Heather Parisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heather Elizabeth Parisi
Heather Parisi in Fantastico (1979).
Heather Parisi in Fantastico (1979).
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Disco
Pop
Periodo di attività 1979 – in attività
Album pubblicati 9
Studio 6
Raccolte 3
Sito web

Heather Parisi (Los Angeles, 27 gennaio 1960) è una ballerina, cantante, attrice e showgirl statunitense, uno dei volti simbolo della neotelevisione italiana di fine anni settanta - anni ottanta.

I suoi nonni materni, i Parisi, sono di origine calabrese, essendo nati a Terravecchia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Heather Elisabeth Parisi nasce il 27 gennaio 1960 al Presbyterian Hospital di Hollywood, figlia di Anita Parisi e Norman Werby. I genitori si separano quando la bambina ha poco più di un anno ed Heather non vedrà più il padre fino al compimento del ventottesimo anno di età. I due riallacceranno i rapporti solo quando lei, divenuta celebre, lo inviterà in Italia per un ricongiungimento. Nonostante gli ostacoli, l'infanzia di Heather trascorre serena a Sacramento, in California, in compagnia di Tiffany, la sorella minore, nata dalla seconda unione della madre.

A 13 anni si trasferisce a San Francisco mentre a 15 è a New York per studiare con l'American Ballet. Nel 1978 a 18 anni, dopo aver vinto due borse di studio alla San Francisco Ballet e American Ballet di Michail Baryšnikov, mentre si trovava in vacanza in Italia, prima in Sardegna e poi a Roma la Parisi fu notata dal coreografo Franco Miseria che la presentò a Pippo Baudo. Il provino pare non fu molto convenzionale, per ricordo dello stesso Baudo: la Parisi improvvisò ballando sulla scrivania di un dirigente della RAI.

Anni settanta[modifica | modifica sorgente]

La sua prima apparizione televisiva avvenne nel 1979 nella trasmissione Apriti Sabato, condotta da Marco Zavattini, in cui ballò sulle note di un brano dei The Alan Parsons Project. Viene considerato però il suo debutto vero e proprio l'aver partecipato al varietà Luna Park condotto da Baudo con Tina Turner sempre nel 1979 in cui balla la sigla d'apertura, cantata dai New Trolls, ed esegue in ogni puntata un balletto. Dopo Luna Park la Parisi iniziò ad apparire sulle copertine delle principali riviste e come ospite in diverse trasmissioni televisive tra cui Domenica In presentata da Corrado. Durante questa apparizione, canta e balla in anteprima sulle note di Blackout, che diverrà poi il B-side del suo primo singolo, Disco Bambina.

La consacrazione a star televisiva avvenne nell'autunno 1979 con la prima edizione di Fantastico condotta da Loretta Goggi e Beppe Grillo con la regia di Enzo Trapani: il programma aveva una media di 26 milioni di telespettatori (fu una delle edizioni più viste in assoluto di tutte quelle dello storico varietà del sabato sera) per la quale Heather eseguiva in ogni puntata un balletto ed interpretava la sigla d'apertura Disco Bambina: la canzone si piazzò alla 1ª posizione della classifica dei 45 giri più venduti dove restò varie settimane, vendendo quasi un milione di copie, aggiudicandosi così, la posizione n.11 dei singoli più venduti del 19791980.

Anni ottanta[modifica | modifica sorgente]

Forte del successo ottenuto a Fantastico, la Parisi, nell’estate del 1980, gira la penisola con la sua prima tournée IO… IO….IO… E VOI, raccogliendo il tutto esaurito in discoteche e piazze. Ma sarà la tv il suo palcoscenico principale che la vedrà protagonista per tutti gli anni ottanta: nei primi mesi del 1981 partecipa al varietà Stasera niente di nuovo con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello . Heather canta la sigla d'apertura del programma intitolata Ti rockerò (altro successo in hit-parade) esegue un balletto a puntata, divertentissimi sketch con Sandra e Raimondo e balla, insieme alla Mondaini, l'avan-sigla finale Occhi rosa per te. In questo periodo Playboy le dedica copertina e servizio fotografico.

L'autunno successivo fu il momento della consacrazione definitiva in termini di popolarità e successo, è infatti una dei protagonisti della seconda edizione di Fantastico accanto a Claudio Cecchetto, Walter Chiari, Oriella Dorella, Memo Remigi e Romina Power. La sigla d'apertura del programma Cicale diviene un altro evergreen della showgirl americana, il 45 giri si piazza al numero 1 della classifica dei singoli più venduti (e risulterà essere il 13° singolo più venduto del 1981-1982) e si aggiudicò il disco d'oro per le vendite.

Il consenso personale in termini di gradimento da parte del pubblico è molto alto, Heather Parisi è all'apice della fama ed un sondaggio la proclama il personaggio più popolare della televisione italiana di quel periodo. Nel 1983 fu la volta di Al Paradise condotto da Milva ed Oreste Lionello premiato come miglior trasmissione televisiva europea dell'anno al festival di Montreux in Svizzera. Memorabile, in una puntata di questo show, il duetto del can can eseguito da Heather assieme a Carla Fracci; anche per questo programma Heather cantò la sigla d'apertura intitolata Radiostelle che però non ottenne lo stesso successo delle sue sigle precedenti.

Negli autunni del 1983 e 1984 è ancora la vedette della quarta e quinta edizione di Fantastico rispettivamente assieme a Gigi Proietti e Teresa De Sio nella quarta ed a Pippo Baudo ed Eleonora Brigliadori nella quinta cantando in entrambi i casi le sigle d'apertura: Ceralacca e Crilù (quest'ultima diventa un altro grande successo discografico ed è in assoluto la canzone preferita della Parisi). Nel 1986 Heather Parisi debuttò al cinema nel film Grandi magazzini, prodotto da Vittorio Cecchi Gori con, tra gli altri, Nino Manfredi, Renato Pozzetto, Michele Placido, Ornella Muti, Massimo Boldi, Paolo Villaggio, Christian De Sica e Lino Banfi. Sempre in quegli anni il festival della danza di Nervi le dedica un'intera serata trasmessa da Rai Uno e diretta da Vittoria Ottolenghi con il titolo Va di scena la tv.

Nell'autunno 1985 non partecipa più a Fantastico, dove è sostituita da Lorella Cuccarini (che in passato aveva fatto parte della compagnia di ballo che accompagnava Heather nelle sue tournée), con la quale si vocifera una accesa rivalità, sempre smentita da entrambe le interessate, che l'hanno sempre definita un'invenzione delle riviste di gossip; Heather è comunque protagonista in quell'autunno dello show del venerdì sera Serata d'Onore, condotto da Pippo Baudo dove interpreta la sigla iniziale Teleblu ed esegue balletti innovativi e acrobatici mai visti prima in tv; Heather parteciperà anche alla seconda edizione dello show sempre al fianco di Baudo nell'autunno del 1986. La Parisi è anche guest star nel programma Pronto, Topolino? (versione natalizia di Pronto, chi gioca? condotto da Enrica Bonaccorti in prima serata su Rai 1) dove esegue balletti fiabeschi e molto interpretativi.

Nel 1987 Heather tornò trionfalmente a Fantastico, condotto in quell'anno da Adriano Celentano; le due sigle su cui Heather ballava, L'ultimo gigante ed È ancora sabato, vennero interpretate dallo stesso Molleggiato: l'edizione si impose come una tra le più indimenticabili del programma, grazie agli stravolgimenti apportati da Celentano e dalla partecipazione di personaggi come Marisa Laurito, Massimo Boldi e Maurizio Micheli. La trasmissione ebbe un successo tale che il martedì sera la Rai mandò in onda un'appendice intitolata Fantasticotto in cui Heather cantò sia la sigla d'apertura Dolceamaro, che quella di chiusura, All'ultimo respiro.

Una versione di quest'ultima, Sin darme ni un respiro viene incisa in spagnolo e scala rapidamente le classifiche del mercato iberico. Nella prima parte del 1989 la Parisi fu al fianco di Lino Banfi in Stasera Lino. Fu l'ultimo programma in cui Heather venne diretta nelle coreografie da Franco Miseria e dimostrò di essere un'attrice brillante grazie alle gag in coppia con l'attore pugliese. Nel programma inoltre partecipò anche l'attore Pier Maria Cecchini. Per la trasmissione incise anche la sigla Faccia a faccia, e pubblicò un album di successi dal titolo omonimo.

A maggio dello stesso anno condusse in coppia con Mike Bongiorno, la serata di gala della consegna dei Telegatti, su Canale 5: era la prima volta che la conduzione veniva affidata ad un personaggio non Mediaset. Si susseguirono altre presentazioni, in coppia: con Lello Bersani per Le Grolle d'oro, con Fabrizio Frizzi e Giancarlo Magalli per Saint Vincent Estate '89. Firmato il contratto con Canale 5, il venerdì in prima serata Heather condusse insieme a Johnny Dorelli Finalmente Venerdì per il varietà incise la sigla Livido in cui si mostrò in un'inedita immagine sexy rischiando tagli e censure. Seguì poi la trasmissione Un autunno tutto d'oro condotta assieme a Gerry Scotti sempre su Canale 5.

Anni novanta[modifica | modifica sorgente]

Nella primavera del 1990, da Venezia Heather condusse su Italia 1 la gara musicale Azzurro '90, in coppia con Francesco Salvi. In autunno fu la volta di Buon Compleanno Canale 5, trasmissione che celebrava il decennale della nascita dell'emittente. Ogni puntata vedeva Heather affiancata ad uno dei volti storici della tv: Corrado, Mike Bongiorno, Raimondo Vianello, Maurizio Costanzo, Gerry Scotti e Marco Columbro. Nel 1991 Heather pubblicò un nuovo album, intitolato HP, le cui tracce sono principalmente dance, e tutte in lingua inglese: memorabile Broken English, cover della canzone di Marianne Faithfull.

Dopo essere tornata in RAI, Heather condusse al fianco di Giancarlo Magalli il programma pomeridiano del sabato e della domenica su Rai 2 Ciao Weekend, per cui incise la sigla Pinocchio, scritta da Pino Daniele, e la sigla di chiusura Finché musica ci legherà. Con un look curato da Valentino, Heather si esibì su canzoni degli anni trenta e quaranta in coppia con Renato Carosone. In concomitanza con la trasmissione uscì l'album Io, Pinocchio contenente canzoni scritte da Pino Daniele e Mino Vergnaghi, già corista di Zucchero e vincitore del Festival di Sanremo nel 1979.

Il 1992 la vide impegnata a condurre sul canale spagnolo Telecinco lo show Vip 92. La sigla del programma era una versione spagnola di Crilù, accompagnata da un video che mostrava una Parisi sensuale, come già in Livido, dove aveva ripreso il sodalizio con Franco Miseria. L'anno seguente tornò in Italia per condurre insieme a Giorgio Mastrota Bellezze al bagno, programma estivo di Rete 4 diretto da Gino Landi. Per la trasmissione, Heather incise la sigla Magicalibù, composta da Zucchero. Il 16 ottobre di quell'anno Heather Parisi sposò l'imprenditore bolognese Giorgio Manenti, a cui il 20 luglio 1994 diede la prima figlia, Rebecca Jewel, i cui padrini di battesimo furono Pippo Baudo e Katia Ricciarelli.

Sempre al fianco di Baudo, la Parisi tornò in TV come soubrette di Una sera al Luna Park, varietà celebrativo dell'omonimo quiz preserale in onda su Raiuno nel 1994 che vide alternarsi, tra i vari presentatori, Mara Venier, Paolo Bonolis, Milly Carlucci e Rosanna Lambertucci; la sigla, da lei cantata, era Due. Dopo la conduzione di due serate speciali (La festa della mamma e La festa dei nonni, assieme a Gianfranco D'Angelo), nel dicembre fu chiamata a condurre Arriba! Arriba!, una trasmissione per bambini in prima serata su Rai 2, per la quale incise l'omonima sigla.

La trasmissione fu però un flop (delle previste venti puntate ne andarono in onda solo nove) e questo insuccesso influì pesantemente sulla sua carriera televisiva: di fatto da quel momento non riuscì più ad ottenere ruoli di primo piano in tv, apparendo solo come ospite o guest star, se si escludono alcuni speciali natalizi in prima serata condotti all'inizio degli anni 2000 e le edizioni 2002 e 2003 dello Zecchino d'Oro. Per i successivi due anni Heather si diede al teatro, prima nel musical a scopo benefico Donne di piacere con Corinne Clery, Anna Kanakis, Carmen Russo e Franco Oppini, poi nello spettacolo Letto a tre piazze, record d'incassi della stagione, in coppia con Zuzzurro e Gaspare.

Nel 1998 venne scelta dal regista Michael Hoffmann per interpretare il ruolo della moglie di Nick Bottom nel film Sogno di una notte di mezza estate. Nel cast figuravano anche Kevin Kline, Michelle Pfeiffer, Calista Flockhart, Rupert Everett e Sophie Marceau. Nel 1999 Heather ottenne un altro lavoro nel musical Colpi di fulmine, piece teatrale che girò trenta città d'Italia, diretta da Daniele Sala e coreografata da Francesco Freyrie.

Anni duemila[modifica | modifica sorgente]

Il 10 marzo 2000, dalla relazione con l'ortopedico Giovanni Di Giacomo, Heather dà alla luce la sua seconda figlia, Jacqueline Luna. Nel 2001 Heather è ospite di numerosi programmi, tra cui C'è posta per te, Novecento, Domenica in, Miss Italia, Porta a porta, La vita in diretta, Cocktail d'amore, Maurizio Costanzo Show, Saranno Famosi, Carramba che sorpresa, sempre con picchi di share al momento delle sue esibizioni. Nel 2002 reincide il suo primo successo Disco bambina, e dal 19 al 23 novembre conduce lo Zecchino d'Oro. Alla vigilia di Natale conduce La canzone del cuore e la mattina di Natale presenta Natale con Topo Gigio: la conduzione degli stessi programmi le verrà affidata anche per l'anno successivo con ottimi ascolti.

Dal 5 ottobre 2003 Heather è una degli ospiti fissi dell'edizione 2003/2004 di Domenica In condotta da Paolo Bonolis, in cui balla le coreografie di Marco Garofalo. Compare inoltre come guest star nel ruolo di sé stessa in due puntate della soap opera Un posto al sole. Il 2004 vede l'uscita del CD antologico Heather Parisi, le più belle canzoni contenente le sigle di Heather di maggior successo, la partecipazione come giurata al concorso di Miss Italia e come ospite sia alla quarta edizione del reality show Grande Fratello e protagonista ad una puntata dello show Il cielo è sempre più blu, condotto da Giorgio Panariello il sabato sera.

Dal 2005 in poi ritroviamo Heather prima nelle vesti di ospite a Domenica In, Verissimo, Le Iene e Grande Fratello, poi come giurata per la prima e la seconda edizione di Ballando con le stelle e inviata speciale per il venerdì sera di Affari tuoi - Speciale. Infine, per esplicito volere di Vittoria Ottolenghi, Heather si esibisce al Todi Arte Festival danzando su musiche degli Avion Travel e riscuotendo notevole successo personale.

A fine 2008 presso lo spazio Lancia, in seno alla 65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, la Parisi comunica la sua svolta artistica ed annuncia a giornalisti e reporter di volersi cimentare con la regia cinematografica: coinvolge il compagno Umberto Maria Anzolin nella produzione del film Blind Maze, un film sul disagio giovanile ambientato a Vicenza che la vede impegnata nelle vesti di regista, sceneggiatrice e produttrice e le cui riprese vengono effettuate nei primi mesi del 2009.

Anni 2010[modifica | modifica sorgente]

Nel 2010, a cinquant'anni, è diventata madre di due gemelli, Elizabeth e Dylan, avuti dall'imprenditore vicentino Umberto Maria Anzolin. Dal gennaio 2011 Heather Parisi e Umberto Maria Anzolin vivono con i figli e la secondogenita di lei, Jacqueline a Hong Kong (mentre la primogenita di Heather, Rebecca, è rimasta a vivere in Italia assieme al padre). La Parisi e Anzolin hanno fatto sapere che stanno pensando di trasferirsi definitivamente nella città asiatica, dove lei dovrebbe intraprendere una nuova attività nel settore dell'abbigliamento.

La stampa ha riportato notizie di una fuga per dissesto finanziario dell'azienda di Anzolin[1]: Heather Parisi ha tuttavia smentito ufficialmente queste voci[2]. Per quanto riguarda un suo possibile ritorno in tv, la showgirl risponde decisa: «La tv non è un capitolo chiuso, ma io sono insofferente a certe logiche commerciali e, se voglio, posso permettermi di non lavorare».

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Attrice[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Heather Parisi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Conceria Anzolin all'asta, l'ex titolare in Cina in Il Giornale di Vicenza
  2. ^ Heather Parisi fugge in Cina e il compagno Umberto maria Anzolin per problemi finanziari? Sul suo blog un "no comment" smentisce le voci in Liquida.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]