e Olimpia Milano. Grazie a questi risultati il team cremonese riesce a salvarsi con alcune giornate d'anticipo concludendo la stagione in 10ª posizione, miglior risultato in serie A, sfiorando anche i playoff.

Al termine della stagione, nonostante sembrasse quasi certa la sparizione della società a causa della mancanza dei fondi necessari per proseguire l'attività, la squadra riesce a salvarsi grazie all'ingresso di nuovi sponsor e si iscrive regolarmente al campionato 2012-13.

Il 17 luglio 2012, con un comunicato ufficiale sul proprio sito, la società conferma sulla panchina cremonese Attilio Caja anche per la stagione 2012-13, mentre il General Manager Portaluppi ritorna all'Olimpia Milano. Il campionato inizia male, con la squadra che occupa gli ultimi posti in classifica. A causa di questi risultati il 21 novembre 2012 viene esonerato Caja. Al suo posto subentra il vice allenatore Luigi Gresta che riesce a portare la squadra fino a ridosso della zona play-off (grazie anche ad alcune vittorie importati con squadre di vertice, come quelle su Sassari, Milano e sui campioni d'Italia in carica di Siena), per poi chiudere la stagione all'undicesimo posto.

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Cronistoria della Guerino Vanoli Basket
  • 1999 · Fondazione dell'U.S. Gruppo Triboldi Basket con sede a Soresina, Arrow Blue Up 001.svg ammessa in Serie B2.
  • 1999-2000 · 5ª nel girone B di Serie B2, semifinali dei play-off promozione.
  • 2000-2001 · 2ª nel girone A di Serie B2, vince i play-off promozione, Green Arrow Up.svg promossa in Serie B d'Eccellenza.


Allenatori e presidenti[modifica | modifica sorgente]

Allenatori della Guerino Vanoli Basket
Presidenti della Guerino Vanoli Basket
  • 1999-2011: Secondo Triboldi
  • 2011-in carica: Aldo Vanoli

[modifica | modifica sorgente]

Sponsor ufficiali
  • 1999-2003: Tamoil
  • 2003-2010: Vanoli
  • 2010-2012: Vanoli-Braga
  • 2012-attuale: Vanoli


Squadra attuale[modifica | modifica sorgente]

Roster 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

  Naz.   Ruolo Nome Anno Alt. Peso  
5 Stati Uniti P Brian Chase 1981 178 77
8 Lituania AG Donatas Zavackas 1980 203 104
9 Italia P Gianluca Marchetti 1990 178 68
10 Stati Uniti Georgia P Ben Woodside 1985 180 84
13 Stati Uniti Italia G Jarrius Jackson 1985 183 80
15 Croazia C Šime Špralja 1983 206 106
18 Canada Regno Unito G Kyle Johnson 1988 195 88
24 Stati Uniti C Curtis Kelly 1988 205 115
25 Stati Uniti G Jason Rich 1986 191 94
33 Albania Italia AP Klaudio Ndoja 1985 201 102

Dati aggiornati al 20 febbraio 2014

Staff tecnico[modifica | modifica sorgente]

Cestisti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Cestisti del Gruppo Triboldi Basket e Categoria:Cestisti della Guerino Vanoli Basket.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Organigramma ed informazioni societarie, Guerino Vanoli Basket. URL consultato l'11/11/09.
  2. ^ In precedenza noto come Palasport Ca' de Somenzi. Decisioni della Giunta comunale del 17 settembre 2009, comune.cremona.it.
  3. ^ Tamoil, il pieno di fiducia in La Provincia. URL consultato il 2 ottobre 2013.
  4. ^ a b Soresina-Juvi Cremona, l'organigramma, Gruppo Triboldi Basket. URL consultato l'11/11/09.
  5. ^ È nato il nuovo Basket Brescia, basketnet.it. URL consultato l'11/11/09.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]