Hanni Wenzel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hanni Wenzel
Hanni Wenzel 1979 Paraguay stamp.jpg
Dati biografici
Nazionalità Liechtenstein Liechtenstein
Altezza 165 cm
Peso 57 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Discesa libera, supergigante, slalom gigante, slalom speciale, combinata
Ritirata 1984
Palmarès
Olimpiadi 2 1 1
Mondiali 4 3 2
Coppa del Mondo 2 vittorie
Coppa del Mondo - Gigante 2 vittorie
Coppa del Mondo - Slalom 1 vittoria
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Hanni Wenzel (Straubing, 14 dicembre 1956) è un'ex sciatrice alpina tedesca occidentale naturalizzata liechtensteinese, vincitrice delle uniche medaglie d'oro olimpiche per il suo Paese.

È sorella di Andreas e Petra, moglie di Harti Weirather e madre di Tina, tutti a loro volta sciatori alpini di alto livello[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La famiglia Wenzel è originaria della Germania ma trasferita in Liechtenstein. Dopo i primi successi sportivi di Hanni e di suo fratello Andreas[senza fonte], la famiglia ricevette la cittadinanza del principato.

Carriera sciistica[modifica | modifica sorgente]

Sciatrice polivalente in grado di primeggiare in tutte le specialità dello sci alpino, Hanni Wenzel ottiene i suoi primi punti in Coppa del Mondo il 1º marzo 1972 a Heavenly Valley chiudendo 10ª in slalom gigante. Il 20 dicembre dello stesso anno, sale per la prima volta sul podio nel gigante di Saalbach, piazzandosi terza alle spalle della atlete di casa Annemarie Moser-Pröll e Monika Kaserer. La prima vittoria, nella stessa disciplina, arride alla Wenzel esattamente un anno dopo a Zell am See. Nel 1974 conquista il suo primo titolo mondiale, a soli diciassette anni, ai Mondiali del 1974 di St. Moritz, in slalom speciale, oltre alla medaglia d'argento in combinata. Nella stessa stagione giunge prima anche nella classifica di Coppa del Mondo di slalom gigante, risultato le consegnerà la sua prima "coppetta" di specialità.

Nel 1976 partecipa ai XII Giochi olimpici invernali di Innsbruck 1976 in Austria aggiudicandosi la medaglia di bronzo, valida anche ai fini dei Mondiali 1976, in slalom, piazzandosi dietro la campionessa tedesca occidentale Rosi Mittermaier e all'azzurra Claudia Giordani. Rimpingua il palmarès anche con un bronzo in combinata, riconosciuto però solo per i Mondiali. Due anni dopo vince una impressionante serie di trofei: la sua prima Coppa del Mondo assoluta, la Coppa del Mondo di slalom speciale e l'argento ai Mondiali del 1978, disputati a Garmisch-Partenkirchen, in combinata.

Ma l'apice di una già prestigiosa carriera giunge nel 1980; in quell'anno conquista due medaglie d'oro ai XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980 negli Stati Uniti (slalom e gigante) e un argento (in discesa libera, alle spalle della Moser-Pröll), medaglie valide anche per i Mondiali 1980, la Coppa del Mondo assoluta e la "coppetta" di slalom. In particolare le medaglie d'oro sono le prime assolute attribuite a un atleta liechtensteinese; inoltre nello stesso anno anche suo fratello Andreas ottiene la Coppa assoluta; l'evento è finora l'unico caso nella storia della manifestazione, in cui due fratelli conseguono la coppa di cristallo, oltretutto nella stessa stagione[2][3]. Risulta anche prima nella classifica di combinata, piazzamento che bisserà anche nel 1983, prestazione che però negli anni ottanta non attribuisce ancora alcun trofeo. Il 20 marzo 1984 ottiene l'ultima vittoria a Zwiesel, località che la vedrà, il giorno seguente, congedarsi dal Circo bianco.

Al termine della carriera la Wenzel potrà vantare 33 successi individuali e ben 89 podi complessivi.

Altre attività[modifica | modifica sorgente]

Nel 1985 concluse la sua carriera sportiva e sposò lo sciatore austriaco Harti Weirather, con il quale conduce uno studio di sponsorizzazioni nello sci[2].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Luogo Stato Disciplina
20 dicembre 1973 Zell am See Austria Austria GS
21 febbraio 1975 Naeba Giappone Giappone SL
14 marzo 1975 Sun Valley Stati Uniti Stati Uniti SL
19 gennaio 1977 Schruns Austria Austria K
15 dicembre 1977 Madonna di Campiglio Italia Italia GS
10 gennaio 1978 Les Mosses Svizzera Svizzera GS
22 gennaio 1978 Maribor Jugoslavia Jugoslavia SL
24 gennaio 1978 Berchtesgaden bandiera Germania Ovest SL
25 gennaio 1978 Berchtesgaden bandiera Germania Ovest SL
2 marzo 1978 Stratton Mountain Stati Uniti Stati Uniti GS
12 dicembre 1978 Piancavallo Italia Italia GS
3 febbraio 1979 Pfronten bandiera Germania Ovest SL
4 febbraio 1979 Pfronten bandiera Germania Ovest K
8 febbraio 1979 Maribor Jugoslavia Jugoslavia SL
8 dicembre 1979 Limone Piemonte Italia Italia GS
14 dicembre 1979 Limone Piemonte Italia Italia K
10 gennaio 1980 Berchtesgaden bandiera Germania Ovest GS
16 gennaio 1980 Arosa Svizzera Svizzera GS
21 gennaio 1980 Bad Gastein Austria Austria SL
21 gennaio 1980 Bad Gastein Austria Austria K
23 gennaio 1980 Maribor Jugoslavia Jugoslavia SL
26 gennaio 1980 Saint-Gervais Francia Francia GS
28 febbraio 1980 Waterville Valley Stati Uniti Stati Uniti GS
27 gennaio 1981 Les Gets Francia Francia K
8 febbraio 1981 Zwiesel bandiera Germania Ovest K
12 dicembre 1981 Piancavallo Italia Italia SL
30 gennaio 1983 Les Diablerets Svizzera Svizzera K
18 marzo 1983 Furano Giappone Giappone GS
21 dicembre 1983 Haus im Ennstal Austria Austria DH
22 dicembre 1983 Haus im Ennstal Austria Austria GS
13 gennaio 1984 Bad Gastein Austria Austria DH
14 gennaio 1984 Bad Gastein Austria Austria K
20 marzo 1984 Zwiesel bandiera Germania Ovest SL

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda Sports-reference. URL consultato il 14 agosto 2010.
  2. ^ a b Paolo De Chiesa, I miei campioni: Hanni e Andreas Wenzel in Sito ufficiale dei XX Giochi olimpici invernali, 23 maggio 2003. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  3. ^ "Il personaggio sportivo dell'anno - 1980" su Anni80.info. URL consultato il 16 agosto 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84716779