Enrico I di Baviera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Immagine rappresentante Enrico I di Baviera.

Enrico I di Baviera (Nordhausen, 919/921Pöhlde, 1º novembre 955) fu duca di Baviera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il secondo figlio del re di Germania Enrico l'Uccellatore e di sua moglie, Matilde di Ringelheim.

Organizzò una rivolta contro il fratello Ottone I nel 938, in alleanza con Eberardo di Franconia e con Gilberto di Lorena, nella speranza di conquistare il trono. Nel 939 venne sconfitto a Birten e, costretto a lasciare la Germania, si recò alla corte di Luigi IV di Francia. In seguito si riconciliò con il fratello, dal quale ottenne il Ducato di Lotaringia.

Non avendo tuttavia ottenuto la possibilità di governare effettivamente la Lorena, a causa della sua passata ribellione, complottò l'uccisione di Ottone nella Pasqua del 941 a Quedlinburg. Il suo intrigo venne scoperto ed Enrico venne fatto prigioniero a Ingelheim. Venne rilasciato solo dopo una lunga penitenza, durata sino al Natale di quello stesso anno.

Nel 948 acquisì il ducato di Baviera per il matrimonio con la nobildonna bavarese Giuditta di Baviera. Dapprima difese e poi ampliò il suo ducato in guerre con l'Ungheria, ed acquisì inoltre i territori del Friuli in Italia. Secondo i voleri del fratello, pose Adelaide come regina a Pavia, nel 951. Nel 953954 venne sconfitto in una rivolta da Liudolfo e da Corrado di Lorena, e morì nel 955, nel monastero di Pöhlde.

Venne sepolto nel Niedermünster di Ratisbona, dove anche sua moglie Giuditta era stata precedentemente sepolta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Baviera Successore
Bertoldo 919-955
Enrico II
Predecessore Duca di Lotaringia Successore
Gilberto 939-940
Ottone
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie