Corrado di Lorena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corrado di Lorena

Corrado di Lorena (Bad Hersfeld, 12 febbraio 1074Firenze, 27 luglio 1101) fu Re coreggente di Germania dal 1087 al 1098 e Re coreggente d'Italia dal 1093 al 1098.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Corrado nacque nell'Abbazia di Hersfeld nel 1074 dall'imperatore Enrico e Berta di Savoia. Suo fratello maggiore Enrico era nato e morto nell'agosto del 1071. Come erede di suo padre, venne nominato Duca della Bassa Lorena e Margravio di Torino nel 1076, all'età di appena due anni. Nello stesso anno accompagnò il padre nel suo viaggio a Canossa. Corrado venne affidato alle cure del vescovo Tedaldo di Milano, e rimase in Italia. Nel 1087 venne eletto Re coreggente di Germania ed incoronato ad Aquisgrana il 30 maggio, cosa che lo rendeva ufficialmente erede di suo padre.

Sotto l'influenza della Marchesa Matilde di Canossa, Corrado nel 1093, si unì alle truppe del papa e si rivoltò contro il padre che era in perenne conflitto con il papato romano. Nello stesso anno, era stato incoronato Re coreggente d'Italia a Milano dall'arcivescovo Anselmo III. Secondo Landolfo Iuniore, storico di Milano, venne incoronato anche a Monza, dove si trovava la Corona Ferrea. Nel 1095, poco dopo il Concilio di Piacenza, dimostrò la propria lealtà al Papa Urbano II a Cremona e servì come strator, guidando personalmente il cavallo del papa a piedi come gesto di umiltà. In cambio, Urbano gli promise la corona imperiale. Sempre nello stesso anno, il Papa aveva benedetto il suo matrimonio con Costanza di Sicilia, figlia del Conte Ruggero I di Sicilia.

Suo padre ritrattò le proprie posizioni con il parlamento imperiale (Reichstag) di Magonza nell'aprile del 1098, deponendo Corrado e designando il suo figlio più giovane Enrico come suo successore. Dopo questo, a Corrado riuscì estremamente difficile reggere ancora lo scettro del comando in Italia e, nel 1101 del resto, egli morì a soli ventisette anni a Firenze. Egli fu sepolto nella chiesa di Santa Reparata, su cui oggi sorge il Duomo di Santa Maria del Fiore.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca della Bassa Lorena Successore
Goffredo V 1076-1087 Goffredo VI
Predecessore Re dei Romani
coreggente
Successore
Enrico IV 1087-1098 Enrico V
Predecessore Re d'Italia
coreggente
Successore
Enrico IV 1093-1098 Enrico V

Controllo di autorità VIAF: 80758476