Lotaringia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Ducato di Lotaringia nel 959

Con il termine Lotaringia si indica il territorio di cui fu sovrano con titolo regale Lotario II, figlio dell'Imperatore Lotario I, e che assunse tale toponimo a causa della sua scarsa omogeneità geografica.

La regione era delimitata a settentrione dal mare del Nord, a occidente dai fiumi Saona, Mosa e Schelda, a oriente dalla linea che congiunge la foce dell'Ems alla città di Wesel (nei pressi della confluenza fra Reno e Mosella) e quindi dal fiume Reno fino alla confluenza con l'Aar. A meridione la zona era delimitata dalla catena del Giura e dal fiume Aar.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Trattato di Verdun (843) stabilì le aree di influenza di Carlo il Calvo e di Ludovico II il Germanico all'interno dell'Impero Carolingio. Il resto del territorio rimase a Lotario I, il quale mantenne la dignità imperiale. La parte di quest'ultimo comprendeva l'Italia, la Provenza, la Borgogna e una parte dell'Austrasia più precisamente un'area tra la Frisia e la Borgogna. Successivamente egli spartì il suo territorio, concedendo altresì corrispondenti dignità regali, ai suoi tre figli: al primogenito Ludovico II consegnò l'Italia, a Carlo spettarono la Provenza e la Borgogna, mentre Lotario ricevette l'area fra la Frisia e la Borgogna che divenne nota in Latino come "Lotharii Regnum" e quindi come Lotaringia.

Araldicamente Lotario è noto con il nome di Lotario II, in quanto il primo Re di Lotaringia viene tradizionalmente considerato il padre Lotario, sebbene questi non assunse mai tale titolo.

Dopo la morte di Lotario II (869), il trono rimase vacante in mancanza di successori legittimi. Carlo il Calvo entrò con il suo esercito e si fece incoronare a Metz come suo successore. Il fratello Ludovico il Germanico era intenzionato a prendere possesso di quei territori e contestò la successione. I due si accordarono con il Trattato di Mersen (870) con il quale a Carlo venne assegnata la parte occidentale e il titolo regale, mentre a Ludovico spettò la parte orientale.

Alla morte di Carlo (877), l'accordo venne confermato fra il successore di quest'ultimo, Luigi il Balbo, e Ludovico il Giovane, che tra i figli di Ludovico il Germanico era quello che ebbe assegnata l'amministrazione della parte orientale dei territori. Nell'879, alla morte del Re dei Franchi occidentali, i grandi feudatari della parte occidentale preferirono Ludovico il Giovane ai due figli di Luigi (Luigi III e Carlomanno), che tuttavia tentarono di contrastare l'ascesa del rivale.

Il trattato di Ribemont (880) assegnò la parte occidentale a Ludovico il Giovane: da quel momento il titolo regale fu strettamente legato ai Re di Germania, tranne una breve parentesi in cui alla morte di Ludovico IV il Fanciullo, i grandi feudatari preferirono eleggere il Re dei Franchi occidentali Carlo il semplice.

Il termine Lotaringia si corruppe in Lorena (Lothringen in tedesco) al principio del X secolo.

Elenco dei monarchi[modifica | modifica wikitesto]

Da quel momento il titolo regale fu associato ai Re di Germania, mentre l'amministrazione dei territori fu assegnata ai Ducati di Alta e Bassa Lorena.

medioevo Portale Medioevo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medioevo