Sede titolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La sede titolare è una diocesi della Chiesa cattolica a cui non corrisponde una sede residenziale del titolare, cioè il vescovo o arcivescovo titolari non si occupano del governo pastorale di un territorio.

Le sedi titolari sono in prevalenza delle sedi che in precedenza erano sedi residenziali, ma che per varie ragioni non lo sono più. Questo può essere dovuto a due ragioni principali:

  • variazione nel tempo dell'organizzazione territoriale;
  • la popolazione del territorio della diocesi si è staccato dalla Chiesa di Roma o si è convertito ad altra religione. (diocesi in partibus infidelium)

Quando ciò accade la diocesi residenziale viene soppressa, ma può avvenire che il titolo sia inserito nell'annuario pontificio, con la possibilità che quei prelati il cui ruolo richieda l'ordinazione episcopale e che non siano alla guida pastorale di diocesi residenziali (come i vescovi ausiliari di diocesi residenziali, o prelati con incarichi amministrativi o diplomatici per la Santa Sede) abbiano il titolo della sede vescovile estinta; infatti, per il diritto canonico, ogni vescovo deve avere assegnato il titolo di una distinta sede episcopale.

In altri casi, tuttavia, può accadere che la sede titolare non sia mai stata diocesi in passato, e ne sia stato solo eretto il titolo recentemente.[senza fonte]Papa Leone XIII, con la lettera apostolica In suprema del 10 giugno 1882, modificò il titolo Vescovi in partibus con l'attuale Vescovi titolari.

L'elenco delle sedi titolari riportato annualmente dall'Annuario Pontificio è compilato secondo l'opera di Angelo Mercati Index sedium titularium archiepiscopalium et episcopalium, edito nel 1933, con gli aggiornamenti successivi.[1]

Al 31 dicembre 2010 le sedi titolari della Chiesa cattolica erano in tutto 2.085.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Annuario Pontificio 2006, p. 825.
  2. ^ Annuario Pontificio 2011, p. 1149.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi