Rosa Raisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rosa Raisa

Rosa Raisa, nome d'arte di Raitza Burchstein (Białystok, 30 maggio 1893Los Angeles, 28 settembre 1963), è stata un soprano polacco di origine russo-ebrea naturalizzato statunitense.

Biografia e carriera[modifica | modifica wikitesto]

Rosa Raisa nasce a Białystok, città a circa 100 chilometri da Varsavia, da Herschel Burchstein e Frieda Leah. Nel 1907, per sfuggire ai pogrom, emigrò con la famiglia a Napoli. Qui incontrò Dario Ascarelli, che la fece ammettere al Conservatorio della città dove studiò con il celebre contralto Barbara Marchisio.

Nel 1912, dopo essersi diplomata, la Raisa venne presentata tramite la sua insegnante al direttore d'orchestra e impresario Cleofonte Campanini, che la scritturò per il Teatro Regio di Parma e la Chicago Opera.

Nei quattro anni successivi, la Raisa intraprese una brillante carriera internazionale che la portò nei maggiori teatri: Parma, Filadelfia, Chicago, Londra e Parigi.

Durante la prima guerra mondiale, cantò a Roma, Milano, Buenos Aires e Rio de Janeiro. Nell'autunno del 1916 tornò alla Chicago Opera, ormai considerata come uno dei più grandi soprani drammatici, in ruoli come Aida, Norma, Maliella in I gioielli della Madonna e Rachele ne L'Ebrea, ruolo affidato tradizionalmente al mezzosoprano.

Nel 1920 sposò il baritono Giacomo Rimini (1888 - 1952) da cui ebbe una figlia nel 1931.

Nel 1924 Arturo Toscanini la fece cantare nuovamente alla Scala di Milano nella prima assoluta del Nerone di Arrigo Boito: in quell'occasione, Giacomo Puccini la ascoltò nuovamente e le propose di partecipare alla prima assoluta della sua nuova opera, Turandot, ancora in fase di completamento. Puccini morì nel novembre di quello stesso anno e l'opera, completata da Franco Alfano, fu data al Teatro alla Scala il 25 aprile 1926, diretta da Toscanini e con il tenore spagnolo Miguel Fleta nel ruolo di Calaf.

Dopo il ritiro (1938) continuò a cantare insieme al marito in recitals in giro per il mondo (con particolare frequenza negli Stati Uniti), sponsorizzati dalle comunità ebraiche, e aprì una scuola di canto a Chicago.

È morta a Los Angeles nel 1963, all'età di 70 anni.

Vocalità e personalità interpretativa[modifica | modifica wikitesto]

Voce di bellissimo timbro, calda, piena, estesa, vigorosa e sorretta da un'ottima preparazione tecnica, è stata un'interprete di vibrante temperamento del repertorio ottocentesco e contemporaneo. È considerata come uno dei maggiori soprani drammatici del XX secolo.

Controllo di autorità VIAF: 74773067