Pirati! Briganti da strapazzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pirati! Briganti da strapazzo
Pirates!.png
Una scena del film
Titolo originale The Pirates! In an Adventure with Scientists!
Paese di produzione Gran Bretagna, USA
Anno 2012
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere animazione, avventura
Regia Peter Lord, Jeff Newitt
Soggetto Gideon Defoe
Sceneggiatura Gideon Defoe
Produttore Julie Lockhart, Peter Lord, David Sproxton
Produttore esecutivo Peter Lord, Carla Shelley, David Sproxton
Casa di produzione Aardman Animations, Sony Pictures Animation
Distribuzione (Italia) Columbia Pictures
Storyboard Kris Pearn, Jean-Paul Vermeulen
Art director Alfred Llupiá
Animatori Will Becher
Fotografia Luke Smith
Effetti speciali Simon Cockren
Musiche Theodore Shapiro
Scenografia Norman Garwood
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Pirati! Briganti da strapazzo, (The Pirates! In an Adventure with Scientists, conosciuto anche come The Pirates! Band of Misfits) è un film del 2012 diretto da Peter Lord in collaborazione con Jeff Newitt, basato sul romanzo di Gideon Defoe The Pirates! In an Adventure with Scientists. Il film, prodotto dalla Aardman Animations per la Sony Pictures Animation, girato utilizzando la tecnologia stop-motion e distribuito anche in 3-D. Il film è stato candidato agli Oscar 2013 nella categoria miglior film d'animazione, senza trionfare.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Ambientato nel 1837, il film narra le avventure del buffo corsaro Capitan Pirata (alla perenne ricerca del massimo riconoscimento in campo piratesco; il premio pirata dell'anno) e della sua squinternata ciurma, pronta a seguirlo in capo al mondo. Nel tentativo di aggiudicarsi finalmente l'ambito premio, che verrà consegnato al pirata che avrà all'attivo più saccheggi e ricchezze trafugate, Capitan Pirata e i suoi uomini si imbatteranno nella nave d'esplorazione di Charles Darwin, intento a girare continenti alla ricerca di specie animali sconosciute per conto della regina Vittoria.

L'incontro con Darwin cambierà le sorti di Capitan Pirata, in quanto Polly (il pennuto che Capitan Pirata credeva essere un pappagallo appesantito, ed a cui tutta la ciurma è molto legata), altro non è che un Dodo, un volatile già allora creduto estinto, Darwin, con la promessa di un sostanzioso premio, convince Capitan Pirata a recarsi a Londra per presentare Polly ad un concorso scientifico. Capitan Pirata, incurante della tolleranza zero attuata all'epoca dalla regina Vittoria nei confronti dei pirati, trascinerà la sua ciurma in questa pericolosa ma esaltante avventura.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato proiettato nel Regno Unito in anteprima mondiale il 28 marzo 2012, mentre è stato distribuito negli Stati Uniti a partire dal 30 marzo dello stesso anno. In Italia è uscito nelle sale a partire dal 4 aprile 2012, distribuito dalla Columbia Pictures.[1]

Il primo trailer ufficiale del film è stato distribuito il 14 luglio 2011[2] ed il 16 novembre 2011 è stato distribuito il secondo trailer internazionale.[3][4] Il 6 dicembre è stato invece messo online il primo trailer in lingua italiana, che riprende le stesse scene del primo trailer ufficiale.[5] Il 22 febbraio 2012 è stato messo online il secondo trailer in italiano del film, che vede tra i suoi doppiatori la presenza di Christian De Sica e di Luciana Littizzetto, rispettivamente nei ruoli di Capitan Pirata e della Regina Vittoria.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda di Pirati! Briganti da strapazzo su Comingsoon.it. URL consultato il 5 aprile 2012.
  2. ^ Il trailer di The Pirates! Band Misfits. URL consultato il 6 agosto 2011.
  3. ^ (EN) The Pirates! Band of Misfits Trailers & Video Clips. URL consultato il 20 novembre 2011.
  4. ^ Esilarante nuovo trailer per Briganti da Strapazzo della Aardman, 17 novembre 2011. URL consultato il 20 novembre 2011.
  5. ^ PIRATI! BRIGANTI DA STRAPAZZO, IL TRAILER ITALIANO, 6 dicembre 2011. URL consultato il 6 dicembre 2011.
  6. ^ Pirati! Briganti da Strapazzo 3D, il nuovo trailer italiano, 22 febbraio 2012. URL consultato il 23 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema