Conchita (opera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conchita
Lingua originale italiano
Musica Riccardo Zandonai
Libretto Maurice Vaucaire e Carlo Zangarini
Fonti letterarie La Femme et le pantin di Pierre Louÿs
Atti quattro
Prima rappr. 14 ottobre 1911
Teatro Teatro Dal Verme di Milano
Personaggi
  • Conchita (soprano)
  • Mateo (tenore)
  • Un ispettore (basso)
  • Dolores (soprano)
  • Rufina (mezzosoprano)
  • Pepita (mezzosoprano)
  • Estella (mezzosoprano)
  • Una madre (mezzosoprano)
  • La sorvegliante (mezzosoprano)
  • Un venditore di frutta (tenore)
  • La madre di Conchita (mezzosoprano)
  • Tonio (basso)
  • Garcia (basso)
  • Un banderillero (baritono)
  • Due inglesi (baritono)
  • Una guida (tenore)
  • Una donna (soprano)
  • Tre spettatori (tenore, tenore, baritono)
  • Un giovanotto (tenore)
  • Una ragazza (soprano)
  • Enrichetta (mezzosoprano)
  • Il Sereno (basso)
  • Anna (soprano)

Conchita è un'opera lirica di Riccardo Zandonai. Il libretto fu scritto in francese da Maurice Vaucaire e tradotto da Carlo Zangarini. L'opera fu rappresentata per la prima volta al Teatro Dal Verme di Milano il 14 ottobre 1911.[1]

Gli interpreti della prima rappresentazione furono:[1]

Ruolo Interprete
Conchita Tarquinia Tarquini
Mateo Piero Schiavazzi
Ispettore
Garcia
Sereno
Enrico Vannuccini
Dolores Elvira Lucca-Cannetti
Rufina Ida Zinolfi
Un venditore
Guida
Giuseppe Sala
Tonio Aurelio Viale

Direttore d'orchestra era Ettore Panizza.

Il personaggio di Conchita fu creato da Tarquinia Tarquini, che avrebbe sposato Zandonai nel 1917.[2] L'interpretazione fu lodata dalla critica e la Tarquini in seguito interpretò il ruolo alla Royal Opera House di Londra (1912), al Cort Theatre di San Francisco (1912), al Philharmonic Auditorium di Hollywood (1912), al Heilig Theatre di Portland (1912), al Metropolitan Opera House di Filadelfia (1912), alla Chicago Grand Opera Company (1913), alla Metropolitan Opera di New York (1913), e al Teatro di San Carlo di Napoli (1913).[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda si svolge a Siviglia.

Conchita Pérez, una povera sigaraia, è corteggiata da Mateo, ma lei resiste alle sue avances. Mateo regala alla madre di Conchita un po' di denaro per alleviare la loro povertà. Offesa, Conchita fugge e diventa una ballerina di flamenco abbastanza famosa. Mateo la rintraccia e insiste con le sue avances che lei continua a respingere. Per metterne alla prova l'amore, Conchita organizza un incontro con un finto amante davanti a Mateo, che si infuria per questo. Conchita ha finalmente la prova del suo amore, che ora può corrispondere.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b almanacco di amadeusonline (consultato il 18 giugno 2012)
  2. ^ (EN) Waterhouse, John CG (1992), 'Zandonai, Riccardo' in The New Grove Dictionary of Opera, ed. Stanley Sadie (London) ISBN 0-333-73432-7
  3. ^ Tarquinia Tarquini su amadeusonline (consultato il 18 giugno 2012)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica