Monster House

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monster House
Monster House.jpg
Titoli di testa
Titolo originale Monster House
Paese di produzione USA
Anno 2006
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, commedia, orrore, fantasy
Regia Gil Kenan
Soggetto Dan Harmon e Rob Schrab
Sceneggiatura Pamela Pettler, Dan Harmon e Rob Schrab
Produttore esecutivo Robert Zemeckis e Steven Spielberg
Casa di produzione Columbia Pictures
ImageMovers
Amblin Entertainment
Fotografia Paul C. Babin e Xavier Pérez Grobet
Montaggio Fabienne Rawley e Adam P. Scott
Musiche Douglas Pipes
Scenografia Ed Verreaux
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Monster House è un film di Gil Kenan del 2006. Si tratta del secondo film, dopo Polar Express del 2004, girato interamente utilizzando la tecnica della performance capture, che permette di utilizzare ogni singolo movimento espressivo degli attori nelle animazioni dei personaggi. Inoltre è stato il secondo film dopo Chicken Little ad utilizzare la tecnica di proiezione RealD Cinema.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Mancano pochi giorni a Halloween. Il giovane DJ vive in un tipico isolato fatto di villette, con la sola eccezione della casa del signor Nebbercracker, che si trova proprio di fronte a casa sua. Nebbercracker è un inquietante anziano solitario e scorbutico che confisca tutti gli oggetti che si trovano a finire sul suo prato e scaccia in modo aggressivo coloro che passano troppo vicino a casa sua.

DJ e il suo amico "Timballo" si mettono a giocare a basket e il pallone finisce sul prato di Nebbercracker. Proprio mentre i due stanno per recuperarlo il vecchio esce di casa gridando, ma a un certo punto s'accascia al suolo, apparentemente colpito da infarto. Anche dopo la scomparsa di Nebbercracker però continuano ad accadere strani eventi: DJ riceve una telefonata che si scopre provenire proprio dalla casa disabitata, e il fidanzato della babysitter di DJ sparisce. Per scoprire cosa stia succedendo DJ e Timballo si recano di notte nella casa, e questa improvvisamente si anima e tenta di mangiare Timballo. Terrorizzati, i due bambini scappano in casa di DJ e restano svegli tutta la notte a controllare la casa per vedere se si verifichino altri fenomeni.

La mattina seguente i due riescono a salvare Jenny, una ragazzina che vende dolcetti porta a porta, dalla casa; si convincono sempre più che l'abitazione è posseduta dall'anima del defunto Nebbercracker e studiano un piano per "sconfiggerla". Cercano di introdurre un pupazzo nella casa imbottito di medicinali. Il piano fallisce a causa di due poliziotti: questi in seguito vengono attaccati e ingoiati dalla casa, che ingoia anche i bambini, i quali però riescono a salvarsi. Durante un giro della casa, che nel frattempo si è "addormentata", i bambini trovano i resti della moglie di Nebbercracker chiusi in una gabbia e ricoperti di cemento; DJ nel tentativo di scoprire di più distrugge la copertura di cemento e risveglia la casa, che inizia ad attaccarli con tutte le sue parti (tubature, scale ecc.). Riescono comunque a salvarsi stimolando l'ugola della casa poco prima di venire inghiottiti e facendosi così "vomitare" all'esterno.

Una volta fuori, da un'autoambulanza esce il signor Nebbercracker, di ritorno dal suo soggiorno in ospedale e vivo: non era dunque lui a possedere la casa! DJ riesce a farsi raccontare tutta la storia: 45 anni prima Nebbercracker si era innamorato della gigantessa di un circo, Constance, e l'aveva portata via trainando con la sua auto la gabbia in cui lei era rinchiusa. Mentre lui stava costruendo le fondamenta di quella che sarebbe divenuta la loro casa, la donna veniva continuamente bersagliata da un gruppo di ragazzini per via della sua obesità: a causa di un incidente, Constance cadde all'interno di quella che sarebbe divenuta la cantina, finendo sommersa dal cemento. Da quel giorno lo spirito della donna si impossessò della casa, facendola divenire una casa stregata. Si scopre così che il comportamento antisociale di Nebbercracker aveva il solo scopo di proteggere i ragazzini dall'odio che la casa prova verso di essi, in particolare durante il periodo di Halloween, perché è proprio quello il periodo in cui lei è morta.

Proprio in quel momento la casa, non più frenata dalla presenza di Nebbercracker al suo interno, si scatena in tutta la sua furia diventando una specie di mostro: si sradica dalle sue fondamenta e inizia a muoversi per il quartiere. Disperato, Nebbercracker lancia un sasso sul tetto della casa (che equivale alla "testa" di Constance) la quale infuriata si dirige verso di lui, ma Nebbercracker le parla dolcemente calmandola e distraendola. Per "aggiustare le cose" tira fuori della dinamite, ma questo gesto gli costerà molto caro: Constance lo identifica come traditore e lo afferra, ma poco prima di dilaniarlo vivo, i ragazzi la attirano salvando la vita al vecchio. I ragazzi la attirano verso un vasto cantiere, e DJ riesce ad eliminarla con l'aiuto di Jenny e Timballo facendola saltare in aria con la dinamite di Nebbercracker.

Lo spirito di Costance e il vecchio Nebbercracker sono finalmente liberi dalla maledizione della casa, tutti gli oggetti tornano ai proprietari, i due agenti e il fidanzato della babysitter di DJ sopravvivono.DJ Timballo e Jenny possono finalmente festeggiare Halloween.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]


Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]