Anton Yelchin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anton Yelchin

Anton Yelchin (nato Anton Viktorovic El'čin, rus. Антон Викторович Ельчин; Leningrado, 11 marzo 1989) è un attore statunitense di origine sovietica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Leningrado, i suoi genitori, Irina Korina e Viktor El'čin, erano pattinatori di figura rappresentanti l'URSS che nel dicembre 1989 si stabilirono negli Stati Uniti con lo status di rifugiati[1].

Anton, a soli nove anni, ottiene il suo primo ruolo in un film indipendente; successivamente recita una piccola parte in A Time for Dancing e nel 2001 ricopre un ruolo minore in 15 minuti - Follia omicida a New York con Robert De Niro e Edward Burns. Sempre nel 2001 lavora al fianco di Morgan Freeman in Nella morsa del ragno e con Anthony Hopkins in Cuori in Atlantide; per quest'ultimo film ha ricevuto critiche lusinghiere e ha ottenuto un Young Artist Award.

In seguito lavora in alcune serie TV come Taken e Huff con Hank Azaria. Nel 2006 fa parte del cast del film di Nick Cassavetes Alpha Dog.

Nel 2007 è il protagonista di una commedia sui problemi adolescenziali, in cui collabora con l'attore Robert Downey Jr. nel film Charlie Bartlett.

Nel 2009 ottiene due ruoli importanti: Pavel Chekov nell'undicesimo film di Star Trek, prodotto e diretto da J.J. Abrams,[2] e il ruolo di Kyle Reese in Terminator Salvation di McG. In seguito presta la voce al personaggio di Tontolone nel film in tecnica mista dedicato ai Puffi, uscito nel 2011.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Da doppiatore è sostituito da:

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Libby Slate, Former Soviet Skate Stars Top Bill at Knott's in Los Angeles Times, 22 dicembre 1989. URL consultato il 28 settembre 2012.
  2. ^ Anton Yelchin in Star Trek, movieplayer.it. URL consultato il 06-08-2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN56830761 · LCCN: (ENno2002031304 · ISNI: (EN0000 0000 7824 8779 · GND: (DE1024900827 · BNF: (FRcb144464719 (data)