Anton Yelchin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anton Yelchin

Anton Yelchin (nato Anton Viktorovic El'čin, rus. Антон Викторович Ельчин; Leningrado, 11 marzo 1989) è un attore statunitense di origine sovietica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Leningrado, i suoi genitori, Irina Korina e Viktor El'čin, erano pattinatori di figura rappresentanti l'URSS che nel dicembre 1989 si stabilirono negli Stati Uniti con lo status di rifugiati[1].

Anton, a soli nove anni, ottenne il suo primo ruolo in un film indipendente, successivamente recita in una piccola parte in A Time for Dancing e nel 2001 ottiene un ruolo minore in 15 minuti - Follia omicida a New York con Robert De Niro e Edward Burns. Sempre nel 2001 lavora al fianco di Morgan Freeman in Nella morsa del ragno e con Anthony Hopkins in Cuori in Atlantide, per quest'ultimo film ha ricevuto critiche lusinghiere e ha ottenuto un Young Artist Award.

In seguito lavora in alcune serie tv come Taken e Huff con Hank Azaria. Nel 2006 fa parte del cast del film di Nick Cassavetes Alpha Dog.

Nel 2007 è il protagonista di una commedia sui problemi adolescenziali, in cui collabora con l'attore Robert Downey Jr. nel film Charlie Bartlett.

Nel 2009 ottiene due ruoli importanti, Pavel Chekov nell'undicesimo film di Star Trek, prodotto e diretto da J.J. Abrams,[2] e il ruolo di Kyle Reese in Terminator Salvation di McG. In seguito presta la voce al personaggio di Tontolone nel film in tecnica mista dedicato ai Puffi, uscito nel 2011.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Al di fuori della sua professione di attore, Yelchin ama leggere e giocare a scacchi.[3] Inoltre, scrive musiche e si esibisce con una band, suonando il piano e la chitarra.[4]

Attualmente vive a Los Angeles.[3]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Da doppiatore è sostituito da:

Premi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Libby Slate, Former Soviet Skate Stars Top Bill at Knott's in Los Angeles Times, 22 dicembre 1989. URL consultato il 28 settembre 2012.
  2. ^ Anton Yelchin in Star Trek, movieplayer.it. URL consultato il 06-08-2008.
  3. ^ a b Bio, imdb.com. URL consultato il 19-09-2009.
  4. ^ Anton Yelchin, film.it. URL consultato il 19-09-2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 56830761 LCCN: no/2002/31304