Giorgio Comaschi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giorgio Comaschi (Bologna, 28 febbraio 1954) è un giornalista, conduttore televisivo e attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Come giornalista ha lavorato dapprima per il Corriere dello Sport - Stadio e poi per la Repubblica. Divenuto free-lance, collabora con diversi quotidiani occupandosi di spettacolo, sport e costume. Nel 1993 ha vinto il premio "Beppe Viola" per il giornalismo sportivo.

La televisione[modifica | modifica wikitesto]

Ha esordito in televisione su Telemontecarlo conducendo Galagoal dal 1993 al 1995. Sempre in ambito sportivo, è stato inviato di Quelli che il calcio e conduttore del programma radiofonico Quelli che la radio. Ancora per la televisione ha collaborato a programmi di intrattenimento come inviato di Raffaella Carrà in Carramba che sorpresa e come spalla di Milly Carlucci nella conduzione della Festa della mamma. Ha partecipato inoltre a Velisti per caso conducendo il programma per due mesi in sostituzione di Patrizio Roversi e Syusy Blady. Da segnalare infine la sua collaborazione allo Zecchino d'Oro come autore e conduttore, nonché come interprete del personaggio del Mago Zurloff (parodia del celebre Mago Zurlì) nel programma La Banda dello Zecchino. Ha scritto, insieme ad altri autori, la canzone Il trenino dello Zecchino. A maggio 2012 recita nel film tv "Un matrimonio (miniserie)" diretto da Pupi Avati.

La zingara[modifica | modifica wikitesto]

Dall'estate del 1997 fino a quella del 2000 ha condotto assieme a Cloris Brosca buona parte delle puntate del gioco-quiz televisivo La zingara, un programma itinerante trasmesso ogni giorno nei periodi estivi su Raiuno in fascia preserale.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Come attore di teatro, nel 2004 ha portato in scena Commendator Paradiso, su un testo scritto da Gianfranco Civolani dedicato a Renato Dall'Ara, sotto la cui presidenza il Bologna vinse il suo ultimo scudetto nel 1963-64. Dal 2005, replica Delitto a teatro, dove interpreta il commissario Megré, chiara parodia del più noto Commissario Maigret. Nel mese di novembre 2009 Giorgio Comaschi ha esportato il suo dinner show a New York presso il Ristorante Gradisca (126 west 13th Street) riscuotendo un notevole successo sul curioso pubblico di Manhattan. Il suo ultimo spettacolo sulla vita e le opere di Guglielmo Marconi, intitolato "Quello della radio" ha debuttato con grande successo in Australia (Perth, Adelaide, Melbourne e Sydney), in Canada (Vancouver, Toronto, Ottawa e Montreal) e in Belgio (Bruxelles, Liegi e Gent) per poi proseguire in Inghilterra con base a Londra.

Nel 2009 ha portato a New York il dinner show "Puarò e le ragazze di madame Clicot" realizzato in lingua inglese con attori americani.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Ha pubblicato i seguenti libri: "Ciop", "Certo che voi di Bologna", "Scusi per Bologna? Lei bisogna che faccia il giro", "Felix Pedro", "Le favole del mago zurloff", "Mosche su bologna".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]