Diocesi di Caltagirone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Caltagirone
Dioecesis Calatayeronensis
Chiesa latina
Caltagirone Kathedrale Innen.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Catania
Regione ecclesiastica Sicilia
  Diocesi di Caltagirone.png
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo Calogero Peri, O.F.M.Cap.
Vicario generale Gianni Zavattieri
Sacerdoti 89 di cui 77 secolari e 12 regolari
1.701 battezzati per sacerdote
Religiosi 15 uomini, 121 donne
Diaconi 9 permanenti
Abitanti 154.290
Battezzati 151.430 (98,1% del totale)
Superficie 1.551 km² in Italia
Parrocchie 57
Erezione 12 settembre 1816
Rito romano
Cattedrale San Giuliano
Indirizzo Piazza S. Francesco d'Assisi 11, 95041 Caltagirone [Catania], Italia
Sito web www.diocesidicaltagirone.it
Dati dall'Annuario Pontificio 2007 * *
Chiesa cattolica in Italia

La diocesi di Caltagirone (in latino: Dioecesis Calatayeronensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Catania appartenente alla regione ecclesiastica Sicilia. Nel 2006 contava 151.430 battezzati su 154.290 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Calogero Peri, O.F.M.Cap.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende la città di Caltagirone e i seguenti comuni della provincia di Catania: Castel di Judica, Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Mineo, Mirabella Imbaccari, Palagonia, Raddusa, Ramacca, San Cono, San Michele di Ganzaria, Scordia, Vizzini.

Sede vescovile è la città di Caltagirone, dove si trova la cattedrale di San Giuliano.

Il territorio è suddiviso in 57 parrocchie, raggruppate in 3 vicariati.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi è stata eretta il 12 settembre 1816 con la bolla Romanus Pontifex di papa Pio VII, ricavandone il territorio dalla diocesi di Catania e dall'arcidiocesi di Messina. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Monreale.

Il 20 maggio 1844 acquisì l'odierno assetto territoriale ed entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Siracusa.

Dal 2 dicembre 2000, in forza della bolla Ad maiori consulendum di papa Giovanni Paolo II, la diocesi è diventata suffraganea dell'arcidiocesi di Catania.

Il 20 marzo 2010 per la prima volta un vescovo, Calogero Peri, ha ricevuto la consacrazione episcopale nella cattedrale di Caltagirone.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 154.290 persone contava 151.430 battezzati, corrispondenti al 98,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 151.200 151.600 99,7 150 121 29 1.008 34 196 41
1959 162.500 162.850 99,8 157 123 34 1.035 44 268 47
1969 159.126 159.639 99,7 140 98 42 1.136 51 256 56
1980 168.500 170.600 98,8 113 89 24 1.491 27 195 59
1990 152.197 154.400 98,6 106 87 19 1.435 23 173 60
1999 154.545 156.976 98,5 95 83 12 1.626 5 13 145 59
2000 153.146 155.587 98,4 96 84 12 1.595 6 14 151 57
2001 153.524 156.026 98,4 93 81 12 1.650 8 13 147 57
2002 155.113 157.690 98,4 86 77 9 1.803 8 10 139 57
2003 154.983 157.729 98,3 86 77 9 1.802 8 13 134 57
2004 154.323 157.082 98,2 88 78 10 1.753 9 13 133 57
2006 151.430 154.290 98,1 89 77 12 1.701 9 15 121 57

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]