Gianna Pederzini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gianna Pederzini nella "Medium" di Giancarlo Menotti 1957

Gianna Pederzini (Trento, 10 febbraio 1900Roma, 12 marzo 1988) è stata un mezzosoprano italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Studiò a Napoli con Fernando de Lucia, e debuttò a Messina, nel ruolo di Preziosilla, nel 1923. Cantò in tutta Italia, particolarmente in Mignon e Carmen, e debuttò poi al Teatro San Carlo di Napoli, nel ruolo di Adalgisa, nel 1928, e quindi al Teatro alla Scala di Milano nel 1930.

L'anno seguente debuttò alla Royal Opera House di Londra, nel 1834 è Carmen (opera) al Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania, nel 1935 all'Opéra de Paris, nel 1938 al Teatro Colón di Buenos Aires e nel 1941 alla Staatsoper Berlin.

Possedeva un vasto repertorio, e negli anni trenta, contribuì alla riscoperta di rare opere di Rossini e Donizetti, mentre cantava i ruoli di mezzosoprano classici come quelli di Azucena, Ulrica, Amneris, Laura, ma anche alcuni ruoli di soprano drammatico come Santuzza e Fedora.

Negli anni cinquanta, iniziò a concentrarsi su "ruoli da caratterista" come quello della contessa in La dama di picche, Mistress Quickly in Falstaff, Madame Flora in The Medium, e cantò alla prima di I dialoghi delle Carmelitane al Teatro alla Scala nel 1957.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • John Warrack, Harold Rosenthal, Guide de l'opéra, a cura di Roland Mancini, Jean-Jacques Rouveroux, Fayard, 1995, ISBN 978-2-213-59567-2.


Controllo di autorità VIAF: 29720675