Annemarie Moser-Pröll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Annemarie Moser-Pröll
Annemarie Moser-Pröll - Gala Nacht des Sports 2010.jpg
Annemarie Moser-Pröll a Vösendorf nel 2010
Dati biografici
Nazionalità Austria Austria
Altezza 170 cm
Peso 59 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Discesa libera, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Squadra SK Kleinarl
Ritirata 1980
Palmarès
Olimpiadi 1 2 0
Mondiali 5 2 2
Coppa del Mondo 6 vittorie
Coppa del Mondo - Discesa 7 vittorie
Coppa del Mondo - Gigante 3 vittorie
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Annemarie Pröll (Kleinarl, 27 marzo 1953) è un'ex sciatrice alpina austriaca. In seguito al matrimonio assunse anche il cognome del coniuge e gareggiò come Annemarie Moser-Pröll.

Con sei titoli conquistati dal 1971 al 1975 e nel 1979, è l'atleta che in assoluto ha vinto più volte la classifica generale della Coppa del Mondo di sci alpino. Nel suo palmarès vi sono anche un oro olimpico e quattro ori mondiali.

Da molti considerata la più grande sciatrice di tutti i tempi[1], detiene anche il record assoluto di vittorie di Coppa (62). La sua specialità prediletta era la discesa libera, in cui ha ottenuto trentasei vittorie di Coppa e sette trofei di specialità, primati tuttora ineguagliati.

È sorella di Cornelia, a sua volta sciatrice alpina di alto livello[2].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Stagioni 1969-1970[modifica | modifica sorgente]

La sciatrice austriaca ottenne il suo primo risultato di rilievo in Coppa del Mondo il 25 gennaio 1969 salendo sul secondo gradino del podio della discesa libera disputata sul tracciato francese di Saint-Gervais-les-Bains, alle spalle della sciatrice di casa Isabelle Mir. Un anno dopo conquistò il suo primo successo nello slalom gigante di Maribor (allora in Jugoslavia, ora in Slovenia). Nella stessa stagione si aggiudicò la prima medaglia, un bronzo in discesa, ai Mondiali di Val Gardena 1970.

Stagioni 1971-1975[modifica | modifica sorgente]

Il 1971 fu l'anno della prima Coppa del Mondo assoluta, vinta grazie ai sette successi di gara che le garantirono anche due Coppe di specialità: in gigante e in discesa. Al suo debutto olimpico, ai XII Giochi olimpici invernali di Sapporo 1972, ottenne due medaglie d'argento (in discesa e gigante), valide anche ai fini dei Campionati mondiali, in entrambi i casi dietro alla diciottenne svizzera Marie-Thérèse Nadig, sua grande rivale. Sempre nella stessa occasione vinse anche l'oro iridato in combinata, valido solo per i Mondiali 1972. Se alle Olimpiadi dovette cedere alla Nadig, non si fece invece scappare la seconda coppa di cristallo, oltre a quelle di specialità di discesa e di gigante.

Le tre stagioni seguenti videro la Moser-Pröll al vertice delle classifiche generali, di specialità (discesa e gigante) e ottenere molti successi e podi di gara in tutte le discipline allora previste per lo sci alpino; nel 1974 ai Mondiali di Sankt Moritz si aggiudicò l'oro iridato in discesa.

Al termine della stagione 1974-1975 la sciatrice si congedò dalle competizioni, saltando anche l'appuntamento olimpico sulle nevi di casa di Innsbruck 1976.

Stagioni 1977-1980[modifica | modifica sorgente]

Nel dicembre 1976, ritornata alle gare, ricominciò subito a collezionare podi e successi; la stessa falsariga si ripeté per tutto il 1977. L'anno seguente fu invece caratterizzato dai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen, durante i quali la fuoriclasse austriaca rimpinguò il palmarès con due ori iridati (discesa e combinata) e un bronzo (in gigante). Nel 1978 non le sfuggì neanche la Coppa di discesa. Il 1979 fu contraddistinto dalla vittoria dell'ultima Coppa del Mondo generale e dall'ennesima Coppa di specialità.

C'era ancora un trofeo che le mancava in carriera: l'oro olimpico. Per riempire questo vuoto dovette attendere i XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980, dove vinse la gara di discesa libera; la medaglia le valse anche il titolo iridato. Subito dopo questo successo abbandonò le gare.

Annemarie Moser-Pröll concluse l'attività agonistica avendo ottenuto anche 113 podi complessivi e diciassette titoli nazionali austriaci in tutte le specialità previste (discesa, gigante, slalom e combinata).

Altre attività[modifica | modifica sorgente]

Conclusasi l'esperienza agonistica decise di dedicarsi alla ristorazione, nel locale, il "Cafe Annemarie", aperto nel 1976 a Kleinarl[3]. Sposatasi nel 1974 con Herbert Moser, ha una figlia di nome Marion.[4].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Località Paese Specialità
17 gennaio 1970 Maribor Jugoslavia Jugoslavia GS
4 gennaio 1971 Maribor Jugoslavia Jugoslavia SL
29 gennaio 1971 Saint-Gervais-les-Bains Francia Francia SL
18 febbraio 1971 Sugarloaf Stati Uniti Stati Uniti DH
19 febbraio 1971 Sugarloaf Stati Uniti Stati Uniti DH
10 marzo 1971 Abetone Italia Italia GS
11 marzo 1971 Abetone Italia Italia GS
14 marzo 1971 Åre Svezia Svezia GS
3 dicembre 1971 St. Moritz Svizzera Svizzera DH
17 dicembre 1971 Sestriere Italia Italia DH
12 gennaio 1972 Bad Gastein Austria Austria DH
18 gennaio 1972 Grindelwald Svizzera Svizzera DH
22 gennaio 1972 Saint-Gervais-les-Bains Francia Francia GS
19 febbraio 1972 Banff Canada Canada GS
25 febbraio 1972 Crystal Mountain Stati Uniti Stati Uniti DH
1º marzo 1972 Heavenly Valley Stati Uniti Stati Uniti GS
7 dicembre 1972 Val-d'Isère Francia Francia DH
19 dicembre 1972 Saalbach-Hinterglemm Austria Austria DH
20 dicembre 1972 Saalbach-Hinterglemm Austria Austria GS
9 gennaio 1973 Pfronten bandiera Germania Ovest DH
10 gennaio 1973 Pfronten bandiera Germania Ovest DH
16 gennaio 1973 Grindelwald Svizzera Svizzera DH
20 gennaio 1973 Saint-Gervais-les-Bains Francia Francia GS
25 gennaio 1973 Chamonix Francia Francia DH
1º febbraio 1973 Schruns Austria Austria DH
10 febbraio 1973 St. Moritz Svizzera Svizzera DH
2 marzo 1973 Mont-Sainte-Anne Canada Canada GS
6 dicembre 1973 Val-d'Isère Francia Francia DH
19 dicembre 1973 Zell am See Austria Austria DH
5 gennaio 1974 Pfronten bandiera Germania Ovest DH
23 gennaio 1974 Bad Gastein Austria Austria DH
7 dicembre 1974 Val-d’Isère Francia Francia GS
12 dicembre 1974 Cortina d'Ampezzo Italia Italia DH
9 gennaio 1975 Grindelwald Svizzera Svizzera GS
10 gennaio 1975 Grindelwald Svizzera Svizzera DH
10 gennaio 1975 Grindelwald Svizzera Svizzera K
11 gennaio 1975 Grindelwald Svizzera Svizzera GS
15 gennaio 1975 Schruns Austria Austria K
19 gennaio 1975 Sarajevo Jugoslavia Jugoslavia GS
31 gennaio 1975 Chamonix Francia Francia K
23 febbraio 1975 Naeba Giappone Giappone GS
15 dicembre 1976 Cortina d'Ampezzo Italia Italia DH
16 dicembre 1976 Cortina d'Ampezzo Italia Italia K
8 gennaio 1977 Pfronten bandiera Germania Ovest DH
11 gennaio 1977 Garmisch-Partenkirchen bandiera Germania Ovest DH
6 gennaio 1978 Pfronten bandiera Germania Ovest DH
7 gennaio 1978 Pfronten bandiera Germania Ovest DH
13 gennaio 1978 Les Diablerets Svizzera Svizzera DH
11 marzo 1978 Bad Kleinkirchheim Austria Austria DH
12 marzo 1978 Bad Kleinkirchheim Austria Austria DH
17 marzo 1978 Arosa Svizzera Svizzera GS
9 dicembre 1978 Piancavallo Italia Italia DH
17 dicembre 1978 Val-d'Isère Francia Francia DH
12 gennaio 1979 Les Diablerets Svizzera Svizzera DH
17 gennaio 1979 Hasliberg Svizzera Svizzera DH
19 gennaio 1979 Hasliberg Svizzera Svizzera K
26 gennaio 1979 Schruns Austria Austria DH
26 gennaio 1979 Schruns Austria Austria K
2 marzo 1979 Lake Placid Stati Uniti Stati Uniti DH
15 dicembre 1979 Piancavallo Italia Italia SL
6 gennaio 1980 Pfronten bandiera Germania Ovest DH
16 gennaio 1980 Arosa Svizzera Svizzera K

Legenda:
DH = discesa libera
GS = slalom gigante
SL = slalom speciale
K = combinata

Campionati austriaci[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Scheda dedicata all'atleta sul sito Fisalpine.com. URL consultato il 18 novembre 2010.
  2. ^ Scheda Sports-reference. URL consultato il 10 novembre 2010.
  3. ^ (DE) Biografia della Moser-Pröll sul suo sito web personale. URL consultato il 18 novembre 2010.
  4. ^ (DE) Annemarie Moser-Pröll feiert ihren "Fünfziger" in News.at, 26 marzo 2003. URL consultato il 18 novembre 2010.
  5. ^ (DE) ÖSV-Siegertafel. URL consultato il 17 giugno 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Comitato Organizzatore, The XI Olympic Winter Games - Les XI Jeux Olympiques d'hiver - Sapporo 1972 (versione digitalizzata)
  • Comitato Organizzatore, XIII Olympic Winter Games Lake Placid 1980 Final Report (versione digitalizzata)
  • Comitato Organizzatore, XIII Olympic Winter Games Lake Placid 1980 Official Results (versione digitalizzata)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Alfiere dell'Austria ai Giochi olimpici invernali Successore
Franz Klammer Lake Placid 1980 Franz Klammer

Controllo di autorità VIAF: 45094798